Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

39. S. Bortolo. Impernord Tv Legno e Poloplast danno spettacolo, 6-4

Vai alla galleria

Poloplast & Ento-Impernord Treviso Legno 4-6

Poloplast & Ento: Peruch, Ton, Chinellato, Guzzo, Martini, Rossi, Scalco, Lopez, Garbujo

Coach: Polo

Impernord TV Legno Tranciati: Milan, Zanette, Faloppa, Bertagno, Teso, Severgnini, Roveretto, Florian, Zanardo

Coach: Giorgio Carniato

Arbitro: Raccagna sez. arbitri Trevigiani

Reti: 7’ e 14’ Lopez,  9’ e 22’ pt Roveretto,  17’ pt Garbujo, 6’ e 9’st Paolo Zanardo, 14’ st Florian, 27’ st Severgnini, 29’ st Garbujo  

San Bartolomeo di Breda di Piave. Il calcio che piace. L’espressione tecnica espressa nel palleggio da Impernord e Poloplast & Ento. Le due regine del  39° “S. Bortolo” hanno sciorinato il vero calcio che nel trofeo Vivai “De Zottis” si è apprezzato per tanti anni. La sfida giocata a viso aperto è stata un condensato di colpi balistici e evoluzioni tecniche di pregio. E’ la Poloplast & Ento a scoccare la prima scintilla con il gol da “faina” di Nico Lopez. Il pareggio matura dopo 120” con il dinamico Roveretto. Ma è sempre il “gaucho” Lopez a sferrare il diagonale dal basso verso l’incrocio dei pali che lascia di stucco Damiano Milan. La Poloplast spunta l’allungo al 17’ con Garbujo. Il 3-1 è un vantaggio sottile che la reazione  di Roveretto riporta sui binari della competizione al 24’. Squadre al riposo con i bianco-neri in vantaggio. Nel secondo tempo il dinamismo di gruppo e la spinta di Malagò portano l’ Impernord a presidiare con maggiore intensità la mediana rivale. Al 6’ è la prima cristallina giocata sullo stretto di Paolo Zanardo: dribbling a cavallo della lunetta e rasoterra mancino che inchioda Peruch a dare spettacolo. 3’ dopo  Zanardo porta a 4 i gol dell’Impernord. E’ Malagò con un prepotente allungo centrale a aprire il varco per l’incrocio di Zanardo che da posizione defilata fa secco Peruch. Il 5-3 che piazza il gap della differenza lo realizza Florian (Renate) con una sinistro radente dai 18 metri. L’allungo finale lo confeziona in proiezione offensiva Severgnini per il 6-3. L’ultima botta per la Poloplast la piazza alle spalle di Milan (Montebelluna), Garbjo che si fregia della doppietta serale.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 13/06/2017
Tempo esecuzione pagina: 0,67270 secondi