Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

S. Bortolo. Pizz. Nuovo Ronche e Amici della Notte in semifinale...

Il trofeo "Vivai De Zottis" ha promosso le ultime due semifinaliste di martedì

Vai alla galleria

S. San Bartolomeo di Breda di Piave. Seconda serata dei quarti al “S. Bortolo” e l’adrenalina è salita a mille… Due match combattuti, intensi, lottati a contrasto e nella continua variazione del punteggio hanno attirato l’attenzione del folto pubblico. Alla fine l’hanno spuntata di misura, conquistando il due posti delle semifinali, la razionale Pizzeria Nuovo Ronche e il quadrato e solido team degli Amici della Notte. L’apertura serale davanti a quasi 600 presenze ha visto gli “oranje” della Pizzeria Nuovo Ronche esibire una condotta di gara pari alle prestazioni tecniche che i canicolari a “sette” richiedono: palleggio, geometrie pulite, grande mobilità e capacità di tiro. All’ 8’ apre la sarabanda di gol il mancino di Igor Furlan che insacca in diagonale l’assist filtrante di Ferrarese; 2’ dopo è lo stesso difensore dell’ Opitergina a infilare da sotto il raddoppio. Al 12’ è Paladin a dimezzare con una deviazione in scivolata nell’area di porta. Il piede caldo (esterno sinistro) di Igor Furlan porta a tre le reti dell’Europiave direttamente dalla bandierina alla destra di Fovero. La gara si accende, sale l’intensità agonistica e la velocità dell’azione al 18’ spalanca le porte alla Nuovo Ronche che accorcia sull’infilata di Favret per la girata da sotto di Lauro Florean. E’ una fase dell’incontro in cui i “pizzaioli” prendono il sopravvento e per Pazzaia è una parentesi di massimo esercizio. Al 19’ il primo intervento chiama l’ex portiere del S. Giorgio/Sedico a una difficile deviazione sul palo e 60” dopo è tempestivo nello sventare una botta ravvicinata scoccata da Zanetti. Al 23’ sul piazzato radente di Cattelan nulla può Pazzaia coperto (non c’è fuorigioco) da un capannello di uomini davanti alla porta; il cuoio entra sulla sinistra rasentando la base del palo. E’ il 3-3 che porta al riposo, rigorosamente svolto sul campo. Nel secondo tempo, caratterizzato dalle immancabili proteste sul “dato e il negato”, un coro di lamentele intorno all’arbitro, la gara ha preso una piega a favore della Nuovo Ronche (evidenti i segnali del calo fisico manifestato dall’Europiave) con la fulminea doppietta firmata da Alberto Paladin. Il gol del 4-3 e il 5-3, intervallati da una superba deviazione sul palo di destra a guantoni aperti di Pazzaia, hanno incanalato la vittoria del “settebello” degli oranje, messa in discussione dal gol in rotazione mancina di Cattelan al 18’. Ma nei minuti finali la saggia amministrazione del cuoio, la freschezza atletica e una miglior coesione di gruppo hanno consentito ai “pizzaioli” con prendersi con pieno merito la semifinale. Nella seconda sfida del venerdì, i 50’ disputati dagli Amici della Sera e dalla Termo/Sartorato non hanno dato un attimo di respiro. L’unico neo della serata, in una manifestazione molto sentita e ambita dove i giocatori in campo si sfidano da avversari, ma fuori sono amici o compagni di squadra, per una serata rivali rispettosi, è stata la brutta reazione (gomitata) di Bounafaa verso Giovanni Martina. Il “S. Bortolo” certe reazioni non le annotava da tante edizioni…Nel recitare i passi cadenzati nel corso della partita, va segnalato il piazzato al 2’ di Benetton bloccato in due tempi da Cont Zanotti. Al 7’ il mancino fa secco il portiere di Entella e Mestre per l’1-0 della Sartorato. Gnago al 9’ e Dassiè al 16’ scandiscono la reazione degli azzurri, ma al 24’ è Miolli in diagonale a ristabilire la parità (2-2). Prima del riposo la Termo/Sartorato torna avanti su un penalty contestato, a ragione. Inutili le rimostranze di Arcaba e compagni. Benetton spiazza Cont Zanotti. Il 3-3 è rinviato alla ripresa con il sigillo di Gnago (5’); ma la recita intensificata dalle scorribande palla al piede di Bounafaa, al 6’ porta in vantaggio gli Amici della Sera com una magistrale punizione che lascia di marmo Urban. E’ il gol che mette in ginocchio una Sartorato affaticata e qualche errore lo commette la panchina nel ritardare i cambi davanti alla straripante mole di Gnago al 9’ porta a cinque le segnature. Con due reti di margine da gestire la partita degli azzurri si concentra a non far giocare gli avversari. Al 10’ è Miolli a dare una scossa al confronto ricucendo o strappo. Ma al 17’ Bounafaa mette a segno il secondo gol personale e nel finale è Granati con un sinistro per nulla cristallino, ma insidioso a fissare l’esito finale sul 6-5, verdetto che proietta il gruppo capeggiato da Predag Arcaba alle semifinali di martedì prossimo.

Amici della Sera-Termoidraulica Sartorato 6-5

Amici della Sera: Cont Zanotti, Grotto, Veronese, Granati, Arcaba, Spetic, Ginocchi, Bolchi, Del Papa, Dassie, Ayoub Bounafaa, Gnago, Scarpa

Coach: Settimio Stallone

Termoidraulica Sartorato: Urban, Donè, Granati, Bellotto, Gagno, Biondo, Bonotto, Benetton, Pettenà, Moretto, Antonio Martina, Miolli

Coach: Vanni Moscon

Arbitro: Bardella sez. arbitri trevigiana

Assistenti: Crotti e Bisetto

Reti: 7’ e 25’ (r) pt Benetton, 9’ pt 5’ e 9’ st Gnago, 16’ pt Dassiè, 24’ pt e 10’ st Miolli, 6’ e 17’ st Bounafaa, 19’ st Tiberio Granati 

Note. Serata fresca, temperatura di 22 gradi, terreno in buone condizioni, spettatori 450. Espulso (gomitata) Bounafaa

 

Europiave-Pizzeria Nuovo Ronche 4-5

Europiave: Pazzaia, Cofini, Igor Furlan, Caldato, Giovannini, Schifano, Cescon, Casella, Cattelan, Ferrarese, Frare

Coach: Massimo Dorigo

Pizzeria Nuovo Ronche: Fovero, Pederiva, Franzin, Favret, Dall’ Armellina, Giovani Martina, Modolo, Brustolin, Zanetti, Paladin, Florean

Coach: Alain  Lazzer

Arbitro: Bonetto sez. arbitri  Trevigiani

Assistenti: Crotti e Bisetto

Reti: 8’, 10’ e 15’ pt Igor Furlan, 13’ pt, 9’ e 15’st Paladin, 18’ pt Florean, 23’ pt Zanetti, 18’ st Cattelan

Note. Serata fresca, temperatura di 26 gradi, terreno in buone condizioni, spettatori 550 circa

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 01/07/2017
Tempo esecuzione pagina: 0,67199 secondi