Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

L'Eccellenza A & B 2017-18 apre tra note liete e... stonate

L'Union QDP non vince la "prima" dal 2002 in Seconda categoria, a Tomo...

Nella foto: la Piovese, la temuta presenza "foresta" del girone B.

Eccellenza allo start. Al pari di tutti i tornei regionali, coppe provincia (di comitato) comprese, la rassegna veneta di maggiore prestigio (è il trampolino per accedere alla serie D) apre con alcuni confronti di grido, test prematuri per esporsi in giudizi e per nulla indicativi sullo sviluppo futuro del torneo. Più di qualche club scenderà in campo pagando il dazio delle sanzioni disciplinari dell’annata scorsa. Ma non è il momento di fasciarsi la testa. Sarà una stagione di ulteriori chiarimenti sul regolamento e le nuove norme emesse dall’ Aia, che gli arbitri faranno applicare. Dalla riunione tecnica del Cra Veneto svolta la scorsa settimana, il direttivo fa sapere di essere irremovibile, davanti alle inopportune proteste (solo il capitano, e lo sarà in toto, potrà dialogare con il “direttore e giudice di gara”), gesti plateali e antisportivi. Grande severità di giudizio sarà applicata sul fallo intimidatorio, sulle distanze da mantenere sui calci di punizione che ostacolano la ripresa e la scorrevolezza del gioco, in seguito all’interruzione. Sono dettagli tecnici e di disciplina (educazione sportiva) da appuntare visto che alla vigilia della stagione 2017-18 nessuna società (!), il tallone d’Achille nel panorama dilettantistico si è rivelata interessata a convocare nel proprio spogliatoio un esponente dell’ Aia in grado di delucidare  le “nuove regole” che centinaia, migliaia di calciatori dilettanti non conoscono o fingono di sapere… A volte basterebbe una “convocazione” formale di chi sta dall’altra parte della barricata per essere coscienti e tempestivi nell’esaminare vittorie sconfitte. Il Settore Arbitrale apre le porte a tutti, ma è di dovere della componente tecnica di ogni club farsi promotori e curiosi di aggiornarsi…  Altrimenti si torna al solito ritornello-italiano, lo scarica barile classico di colpevolizzare l’arbitro e indicarlo il capro espiatorio dei propri disagi. Si parte, e lo facciamo con alcuni dettagli che dovrebbero fare presa e incuriosire. Lia Piave (13 presenze) e Union QDP (10) sono le squadre più longeve in categoria con partecipazioni in doppia cifra. La curiosità da mettere all’apice è la negatività che ha contagiato gli esordi dell’Union QDP. Il club del Quartier del Piave non centra la vittoria nella “prima” di campionato da 22 settembre 2002 (campionato di Seconda categoria Q) con il successo per 2-1 a Tomo (BL). Da allora, nel torneo di Prima e Promozione targato (Ardita) e nei successivi anni in Eccellenza, il team ha raccolto 7 pareggi e altrettante sconfitte

Nel prendere in esame il girone A, tre sono gli incroci di assoluto valore: Provese-Belfiorese, il derby Vigasio-Villafranca e Pozzonovo-Bardolino. Nella “prima” al Renzo Tizian, un remake di Coppa Italia (1-1) giocata domenica scorsa ( coppa-campionato hanno la stessa infornata nel computer…) l’undici di mr. Orfei proverà a dare scacco all’outsider più temuta, la Belfiorese che nell’esperienza di mister Roby Maschi e i gol di Franco Ballarini, mattone dopo mattone costruirà la propria piramide. Occhi aperti anche sul derby di Vigasio con il “Villa” deciso a partire con il piede giusto. Il rinnovato Vigasio di patron Zaffani non nasconde le ambizioni di ritornare in D, ma la scalata dovrà sudarsela. Nella bassa padovana, merita attenzione Pozzonovo-Bardolino. L’undici di Max Sabbadin protagonista in coppa, dovrà vedersela con i gardesani usciti lanciati dal trofeo con due acuti. Nel dettagliare alcuni responsi che richiamano la statistica e la cabala, il S. M. Speme torna a Marostica (brutti ricordi per i rossoneri) e nella città degli scacchi i biancoazzurri fecero il pieno (3-1) il 22 novembre ’15; l’analogo risultato lo decretò anche il turno di andata. In parità i verdetti delle uscite del Bardolino a Pozzonovo: vittoria di casa il 7 febbraio (1-0) 2016 e pronto riscatto, di misura dei gialloblù il 23 aprile scorso. La Belfiorese a Prova di S. Bonifacio coniò il bliz (2-0) in Promozione A, il 20 marzo ’16. Negativo invece l’incrocio fatto registrare lo scorso anno dal Cartigliano piegato per 3-0 dal Team Golosine. Un cenno anche sulle impennate iniziali. Il Caldiero Terme e il Pozzonovo hanno fatto il pieno nelle ultime due annate.

Nel girone B già anticipata la striscia negativa dell’ Union QDP, da tre edizioni non sorride nemmeno l’ Istrana, inciampata in tre ko. La “prima” della stagione fece fragore due anni fa in Nervesa-Real Martellago, 1-7! Nel prendere in esame gli scontri della domenica, non brilla nemmeno il trend del Lia Piave: l’undici in campo al “Giol” dovrà riscattare il rovescio  (1-2) del 27 settembre ’15 e il pareggio (1-1) del 6 novembre ’16 strappati dal S. Giorgio/Sedico. Chi ha la capacità di alzare l’asticella delle motivazioni è il Borgoricco che l’11 settembre 2016 fece bottino pieno contro il Real Martellago. L’Istrana nel faccia a faccia con l’ Union Pro ha vinto l’ultima (2-1), il 23 aprile ’17. Trasferta tabù per il Vittorio Veneto a S. Donà (3-0 il 20 Marzo ’16). Da ultimo il derby del Soligo con in Careni/Pievigina vincente sul QDP (3-2) il 13 settembre ’15. Completano la rassegna l’inedito CornudaCrocetta 1920-Porto Viro, Saonara/Vill.-Piovese e per la formazione di Carlo Perrone si presenta la ghiotta occasione di partire col piede pigiato sull’acceleratore. Domani (sabato) in anteprima alle ore (ore 15,30) si giocherà l’anticipo al “Gipo Viani”, con il Nervesa subito in vetrina contro un Giorgione 2000  capace di arraffare i tre punti nell’unica puntata sulle sponde del Piave.

Girone A

Caldiero Terme-Valgatara 1-X

EuroMarosticense-San Marino Speme X

Montecchio Magg.-Vigontina 1-2

Pozzonovo-Bardolino 1-2

Provese-Belfiorese X

Sona calcio-Valdagno Vicenza X-2

Team S. Lucia Golosine-Cartigliano 1-X

Vigasio-Villafranca VR X

Girone B

Borgoricco-Real Martellago 1-2

Istrana-Union Pro MP X

Saonara/Vill.-Piovese  2

CornudaCrocetta-Porto Viro X

Careni/Pievigina-Union QDP 1-X

Nervesa-Giorgione 2000 1-2

Lia Piave-S. Giorgio Sedico X

Sandonà-Vittorio V.to SMC 1-2

Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 08/09/2017
Tempo esecuzione pagina: 0,73077 secondi