Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Edizione provinciale di San Dona'


Terza. La "prima" a Casier tra rigori e "rossi" si chiude sul 2-2...

Vai alla galleria

Casier/Dosson-Città di Eraclea P. Crepaldo 2-2

Casier/Dosson: Giraldo, Rossi, Narder, Marin, Zorzan (17’ st Dal Bo), Zannolli,  Matteo Zanatta, Scarpa, Continetto, Ruzzenente, Lucchetta

In panchina: 12 Pollici, 13 Tronchin, 15 Pavanello, 16 D’ Este

Allenatore: Gino Beraldo

Città di Eraclea/Crepaldo: Zaffalon, Cimadon, Querin,  Murtas (28’ st Ferrazzo), Bettio (14’ st Rizzetto), Lione, Matteo Pivetta, Giovanni Pivetta (31’ st Girotto), Fanni (26’ st Agostinetto), Tonetto,  Perissinotto (40’ st Faraon)

In panchina: 12 Mellere, 17 Berton

Allenatore: Sandro Cortello

Arbitro: Giovanni Battista Mascaro sez. di S. Donà di Piave

Reti: 6’ pt Giovanni Pivetta su calcio di rigore, 16’ st Scarpa, 27’ st Lucchetta, 37’ st Agostinetto su rigore

Note. Serata fresca, temperatura di 16 gradi, terreno in buone condizioni, spettatori 70 circa

Espulsi: al 29’  (dalla panchina) D’Este per bestemmia, al 38’ st. Bettio, sostituito nel corso del match e rimasto in panchina; al 47’ altro rosso a Ferrazzo per gioco violento.

Casier. E’ un pareggio che non scontenta, in un esordio che ha visto le due squadre  dividersi i due tempi. E’ il Comunale di Casier a fare da starter al torneo di Terza categoria del Comitato di Treviso. La partita è subito viva per l’aggressività che l’undici del litorale riversa sul manto erboso. Sin dal via i veneziani alimentano un valido giro palla che chiama sovente i tre attaccanti a incrociare e occupare l’intero arco del settore offensivo. Nel dare sfogo all’impostazione sulla trequarti di casa, i rossoneri privilegiano il settore sinistro dove l’azione si rivela penetrante e incisiva. Nel dare fondo alla spinta, l’ EracleaCrepaldo al 6’ conquista un calcio di rigore: Zorzan nel contrarre il movimento nei sedici metri di Matteo Pivetta carica fallosamente  l’estrema ospite e per il piazzato Mascaro non vi sono dubbi nell’indicare il penalty. Dal dischetto Giovanni Pivetta spiazza l’estremo di casa Giraldo. E’ un Eraclea/Crepaldo padrone del campo. L’azione di disimpegno dei rossoneri è snella e quando c’è da ripiegare e dare respiro al palleggio anche l’esperto Zaffalon partecipa e dà sicurezza negli interventi in presa e sulle palla a terra. Superato lo choc del calcio di rigore, il Casier/ Dosson si apre al gioco, ma in prossimità dei sedici metri l’azione  non trova mai lo sbocco al tiro. L’unica vera insidia che mette in risalto una bella presa in sospensione di Zaffalon, la fa registrare il tiro al volo dal vertice dell’area di Ruzzenente (15’). C’è un discreto impegno nella prestazione dei trevigiani, ma davanti alla solida ed esperta batteria di difensori ospiti, il ruolo degli avanti di casa è molto arduo. Si va al finale di tempo con l’undici di Cortello che controlla il crescendo rossoblù, ma Zaffalon non trova modo di esaltare l’occhio e le proprie capacità stilistiche. Il secondo tempo (la sferzata di mister Beraldo, si…sente) mostra un Casier /Dosson più aggressivo e la difesa ospite nei primi 7’ è chiamata ad arginare l’avanzata di casa usando le maniere forti, il fallo sulla trequarti. Ci crede la formazione di Gino Beraldo che al 9’ piazza l’aggiramento sulla destra: il cross catapultato sul secondo palo dal veloce Matteo Zanatta scavalca l’intero blocco di saltatore ospiti, Lucchetta s’infila alle spalle della difesa, attacca i 5,50 in posizione centrale, va in controtempo al traversone e perde la grande occasione di piazzare la zampata del pareggio. La ghiotta occasione procura il calcio dalla bandierina e sulla palla contesa al limite il tiro a colpo sicuro di Lucchetta trova lo sbarramento della difesa veneziana. Ci mette un pizzico d’orgoglio il Casier che si batte come un leone. E’ un pressing martellante. Le maglie e le distanze si dilatano dell’Eraclea/Crepaldo che smarrisce la linearità e la lucidità evidenziata nella prima frazione. Sul piano della corsa e della compattezza, i ragazzi di Beraldo, aggrediscono a tutto campo attaccando il portatore di palla fin sulla bandierina. Non c’è respiro per l’unici di Cortello che arretra e subisce. Al 16’ è un bolide “terra-aria” di Scarpa a siglare il pareggio. Il proiettile colpito di collo destro, d’incontro va dritto nel “sette” e sbriciola la vernice della traversa. Un flash sul quale Zaffalon s’inchina. Al 27’ il CasierDosson mette la freccia e lo fa da calcio piazzato. Sul traversone dalla destra, Zaffalon in uscita ha una piccola indecisione nel ribattere il cuoio che arriva sui piedi di Lucchetta e stavolta la rete si gonfia…Il CasierDosson ottenuto il vantaggio, meritato, al 37’ nel ripiegare a copertura di Giraldo chiude energicamente sugli avanti ospiti e Mascaro, forse coperto, vede una infrazione in uscita bassa in presa dell’estremo di casa che arpiona il pallone (gesto tecnico chiaro, da fondamentali) e assegna tra le proteste un rigore apparso molto dubbio. Agostinetto di forza riporta in carreggiata il verdetto del campo e le squadre dopo 6’ di recupero guadagnano la doccia. 

Nota di colore. Oggi, sabato 23 settembre, il centravanti Continetto festeggia il compleanno

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 22/09/2017
 

Altri articoli dalla provincia...






Terza cat. a Nord-Est. Il primato non ha padrone. Juve in prima fila

Nella foto: mister Gorgogline tecnico dela Juventina Mugnai. La Terza categoria a Nord/Est. Riparte Belluno. Tolta la ruggine con la ripresa scandita dal trofeo “Dolomiti”, le 4 big che hanno guadagnato le semifinali  del torneo, puntano a aprirsi la strada che indirizza alla  Secon...leggi
28/02/2019


Sandonà. Il club del Piave solleva dall'incarico Giovanni Soncin...

Cinque sconfite flanti in casa, la clasifica che da qualche settimana fa acqua, il pericolo playout incombente abbinati al pareggio incamerato domenica allo "Zanutto" contro il St. Georgen, l'ultimo esane di riscatto (1-1), sono stati fatali alle sorti e alla panchina di Giovanni Soncin. Il tecnico che nella prima parte della stagione aveva ricevut...leggi
19/02/2019





Terza TV e Basso Piave. Strenne natalizie da S. Fior e CasierDosson...

Nella foto: il calcio S. Fior di nuovo in vetta a un torneo maggiore dopo 14 anni. E’ una Terza di…Marca. Padroni in casa e nel Basso Piave. Il calcio trevigiano spopola come dodici mesi fa. Il passaggio intermedio ha visto svettare, con merito, il Calcio S. Fior e il Casier Dosson, ma la po...leggi
19/12/2018





Il derby del Lemene. Juliasagittaria-Portogruaro st. 1-1...

Nella foto: la tribuna di Concordia a pochi minuti dal via. Juliasagittaria-Portogruaro 1-1 Juliasagittaria: Finotto, Montagner (40' st Segatto), Battstutta, Zanotel, Dassiè, Flaborea**, Costantini, Benedet (33' st Mannino*), El Khayar*, Pava...leggi
27/10/2018

Promozione D. Il derby del Lemene, un testa coda a rischio...

Nella foto: Stefano Della Bianca, il grande ex, in casacca del Città di Concordia nei trascorsi della serie D. Un derby da incorniciare, è il derby del Lemene…Sabato alle ore 15, 30, la succosa anticipazione a Concordia Sagittaria. E’ un testa-coda dalle mille sfaccettature. Se...leggi
25/10/2018



Triangolare. A Sandonà e Campodarsego, si aggiunge il Venezia...

Cambio di programma... Succede, in meglio. La prevista amichevole in calendario per sabato 11 allo "Zanutto" di S. Donà di Piave tra il Sandonà di Giovanni Soncin e il Campodarsego di Antonio Paganin sposta l'attenzione al "Mario Davanzo" a pochi passi dal centro cittadino. Una scelta...leggi
08/08/2018












Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,97565 secondi