Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI AMATORI    

Edizione provinciale di Bassano


Coppa Ita Eccellenza. Paolo Camparmò decide il derby bassanese...

EuroMarosticense pragmatica e il suo centravanti in torsione fa centro...

Vai alla galleria

Nella foto: il gol di Paolo Camparmò in rotazione che ha deciso il derby.

Cartigliano-EuroMarosticense 0-1

Cartigliano: Bortignon, Corrà**-24° st Mbarek***-, Lorenzin***-24° st Sancolodi**-, Miotti, Bittante, Murataj, Frachesen-20° st Bresolin-, Rampazzo*-34° st Bonan***-, Baggio- 1° st Mattioli-, Di Gennaro.

In panchina: 12 Bertoncello, Comarin***

Allenatore: Alessandro Ferronato

Euromarosticense: Zatti, Antonello*, Toniolo, Securo**-3°pt Farronato-, Zanandrea*, Di Filippo, Lunardon-21° st Minato**- Parise-31° st Pomposo-, Camparmò, Topparelli-20° st Ahiamadia***-38° st Contiero-.

In panchina: 12 Musso**, Zanotto***,

Allenatore: Guido Belardinelli

Arbitro: Sebastiano Brizzi sez. di Verona

Assistente n° 1: Riccardo Cotalini sez. di Adria

Assistente n° 2: Cristian Girotto sez. di Castelfranco V.to

Reti: 31° pt Paolo Camparmò

Note. Pomeriggio di sole, temperatura di 32 gradi, terreno in perfette condizioni, spettatori 200 circa

Ammoniti: Miotti, Baggio

Espulso al 42° st Sancolodi per frase irriguardosa

Recupero: pt 1-st 4

*-**-***-under della gara

Cartigliano. Le sconfitte sono insegnamenti per crescere, in fretta…La pensa così “Ale” Ferronato al termine del derby perso di misura contro i cugini dell”Euromarosticense. Nessun dramma.” Il passo falso, ci  consente di aprire gli occhi sulla severità del torneo che andremo ad affrontare, che non ha nulla a vedere con la Promozione da dove arriviamo dopo una cavalcata da vincitori”. Il Cartigliano nell”anticipo davanti gli occhi dei propri tifosi e di parecchie “spie” contava di replicare il successo di sette giorni prima, ma la formazione di Belardinelli si e” dimostrata un osso duro. Ballerina nella prima parte del match, la difesa rossonera-Euro in maglia bianca- alla lunga ha saputo serrare le maglie, allinearsi in una linea a “cinque” impermeabile, favorita dalla staticità del trio offensivo di casa schiacciato a fare da muro sulla linea dei sedici metri e contribuire a rendere ermetico lo sbarramento del team degli scacchi. Il caldo soffocante ha poi contribuito ad annebbiare le idee, ma sul piano del gioco e delle occasioni sciupate la prima frazione ha divertito. Qualcuno di parte ha pure imprecato. Al 3° prime proteste per una caduta-inciampo in area di Nicola Baggio che ingoia la protesta e si rialza. Al 6° punizione a uscire per il collo destro di De Gennaro appostato sulla lunetta dei sedici metri: il cuoio  radente lambisce il montante alla destra di Zattin, immobile. L”Euro tarda a organizzare la reazione. Assestate le marcature i ragazzi di Belardinelli prendono campo, spingono con intensità sul lato di destra e un paio di spioventi per la capoccia di Camparmò mettono in allarme la difesa di casa. Il Cartigliano un po’ lezioso, ma diligente giro palla, al 26° sfodera un micidiale contropiede 3 contro 1 con Di Gennaro -egoista e per nulla altruista- che getta alle ortiche una occasione più unica che rara dimenticandosi di servire sul fianco sinistro Nicola Baggio. Prima del gol l ”Euro” torna a saggiare la solidità di casa con Lunardon; sul fendente a mezza altezza Bortignon in volo plastico va a togliere dal palo. I rossoneri conquistano tre corner di fila. Dalle retrovie salgono i “corazzieri” marosticensi, ma i primi due calci dalla bandierina sono uno schianto, nemmeno arrivano a destinazione. Sulla terza giocata-arcuata a modo- dalla bandierina, il gol si concretizza. Sono due blocchi a favorirlo: sul secondo si posiziona Camparmò che sulla traiettoria più lunga del solito va in rotazione sul diretto marcatore, si porta il pallone sul piede buono, il mancino, alle spalle lo aspetta titubante De Gennaro- attaccante di ruolo- che non lo contrasta in maniera rusticana e la zampata in spaccata del centravanti fulmina a mezza altezza Bortignon. Il Cartigliano il gol al passivo lo soffre, ma prima del riposo la palla-gol del pareggio la spreca Baggio che ha posizione invidiabile angola troppo la conclusione. Nel secondo tempo mister Ferronato cerca nuove soluzioni nella panchina, ma la “Maro” non molla. I ragazzi di Belardinelli moltiplicano il dispendio di energie e il Cartigliano si affloscia. Ci prova sui calci piazzati- ma chi sarà mai delegato a saltare..- lo fa dalla bandierina, palloni nel mucchio privi di una logica tattica. Davanti a uno sbarramento che sembra la Muraglia Cinese, i biancocelesti vanno in tilt in acrobazia e nemmeno abbozzano la conclusione dalla distanza. Tiri, zero… La partita nei venti minuti finali si inaridisce in un palleggio laterale tra centrali difensivi ed esterni, passando per capitan Miotti. Il pallone solo di rado supera la linea di metà capo, l”azione del Cartigliano rivelata schematica, prevedibile e priva delle sovrapposizioni. Zattin di pericoli fino al triplice fischio di Brizzi non corre e disimpegna un lavoro di routine.  

 

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 03/09/2016
 

Altri articoli dalla provincia...



Cartigliano. Di Gennaro: "Tornerò più forte di prima! Grazie a tutti"

La parola crack nel mondo del calcio è ambigua: può indicare un giocatore che fa la differenza oppure replicare tristemente il rumore che fa un legamento quando si rompe. Edoardo Di Gennaro, attaccante 26enne del Cartigliano, riassume in sé tutte e due le accezioni: bomber implacabile in campo, con 60 gol fatti ...leggi
05/10/2019

Promo B. A Rosà arriva il Bassano! Fabbian: "Serve la gara perfetta"

Domani allo stadio di Rosà arriva il Bassano per la quarta giornata del campionato di Promozione (girone B). Ecco le parole del mister giallonero Marco Fabbian. È arrivato il momento della gara più attesa: domenica affronterete il Bassano. Stato d’animo, difficoltà della partita ...leggi
28/09/2019






Terza cat. a Nord-Est. Il primato non ha padrone. Juve in prima fila

Nella foto: mister Gorgogline tecnico dela Juventina Mugnai. La Terza categoria a Nord/Est. Riparte Belluno. Tolta la ruggine con la ripresa scandita dal trofeo “Dolomiti”, le 4 big che hanno guadagnato le semifinali  del torneo, puntano a aprirsi la strada che indirizza alla  Secon...leggi
28/02/2019

Terza cat. S. Fior per la fuga; Union Lc per consolidare la vetta...

Nella foto: il S. Fior calcio capolista del girone A di Treviso e finalista di coppa. Riparte la Terza categoria a Nord/Est e sono i Comitati di Treviso, Bassano e Venezia a rompere gli indugi. E’ la Marca Trevigiana a offrire il meglio nella 1^ di ritorno con il big-match S. Fior-Padernello (and 0...leggi
16/01/2019






Out Eccellenza A. Il Team S. Lucia Golosine è salvo...

Il gol di testa di Raimo (10) fantasista del Team S. Lucia Golosine 1-0. Marostica-Team S. Lucia Golosine 0-2 Marostica: De Carli, Minato** (1' st Bizzotto****), Rossi**** (37' st Lunardon), Toniolo, Trevisan,Tomasi, Topparelli (36' st Merlo****), ...leggi
13/05/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07288 secondi