Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Treviso


Coppa Italia Regione Veneto: in finale trionfa l'ArzignanoChiampo!

LiventinaGorghense piegata 1-0. Decide il bomber Martin Trinchieri!

Vai alla galleria

Nella foto: il gol di Trinchieri su calcio d'angolo a 5' dall'avvio...

Liv./Gorghense-Arzi/Chiampo 0-1

Liventina/Gorghense (4-3-3): Zamberlan, Barichello***, Battiston, Zanusso** (33’ st Miolli****); Cofini,  Polesel (1’ st Iacono****), Grandin, Margherita,  Cattelan, Vianello. 

A disposizione: 12 Memo, 13 Soncin***, 14 Cescon***, 15 Benedet****, 16 Boem*****.

Allenatore: Carlo Marchetto

Arzignano/Chiampo (4-4-1-1)): Maragna, Vignaga***, Vanzo****, Friggi; Azzolini, Carlotto (26’ st Dal Bosco) Baggio (13’ st Jacopo Simonato), Benetti; Faedo (22’ st Galiotto); Trinchieri.

A disposizione: 12 Pozzan**, 13 Broccardo, 14 Sarzi, 15 Tripoldi***.

Allenatore: Paolo Beggio

Arbitro: Sajmir Kumara sez. aia di  Verona

Assistente n° 1: Scapini sez. aia di Legnago

Assistente n° 2: Magro sez. aia di Padova

Reti: 5’ pt Trinchieri

Note. Pomeriggio nuvoloso, temperatura di 12 gradi, terreno molle ma  in buone condizioni, spettatori 450 circa tra cui parecchi addetti ai lavoro delle categorie dilettanti.

Ammoniti: Cofini, Trinchieri

Recupero: pt 1’ st 3’

(***) under a referto gara: *’93, **’94, ***?95, ****’96, *****’97

Mirano (Venezia). Mirano porta sfiga alla Liv.Gorghense. I trevigiani per la quinta volta chiamati a giocare una finale sul campo mestrino hanno pagato dazio…L’ “Arzi” fa il passo decisivo e vola alla fase nazionale dove affronterà i trentini del Mori S. Stefano e i friulani del Chions.

E’ una finale inedita per i due club. La Liv.Gorghense a referto non dispone sulla mediana e in attacco degli squalificati Marco Rossi e Cavalli (domani l’attaccante “buranello” completerà la squalifica di 5 mesi comminatagli in un torneo canicolare) oltre all’infortunato, l’esterno d’attacco Biondo. L’Arzi/Chiampo non ha alcun problema di formazione: mister Paolo Beggio fa sfoggio del miglior 11 e defila il fluidificante di difesa Benetti (ex capitano dell’MM Sarego) sul lato mancino a copertura del settore.

E’ una finale che l’Arzi/Chiampo indirizza a proprio favore già ai 5’: dall’angolo, alla sinistra di Zamberlan, lo spiovente di Carlotto è un’ invito per lo stacco di Trinchieri che incorna nella rete trevigiana con la difesa colpevole per non aver stretto a sufficienza sul “gaucho”.

Il gol al passivo è una palla al piede per i ragazzi di Marchetto che non trovano ritmo e facilitano la copertura di Emanuele Friggi e compagni sempre pronti a raddoppiare e ripartire. Il lavoro di rilancio  dell’Arzi/Chiampo poggia il gioco sul dinamico Faedo che sulla destra si alterna a Tecchio nel puntare la fascia più debole dei bianco-verdi. Sullo slancio del vantaggio, il team di Beggio cerca di approfittare del buon momento e al 19’ Faedo dalla distanza lambisce i legni trevigiani. La Liventina si vede a sprazzi, ma è sempre costretta a girare al largo e in area il duello aereo tra i centrali vicentini e Cattelan è puntualmente vinto dai berici che non concedono spazio. Qualche tiro sporto mette le avvisaglie alla porta di Maragna, ma il portiere sbriga ogni tentativo con sicurezza e tempestività. Al 39’ è ancora l’undici di paolo Beggio a rendersi pericoloso con una capocciata di Trincheri. Subito dopo, ed è l’ultima azione dei primi 45’, un tiro-cross di Tecchio scende pericoloso a pochi centimetri dalla trasversale dove si alza con il palmo della mano Zamberlan.

Nel secondo tempo fa capolino il sole e la Liv. Gorghense prova  a far  decollare la partita accentuando la fase offensiva con l’entrata in campo di Iacono per il metodista Polesel.  Il campo nel frattempo mostra i segno della contesa, ma resta agibile e non ostacola il palleggio impostato delle due finaliste.  Col passare dei minuti la gara si spegne e in campo arde l’agonismo e il contatto. Scattano le prime sanzioni, ma il gioco scema paurosamente nella mediocrità.  Mister Beggio anticipa gli effetti della fatica con un paio di cambi che rafforzano il gioco di sbarramento e Jacopo Simonato allineato a Friggi e Vanzo garantisce il proprio contributo nei raddoppi di marcatura. Sulla sponda trevigiana mister Marchetto cerca di spingere i suoi alla riscossa, ma sul piano fisico la retroguardia vicentina non fa passare spillo. E’ invece il contropiede dei ragazzi a incidere con un paio di filate di Dal Bosco che allungano le maglie bianco-verdi esauste dal dispendio di energie profuse.  Per rimettere in piedi la finale ci vuole un jolly, un tiro da fuori, ma nelle gambe dei trevigiani il colpo a ferire non trova il solista…

Galleria fotografica
  • L'ArziChiampo festeggia
  • A centrocampo
  • La terna
  • I vincitori
  • Bomber Trinchieri
  • Mister Beggio
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 05/01/2014
 

Altri articoli dalla provincia...













Ennesima provocazione razzista in Terza Treviso. Kouassi nel mirino...

Nella foto di Venetogol, il promettente Kouassi Francis Amon sez. di Treviso. L'entrata in campo dei campioni d'Italia (con al petto lo scudetto) della Liventina e i rossoverdi dell' Union Feltre. Ma cosa si aspetta a declassare la Terza categoria in torneo "amateur"? L'ennesimo caso di volgarità sportiva e di...leggi
15/11/2018





















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,98858 secondi