Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

JR. Naz. Mestre 1 & 2: i baby balleranno di gioia sull'ara del Delta

Nella foto: il Mestre di mister Ivan Galante, pronto a festeggiare il successo finale e anticipare l'Olè-Pro del Mestre di Zironelli.

Ultima fatica per la JR. Nazionali nei gironi C e D, due vetrine in cui sono parecchi i interrogativi da chiarire in attesa del via al playoff di fine mese. Nel girone C nel testa coda in programma in Polesine (a Rovigo) sul rettangolo del Delta, il Mestre potrà finalmente gioire al successo finale, un traguardo che sembrava sfumato alla terzultima con la sconfitta nello scontro diretto al “Gabbiano” contro il Campodarsego salito sul gradino più alto del podio. Il mezzo scivolone dei biancorossi di mr. Vidale venerdì scorso a Trieste (sul sintetico di Prosecco) ha in un batter baleno rilanciato in vetta gli arancio-nero pronti a formalizzare un brindisi-bis (la formazione maggiore di “Mau” Zironelli, presieduta da Stefano Serena lo farà a Vigasio, di…domenica) stappando le prime bottiglie al “Gabrielli”. Nel girone D l’incontrastata Virtus Bergamo con i 13 punti di vantaggio sulla Virtus Vecomp Verona da settimane ha chiuso la porte in faccia alle dirette antagoniste. Ora l’attenzione si sposta sulla volata per l’assegnazione dei quattro posti del playoff. Nel girone C Campodarsego e Tamai si dividono la piazza d’onore a quota 56. I confronti diretti rispecchiano l’equilibrio e sono determinati dalle due vittorie esterne: il “Campo” ha vinto l’andata a Tamai per 2-3; le “furie rosse” di Luca Saccon hanno replicato violando il “Gabbiano” di Campodarsego per 1-2. I tre gol realizzati dai padovani nella gara di andata fanno la differenza. Nalesso e compagni sono quindi “secondi”. Bello e interessante anche il testa a testa per la terza e quarta poltrona. Triestina e Careni/Pievigina se la contendono in un punto di differenza. L’Unione di Stefano Lotti nel difendere la posizione dovrà vincere a Cordenons, i solighesi dovranno fare altrettanto al “D’Agostin” ospite la Calvi Noale. In caso di classifica pari, l’undici trevigiano scavalcherebbe il club alabardato per il 2-2 conseguito a Prosecco (TS), un vantaggio-gol  che lo abbinerebbe nell’extra-season al Tamai in gara secca in Friuli, un test giocato venerdì scorso e vinto dai friulani. I punti strategici di tutto questo corollario di ipotesi, lo dovranno chiarire le prestazioni sul campo. Il Mestre, come anticipato, ospite del fanalino Delta Rovigo dovrà solo assicurarsi la vittoria. Dietro si vedrà, ma Cordenons-Triestina sarà una partita tutta da seguire.

La classifica: Mestre 57: Playoff: Campodarsego 56, Tamai 56, U. Triestina 50, Careni/Pievigina 49.

Il programma di sabato 22 aprile

Girone C

Campodarsego-Ital-Lenti Belluno 1905 1

Careni/Pievigina-Calvi Noale 1

Cordenons-Triestina X

Delta Rovigo-Mestre 2

Montebelluna-Adriese 1

Union Feltre-Tamai X-2

Vigontina-Este X

Riposa l’Abano

Il programma del Girone D del 22 aprile

Parecchi i punti di domanda da chiarire anche nel torneo lombardo-veneto. La leadership della Virtus Bergamo è netta, ma alle spalle dei bianconeri orobici, è lotta sfrenata. L’Altovicentino sconfitto nell’ultimo turno è scivolato al 5° posto e questa posizione lo escluderebbe dall’extra stagionale. Saranno quindi gli ultimi 90’ a definire il quadrilatero post campionato. La partita che potrebbe sovvertire le gerarchie della classifica di giocherà nel bergamasco, a Scanzo, tra lo Scanzo/Rosciate (45) e l’Altovicentino (44). E’ la gara snodo. Ma una partita da tenere in considerazione Ciliverghe-Darfo Boario (43). Un successo dei nero-verdi camuni potrebbe mescolare le carte: a quota 46 con Ciliverghe-Scanzo/Rosciate e Darfo Boario ci si dovrà affidare alla classifica avulsa. E la classifica con lo scontro diretto Ciliverghe-Bardo Boario da assegnare, dire: Ciliverghe 7 punti, Darfo Boario 4 e Scanzo/Rosciate 3. Il Darfo/Boario vincendo a Ciliverghe entrerebbe nel pool e l’escluso sarebbe lo Scanzo. La palla al balzo dovrà quindi prenderla l’Altovicentino che, a Scanzo di… equivoci, vincendo (salirebbe a 47 punti) in terra bergamasca, metterebbe tutti d’accordo.

La classifica prima dei 90’ finali: Virtus Bergamo 69. Playoff: Virtus Vecomp VR 56, Pontisola 51, Ciliverghe/Mazzano 46, Scanzo/Rosciate 45, Altovicentino 44

Ciliverghe Mazzano-Darfo Boario 1-X

Legnago-ArziChiampo X

Pontisola-Grumellese 1

Scanzo/Rosciate-Altovicentino 1-2

Vigasio-Caravaggio 2

Virtus Bergamo-Ciserano 1-X

Virtus Vecomp-Levico Terme 1

Riposa la Virtus Bolzano

Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 18/04/2017
Tempo esecuzione pagina: 0,66155 secondi