Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Treviso


JR. Nazionali. Passo avanti del Tamai, 1-0 al Careni/Pieve...

Decide il gol di Fiorenzo in apertura di ripresa dopo 54" di gioco...

Vai alla galleria

Nella foto: il Tamai del trevigiano Luca Saccon, appaiato al secondo posto al Campodarsego. Mestre nuovo leader.

Tamai-Careni/Pievigina 1-0

Tamai:Moras, Cramaro, Bignucolo, Salvador, Basso, Adamo, Pavan (23’ st Sula), Colussi, Fiorenzo, Nadal, Battaino

In panchina: 12 Breda, 13 Guiotto, 14 Zaia, 15 Carretta, 16 Simonaj,18 Saccon

Allenatore: Luca Saccon

Careni/Pievigina: Zonta, Francescon, Lovisotto, Damuzzo (35’ st Favero), Domi, Albert Francescon, Lorenzon (8’ st Giovanni De Zotti), Vanzella, Janko, Stefano De Zotti, De Faveri.

In panchina:12 Scotton, 13 Basciano, 14 Busetti, 16 Lucchese

Allenatore: Eddy Perenzin

Arbitro: Matteo Pierobon sez. aia di Castelfranco Veneto

Assistente n° 1: Marco Munitello sez. aia di Monfalcone

Assistente n° 2: Andrea Pittoni sez. aia di Udine

Reti: 1’ st Fiorenzo

Note. Pomeriggio velato accompagnato da una leggera brezza, temperatura di 24 gradi, terreno in ottime condizioni, spettatori 120 circa.

Ammoniti: Damuzzo, Adamo, Nadal

Espulso al 19’ st Alessandro Francescon

Recupero: pt 1’ st 4’

Tamai di Brugnera. 45’ soft che portano la sfida da playoff al riposo sul nulla di fatto. E’ il riassunto di un confronto tecnico che la ripresa ha riscattato con il gol decisivo e alcuni cartellini che hanno colorato 45’ in parte aspri dove le due squadre non si sono risparmiate qualche calcione... Il Tamai terzo in graduatoria non perde da otto gare: 6 vittorie, due pareggi e un bonus di 14/5 gol. L’undici di Luca Saccon non perde dal 4 febbraio a Mestre (4-2), mentre in casa la striscia positiva si dilata in positivo con il passo falso rimediato il 26 novembre (2-3) contro la capolista Campodarsego. Il Careni/Pieve risalita la corrente dopo in inverno assai…rigido (la parentesi più penalizzante del torneo giallo-rosso-blù) ha ripreso fiato con un filotto di quattro vittorie anticipate da un pareggio (1-1). Buono il bilancio dei gol realizzati 11/3, che hanno rinvigorito una squadra arrugginitasi nel meccanismo offensivo. La partita nella prima fase si sviluppa a singhiozzo con accelerazioni improvvise e qualche lacuna di troppo nel disimpegno, nella misura del cross da fondo campo e nell’inquadrare i pali. Al 3’ la prima fiammata, uno dei pochi flash della prima frazione con il salvataggio di Moras sulla conclusione bassa di De Zotti. Tanto gioco a centrocampo appiattisce la contesa che il Tamai bada a “blindare” sul pareggio. Al 20’ è ancora i careni con Janko a giocare la carta della conclusione a “giro” a mezza altezza che rasenta il montante alla sinistra di Moras. Il Tamai in questa fase del match preferisce controbattere di rimessa, ma dalla difesa e  nemmeno dal settore mediano i biancorossi riescono a innescare il velocista Forenzo. E’ sempre la formazione di Perenzin a portare le maggiori insidie ai pali di Moras. Al 24’ il gol solighese sembra una formalità: il tiro a colpo sicuro di De Zotti trova appostato al centro dei pali, sulla linea bianca, il piazzato Adamo che si sostituisce a Moras a protezione della porta. Nel finale la pressione trevigiana alimentata con un paio di cross per Janko vede sfumare l’ennesimo attacco dalla capocciata del centravanti smanacciata da Moras e sventata dalla difesa. Ripresa. Il gol che sblocca il match si concretizza dopo 54” della ripresa. La ripartenza con lancio dalle retrovie di casa all’indirizzo di Fiorenzo impegna il centravanti in una furente sgroppata, il bomber delle “furie” resiste al ritorno dei due centrali solighesi, guadagna i sedici metri e da posizione leggermente defilata sulla destra carica il fendente dal basso in alto che va ad avvolgersi nella sacca all’incrocio dei pali. Il gol al passivo innesca la reazione trevigiana. Il Careni per tutta la ripresa accentua la pressione nella metà campo di casa e va vicino al pareggio al 14’ con una palombella di Janko che scavalca Moras in uscita, ma la traiettoria del cuoio in caduta, supera abbondantemente la traversa. E’ l’unica palla gol degna di menzione di una ripresa in cui l’undici di mr. Perenzin ha impensierito Moras su calcio piazzato al 42’.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 14/04/2017
 

Altri articoli dalla provincia...




Serie D. Liventina-Vecomp Verona al 90' è 2-3...

Nella foto: il fischietto Jacovacci di Latina con i capitani. Liventina-Virtus Vecomp VR 2-3 Liventina: Bardella**,  Campaner, Zamuner, Casella, Gobbato**, Zupperdoni*****, Soncin, Carcuro (28' st Florean), Sutto**, Fabbro, Furlan ...leggi
10/12/2017









Promo D. Il clou segna il sorpasso del Fontanelle, 2-4...

Portomansuè-Fontanelle 2-4 Portomansuè: Nutta, Pederiva, Talamini**** (10’ st Seferovski****), Hagan (10’ st Rigutto), Santarossa* (45' st Biasi Manolache, Perissinotto, Cardin,  Del Papa (6’ st Sakajeva), Bounafaa, Gnago, Agyapong** (3’ st Rizk**) ...leggi
05/11/2017









Coppa Ita Live... Istrana-S. GiorgioSedico è finita 2-0...

Istrana-Union S. Giorgio/Sedico 2-0 Istrana: Gemin, Burbello**. Molin, Niero, Furlanetto, Zugno, Manente** (31' st Shity**), Barra* (14’ st Gallina), Bellè, Comin (19’ st Zanata), Maschio*** (27' st Strippoli***) In panchina: 12 Cavarzan, ...leggi
11/10/2017












Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,96264 secondi