Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Rovigo


Nasce il Delta Porto Tolle Rovigo. Ecco il comunicato stampa fiume...

La famiglia Visentini sbotta con l'Amministrazione e vola a giocare a Rovigo...

COMUNICATO STAMPA 2 LUGLIO 2014

A seguito delle questioni nate nell’ultima settimana, in particolare dal Consiglio Comunale del giorno 26 Giugno u.s. ore 22.00 circa, in relazione allo Stadio comunale, convenzioni e lavori di adeguamento, l’A.C. DELTA PORTO TOLLE vuole chiarire la sua posizione, anche in merito alle dichiarazioni fatte ai giornali dall’Amministrazione Comunale. Non vorremmo dilungarci troppo, ma purtroppo, la questione va illustrata fin dalla nascita. In data 28 Giugno 2013 la nostra società ha presentato, dopo aver vinto il Campionato di Serie D 2012/13, domanda di iscrizione in Lega Pro. Allegata all’iscrizione nei giorni seguenti era stata inviata alla Lega non solo la comunicazione per rinnovo della Convenzione per la gestione dei campi a firma del Sindaco datata 4 Luglio 2013 prot. 9289, ma anche l’impegno all’esecuzione dei lavori di adeguamento dello Stadio Comunale datata 26 Agosto 2013 prot. 0011712. Questo sta a significare che l’Amministrazione Comunale, non solo si era impegnata a mettere a norma lo stadio, ma che era a conoscenza, già un anno fa, della situazione. Tale impegno garantiva alla nostra società di poter partecipare in deroga al campionato di Lega Pro fino al 31 Marzo 2013. Occorre premettere che, oltre all’impegno ad adeguare l’impianto e aumentare di 200 posti lo Stadio, la società aveva bisogno di portare sostanziali modifiche all’impianto entro il 15 Agosto 2013. L’Amministrazione Comunale non potendo impegnare risorse per i lavori iniziali, ha chiesto alla società di anticipare le somme, promettendo poi il rimborso. Il Delta Porto Tolle, pertanto, durante l’estate 2013 ha provveduto a sue spese ad acquistare una tribuna per il settore ospiti di 500 posti, costruire la sala GOS e sala stampa, allungare le panchine, adeguare gli spogliatoi, attrezzare la sala anti doping, installare la videosorveglianza, costruire la nuova biglietteria ecc…, questi lavori sono costati alla società circa Euro 150.000,00, ad oggi non ancora rimborsati.

Durante il mese di Gennaio 2014 la società più volte ha chiesto agli Assessori Siviero e Gibbin e al Vice Sindaco Mancin, di pensare ad una soluzione per i lavori di adeguamento che avevano scadenza al 31 Marzo 2013, in particolare montaggio tribuna di 200 posti e acquisto lampade da implementare all’impianto di illuminazione esistente. Le risposte sono state sempre positive, anzi più volte ci è stato riferito di non preoccuparci, che il lavoro si aggirava attorno ai 50.000,00 euro e che se ne sarebbero fatti carico, come da impegno sottoscritto nei mesi precedenti. A febbraio 2014 la società non ricevendo notizie chiedeva per iscritto con comunicazione protocollata e datata 24 Febbraio 2014, un incontro per discutere sui lavori di adeguamento, senza mai ricevere risposta. A seguito di numerose richieste verbali di chiarimenti, al fine di capire se fosse possibile o meno portare a termine entro il 31 Marzo 2014 gli ultimi lavori, solo quindici giorni prima della scadenza, una delegazione comunale chiede un incontro alla Commissione per le Infrastrutture in Lega per illustrare la situazione ‘Stadio Comunale’, o meglio per comunicare che non avrebbero tenuto fede agli impegni presi ad Agosto 2013. In quella sede, i rappresentanti della Lega Pro, facevano presente alla delegazione che non mantenere fede agli impegni presi, faceva decadere la società dalla possibilità di ricevere nuove deroghe per i campionati successivi!

Alla luce di tutto questo, la società ha provveduto a sue spese, per accelerare i tempi, al montaggio della tribuna di 200 posti, sostenendo un costo di 27.000,00 euro circa, somma deliberata dalla Giunta, che ad oggi ha liquidato solamente in parte. Durante lo stesso periodo, la società ha cominciato a chiedere al Comune di programmare e trovare un accordo sui nuovi lavori per un eventuale Lega Pro Unica 2014/15, la discussione è sempre stata rinviata, attendendo, probabilmente, le sorti della squadra. A fine campionato (Giugno 2014) abbiamo comunicato all’Amministrazione la volontà, nonostante la retrocessione, di presentare domanda di ripescaggio per non perdere tutto quello che calcisticamente si era costruito fino a quel momento. Da un primo incontro con presenti vari assessori, Vice Sindaco, Sindaco e Segretario, i problemi presentati erano principalmente due:
1. L’impossibilità di rinnovare la convenzione con la società, in quanto società di capitali;
2. La mancanza di fondi per l’adeguamento dello Stadio.
Alle problematiche presentate, la società consegnava ai presenti esempi di altre società professionistiche, che avevano utilizzato una concessione per assegnare la gestione degli impianti oppure suggeriva di disporre un bando. Per quanto riguarda i lavori, la società aveva presentato la difficoltà a sostenere privatamente i lavori e aveva fatto presente che a causa dalla mancata ottemperanza alla prima deroga, non si poteva presentare domanda per una seconda deroga.

L’incontro era finito con toni estremamente pacati, e con l’accordo di rivedere entrambe le posizioni sia da parte del Comune che dalla parte della Società. Nei giorni successivi, il Sindaco e il Presidente si incontravano nuovamente entrambi con la volontà di trovare una soluzione, la posizione dell’amministrazione era quella di rimborsare la somma dei lavori (valutati in Euro 1.000.000,00) in quindici anni, la società dall’altro canto si impegnava a sostenere le spese ( valutate in Euro 400/500.000,00 euro preventivi alla mano) e chiedeva il rimborso in 5/7 anni. La somma richiesta annualmente era composta dall’importo della convenzione di 72.000,00 euro per la gestione dei quattro campi comunali e custode, 28.000,00 quale rata del primo stralcio dei lavori mai rimborsati eseguiti nell’estate del 2013, e 100.000,00 per la quota relativa ai nuovi lavori di adeguamento. Per un totale di Euro 200.000,00.

Le parti si erano lasciate in totale armonia, con la promessa del Sindaco di ricontattare il Presidente entro martedi/mercoledi 25 Giugno u.s.. La società non ha più avuto notizie e neppure altre proposte, fino al Consiglio Comunale del 28 Giugno, dove il Sindaco ha perfettamente chiarito la posizione dell’amministrazione. A questo punto, la società ha dovuto prendere in mano la situazione e trovare altre soluzioni, e già dal giorno successivo ha preso i contatti con Rovigo che si era offerto fin dall’inizio di ospitare il Delta. L’unico segnale dell’Amministrazione è stato un messaggio inviato al Presidente venerdi 27 Giugno ore 23.00 con una richiesta di incontro e una mail alla società il giorno successivo con richiesta di incontrarsi il giorno 30 Giugno per farsi che il Comune potesse programmare la consegna delle concessioni ad altre realtà sportive del territorio. Appare evidente che la società abbia atteso a lungo le decisioni dell’Amministrazione con la massima disponibilità e apertura al dialogo, che è stato interrotto senza motivo proprio dal Sindaco. A questo punto, senza voler entrare in questioni politiche, pretendiamo che le dichiarazioni fatte da Assessori e Sindaco, quanto meno rispecchino la verità.

Il Sindaco sa benissimo che la questione legata alla Giacomense era stata presa in considerazione per ovviare al periodo in cui sarebbero stati fatti i lavori di adeguamento al campo si Porto Tolle, infatti, il campo di Portomaggiore era adeguato non alla Lega Pro Unica, ma alla Lega Pro -II Divisione, pertanto, inutilizzabile per tutto il campionato 2014/15. La società ha sempre chiesto di vedere i preventivi per i lavori (importo Euro 1.000.000,00) richiesti dall’amministrazione, ma ad oggi nessun preventivo è stato presentato, pertanto, ci si chiede come i vari Assessori possano parlare di importi e come si possa parlare di una programmazione di un rimborso di 15 anni, senza avere il dato principale: il costo! L’Amministrazione Comunale non può di certo far intendere che la società avesse un disegno premeditato a questa situazione, infatti il 26 Giugno scadevano i termini per chiedere eventuali fusioni, trasformazioni di società, cambi di sede e quant’altro, pertanto, se la società fosse stata interessata a chissà quali altre mete si sarebbe mossa molto prima! E’ più credibile che fosse la Giunta Comunale ad aver premeditato il tutto, visto l’evolversi della situazione, e visto che fin dall’inizio non ha voluto rinnovare la convenzione con un’altra forma che potesse quanto meno dare un impianto sportivo alla società,in merito ricordo che per iscriversi in serie D serve una convenzione/concessione e non una semplice ‘domanda’. In merito al contributo che la società avrebbe dovuto pagare al Comune in caso di rinnovo, la società nemmeno esprime il suo pensiero, tale espressione è comunque sintomo della volontà di questa amministrazione! Siamo sorpresi che il Sindaco affermi che la società non ha considerato la sua proposta, e ha volutamente allungato i tempi, quando è successo esattamente il contrario! 

Per quanto riguarda la questione PIRUEA –EX ZUCCHERIFICIO, la società Visinvest s.r.l ( soggetto giuridico estraneo alla società calcistica) ha protocollato la richiesta per ottenere i permessi di costruzione con allegati tutti i pareri positivi degli enti interessati circa 14 mesi fa, e ad oggi non ha ancora ricevuto risposta in merito, ma è comprensibile visto i numerosi impegni di questa Giunta Comunale.

Detto ciò, la Società non ha intenzione di continuare in queste sterili discussioni, l’Amministrazione ha voluto dare, giustamente, priorità ad altre opere e alle difficoltà di famiglie del Comune, a noi bastava della chiarezza, della trasparenza e del rispetto. Il Presidente ha sempre investito, sia come gruppo che come volontariato, moltissimo sul territorio, e avrebbe continuato a farlo rinunciando alla domanda di ripescaggio per poter avere il tempo di creare la struttura per approdare nuovamente tra i professionisti.

Non avendo, pertanto, una convenzione e non essendoci stata la volontà a far rimanere il Delta a Porto Tolle, la società ha preso determinate decisioni.

Entro il 5 Luglio p.v. la società depositerà in Lega Nazionale Dilettanti un’istanza per poter giocare a Rovigo, che conterrà la richiesta tardiva per il cambio di sede e di denominazione in A.C. DELTA PORTO TOLLE ROVIGO S.R.L..

Con questo comunicato si coglie l’occasione per ribadire che la società desidera che i suoi tifosi continuino a seguire la loro squadra anche nella nuova sede, e pertanto, metterà a loro disposizione abbonamenti gratuiti. Lasciamo uno stadio che ci ha regalato grandissime emozioni, ma non vogliamo perdere chi insieme alla società ha reso possibile tutto questo.

A.C. DELTA PORTO TOLLE S.R.L.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Venetogol il 02/07/2014
 

Altri articoli dalla provincia...



Adriese-Campodarsego. Marangon apre, Burato archivia, E' 2-0...

ADRIESE-CAMPODARSEGO 2-0 ADRIESE (4-3-3): Kerezovic; Anostini (34′ st Scarparo), Meneghello, Boscolo Berto, Boldrin; Boreggio, Pagan, Delcarro; Aliù, Marangon, Santi (30′ st Buratto). A disposizione: Milan, Boccioletti, Busetto, Tomasini, De Costanzo, Nicoloso, Toffano.&n...leggi
11/02/2019

Terza categoria. Anche Rovigo avrà la sua Supercoppa Provincia

La Delegazione di Rovigo lancia una nuova manifestazione nel panorama calcistico polesano. A fine stagione, entro il 10 giugno, si disputerà infatti la 1^ edizione della Supercoppa "Andreotti Auto - Aciemme" (i nomi dei due sponsor), dedicata alle formazioni di Terza categoria. ...leggi
05/02/2019




Serie D. Il St. Georgen mette nel freezer la capolista Adriese

Nella foto: mister Patrizio Morini, St. Gerorgen. Temperatura rigida a Brunico, ma è l’agonismo e la visita della capolista a riscaldare l’ambiente. Si inizia con due gradi sotto lo zero e si finisce con il termometro che segna -4! Gli Jergina di Morini sembrano abituati mentre gli ospiti faticano ad e...leggi
20/01/2019


Serie D. Al "Cavallari" il Delta acciuffa il Campodarsego nell'extra

Delta Porto Tolle-Campodarsego 1-1 Delta Porto Tolle: Pigozzo, Gurini, Boccafoglia, Meucci, Tarantino, Sirigu, Pandiani, Malagò, Traini, Sottovia (21' st Nobile), Anarfi (21' st Radoi). A disposizione: 12 Adorni, Oberrauch, Koliatko, Turea, Boron, Sarr, Gherardi. Allenatore: ...leggi
13/01/2019

Coppe di Terza categoria: domenica si gioca ovunque, tranne a Belluno

Ecco il programma di domenica 13 gennaio alle ore 14.30 per quanto riguarda le Coppe di Terza categoria. Semifinali di ritorno a Bassano, Rovigo, Treviso, Venezia e Vicenza. Fase a gironi a San Donà, Padova (ultima giornata) e Verona (penultima). A riposo solo le squadre di Belluno. ...leggi
11/01/2019










Delta P. Tolle. La sconfitta a Este ha decretato l'esonero di Zattarin

Al Delta Porto Tolle, si cambia. La tensione e le lamentele che affiorarono al “Fair-play” di Cartigliano e le successive prove concentrare in tre impalpabili pareggi: lo 0-0 sulle sponde del Brenta, il 3-3 casalingo contro la Virtus Bolzano, lo 0-0 allo “Zanutto” di S. Donà, ieri tracimate con la sconfitta di Este, per Gianluc...leggi
11/11/2018

Seconda. Mercoledì nel girone H si recupera Salara-Frassinelle

Salara-Frassinelle, match della settima giornata di Seconda categoria, sarà recuperato dopodomani (mercoledì 7 novembre) con fischio d'inizio alle 20.30 a Ficarolo. Si tratta di uno scontro diretto in zona playoff, visto il terzo posto del Salara (18 punti) e il quarto del Frassine...leggi
05/11/2018

Prima Categoria: il rinato Rovigo vuole tornare in alto

Una «nobile decaduta» che ha tanta voglia di tornare in alto. Inizio di stagione da pollice alto per il blasonato Rovigo, salito in estate in Prima Categoria grazie alla fusione con il Boara Pisani, che dopo le prime otto giornate di campionato occupa il quarto posto del girone D con 13 ...leggi
31/10/2018

Prima Categoria: partenza da record per la corazzata Scardovari

Nove vittorie e due pareggi in undici partite giocate. Primo posto solitario in campionato e ottavi di finale di Coppa Veneto ormai alle porte. In Prima Categoria avvio di stagione bruciante per lo Scardovari di Fabrizio Zuccarin, che comanda la classifica del girone D...leggi
25/10/2018

Serie D, il big match finisce in parità, 2-2 e tutto nel primo tempo

La prima di Andreucci sulla panchina del Campodarsego termina con un pareggio, uno scoppiettante 2-2 contro la capolista Adriese in cui accade tutto in un incredibile primo tempo. All'inizio è proprio la squadra di Florindo a portare i primi pericoli, con De Piccolo e Santi che spaventano Cazzaro senza trovare la porta, ma a...leggi
21/10/2018




Serie D: colpo Adriese. Arriva Matteo Buratto ex Pordenone...

Nella foto by pordenonecalcio: Matteo Buratto, rinforzo per mister Florindo.Colpo di mercato in casa Adriese: Matteo Buratto, classe 1994, centrocampista centrale vestirà la "camiseta" granata da oggi pomeriggio agli ordini di mister Florindo. Un colpo di mercato eccezionale del ds Sante Longato che ha trovato subito l'"...leggi
18/09/2018





Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,91429 secondi