Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Cavriè. L'Impernord va al sodo. A Nonna Carla non riesce la rimonta

Vai alla galleria

Impernord-Az. Agricola Nonna Carla 4-3

Impernord: Bigolin, Lovisotto, Domi, Ruffoni, Ostan, Ragazzon, Dalla Vedova, Roma, Berlese, Janko, Deon, Fighera, Storgato, Lucchese.

Coach: Ivano Cagnato

Azienda Agricola Nonna Carla: Dal Bò, Zabotto, Boscaro, Cecchetto, Pol, Messa, Bitri, Migotto, Cattai, Manzan, Kodjo, Basei

Coach: Zabotto

Arbitro: Alburnio sez. arbitri trevigiana

Reti: 1’ pt Migotto, 11’ pt Janko, 21’ pt Lucchese, 7’ st Roma, 11’ st Dalla Vedova, 12’ st Biscaro su rigore, 15’ st Kodjo

Note. Serata fresca accompagnata da a leggera brezza, terreno in buone condizioni, spettatori 200 circa

S. Biagio di Callalta. La “prima” del “Cavriè” regala una prestazione concreta, all’insegna del gol. La vittoria arride all’ Impernord, un “nove” che si candida al successo finale. Ma la prestazione dei “bianchi” a tratti è apparsa fin troppo sufficiente e l’ Agricola Nonna Carla avrebbe meritato qualcosa di più. Apre a sorpresa dopo 60” d agonsmo l’esordiente Az. Agr. Nonna Carla in rete con Migotto. La partita si articola in un buon palleggio. Nelle fasi iniziali è l’undici in casacca oranje, il team dell’Agricola Nonna Carla a far valere un discreto amalgama, un buon equilibrio tattico, abbinata a una sufficiente rotazione del cuoio. La ragnatela di passaggi occupa l’intero settore mediano e tiene in scacco l’ Impernord. L’aggressività esercitata da Della Vedova & Co. al 9’ sfocia nel lob di interno sinistro di Lovisotto che impegna in un provvidenziale recupero a ritroso Dal Bo; l’estremo stacca sotto la trasversale e con la punta dei guantoni smorza il pericolo in calcio d’angolo. All’11’ matura il pareggio dell’Impernord sull’azione propiziata da Janko: secco dribbling all’altezza della lunetta e diagonale che non dà scampo a Dal Bò. Ottenuto il pareggio l’Impernord prende campo e al 14’ è Berlese a staccare di testa; lì incornata è preda di Dal Bo. Cresce a vista d’occhio la supremazia territoriale dell’ Impernord. Al 19’ è Deon sul traversone dall’angolo a piazzare la capocciata che Dal Bo blocca in due tempi. Prima del riposo è Lucchese a piazzare alle spalle di Dal Bò il pallone de 2-1. Nel secondo tempo Roma prima e Della Vedova a seguire, allungano il divario, ma al 12’ è Biscaro dagli undici metri a rimettere in carreggiata gli oranje. E’ un gol che spinge Bitri e compagni a credere nella rimonta che al 15’ porta Kodjo a firmare il terzo gol in una difesa apparsa disattenta. Inutile lo sforzo finale. Al 50’ è l’Impernord a spuntarla sul serrate dell’ Azienda Agricola Nonna Carla.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 12/06/2017
Tempo esecuzione pagina: 0,68991 secondi