Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Treviso


Promo D. Il clou segna il sorpasso del Fontanelle, 2-4...

Il gol e tris di Rezzou (diagonale) al 42' in mischia e fucilata del 9 giallo-nero al 47'

Vai alla galleria

Portomansuè-Fontanelle 2-4

Portomansuè: Nutta, Pederiva, Talamini**** (10’ st Seferovski****), Hagan (10’ st Rigutto), Santarossa* (45' st Biasi Manolache, Perissinotto, Cardin,  Del Papa (6’ st Sakajeva), Bounafaa, Gnago, Agyapong** (3’ st Rizk**)

In panchina: 12 Ronchese**, 15 Barattin

Allenatore: Stefano Lombardi

Fontanelle: Onnivello, Tonetto,  Galiazzo**, Santi Amantini, Grava, Toppan, Rezzou**, Basei**, Grotto, Greco, Denè (16’ st Sylla*)

In panchina: 12 Fontebasso***, 13 Cattelan**, 14 S (34’ st Elhadji. Seye**) Serigne Seye*** 15 Cattai, 18 Nardulli***

Allenatore: Maurizio De Pieri

Arbitro: Giovanni Agostoni sez. di Milano

Assistente n° 1: Andrea Gobbo sez. di Mestre

Assistente n° 2: Mattia Salviato sez. di Castelfranco V.to

Reti: 10’ pt Cardin, 29’ pt e 47' st Grotto, 42' st Rezzou, 3’ st Greco, 22’ st Santarossa

Note. Pomeriggio freddo (folate di vento) e piovoso, terreno in buone condizioni, spettatori 500 circa con nutrito seguito dalla vicina Fontanelle

Ammoniti: Santarosso, Santi Amantini, Grotto

Espulso al 29’ st Gnago (diverbio con il portiere Onnivello)

Recupero: pt 1’ st 5’

(**) under del derby: *’97, **’98. ***’99, **** 2000

Mansuè. Poker e primato… E’ il quadretto dipinto dai ragazzi di De Pieri: diligenza tattica, mai ritmi folli, un’impostazione del gioco ragionata e tre vertici della manovra in grado di garantire sicurezza, fantasia e concretezza. Toppan nelle retrovie, Greco nel mezzo e Grotto sempre pronto a sfondare in prossimità dei sedici metri hanno gestito la partita e i movimenti dei compagni, ammirevoli per impegno. Tutto a vantaggio della tenuta atletica e dei logorio fisico ai polmoni. Il Fontanelle oggi ha dato prova di temperamento e tanta saggezza, una vittoria e un primato cementato davanti agli occhi di un foltissimo pubblico e della capolista. Per lo scontro al vertice mister Lombardi conta sull’intero blocco. A referto l’ex difensore di Treviso, Inter e Lazio, nel recente passato tecnico della Sacilese in serie D pesca il meglio. Tra i pali rientra il friulano Nutta, la difesa rafforza gli ormeggi con il ritorno del centrale Santarossa, mentre nel settore offensivo Buonafaa prende la “nove” al post di Sakajeva. Agyapong, nella disputa dei ruoli degli under, è la quarta pedina che completa lo schieramento iniziale “mascherato” sette giorni fa dall’impiego di Rizk. Determinato e carico come una molla, il Fontanelle non intende fare la parte della comparsa. A bocce ferme l’ex mister bianco-verde Maurizio De Pieri farebbe carte false per violare Mansuè. In campo diversi sono gli ex che nel corso dell’Estate hanno cambiato maglia. Toppan, Galiazzo e Elhadji Seye.  Due le defezioni tra i giallo neri: il cardine della mediana Alain Brustolin e l’esterno Durollari. La tradizione dilatata nel tempo, al fischio del milanese Agostini sposta l’ago della bilancia in favore di padroni di casa con una vittoria e un pareggio.

Il pronti via alle ore 14,30. Pigia subito a tavoletta il Fontanelle con un’incursione sulla destra di Rezzou che entra in contatto con il diretto marcatore, cade a terra, ma Agostoni non ci casca. Il “Porto” sa di godere dei favoro e lo dimostra con attacchi potenti e dinamici. I bianco verdi conquistano 5 corner nello spazio di 120”, ma è sempre la difesa ospite a prevalere in acrobazia. E’ la mole di Gnago a incutere timore nelle retrovie giallo nere  e al 10’ lo si vede: progressione laterale del “bisonte” di casa e palla nel mezzo che Cardin insacca di prima intenzione. La supremazia territoriale di casa scandita dalle repentine accelerazione di Bounafaa tengono i allerta la difesa imperniata sull’esperienza di Toppan. Ma il Portomansuè crede di averla facile, cede qualche metro all’avanzata ospite e tra le linee il mancino di Greco inventa aperture a iosa e puntuali suggerimenti. Al 29’ il gol del pareggio è il giusto premio alla pazienza manifestata dai ragazzi di De Pieri: Grego si defila sulla destra, accentra l’attacco alla porta sfodera una legnata radente, Nutta non trattiene e Grotto è lì a sfruttare il pallone-saponetta che insacca in rete. I padroni di casa smarriscono le distanze il palleggio si rivela meno convincente, c’è parecchia titubanza nella transazione e nel’appoggio al compagno. E’ un “Porto” che reagisce sottoritmo… Un brutto segnale. 1’ dopo il pareggio è ancora Greco con un fendente basso a graziare Nutta; i cuoio sfila sul palo lungo. L’undici di Lombardi si ridesta nel finale di frazione: al 39’ Onnivello salva di piede sulla potente conclusione di Gnago. Finale in affanno per i giallo neri in trincea, ma muscolari e forti per reggere l’urto di casa.

Ripresa. Al 3’ la doccia fredda scandita da Greco con Nutta che potrebbe rivelarsi più energico nello smanacciare l’occasione che vale il sorpasso. Dalla panchina Lombardi prova a dare la scossa con un paio di avvicendamenti. Al 19’ sul corner di Bounafaa, Gnago stacca e Onnivello devia il pallone sulla traversa. 2’ dopo contatto in area e Agostoni indica il dischetto. Il penalty di Gnago è arginato in volo sulla destra da Onnivello che si era prestato per un paio di minuti alla cura dei sanitari. La parata capolavoro innesca un battibecco tra Onnivello e Gnago che reagisce e finisce dritto sotto la doccia. In dieci uomini il Portomansuè paga dazio nella tenuta fisica che mister Lombardi cerca di sollecitare impiegando l’intera rotazione dalla panchina. Il 2-2 che rasserena gli animi arriva al 28’ sul corner di Bounafaa che santa rossa incorna. Ma il finale a campo aperto fa da stimolo alla reazione del Fontanelle che si regala la vittoria con l’uno-due di Rezzou/diagonale che rotola lemme lemme e Grotto in avvitamento di mezzovolo in pieno recupero.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 05/11/2017
 

Altri articoli dalla provincia...































Jr. Elite semifinali. L'anteprima di Fenegrò-Giorgione 2000...

Meglio fuori…porta, di mercoledì. Nella trasferta (l’ intermezzo settimanale è cadenzato a 10 giorni dalla finale a Centro Federale “Buozzi” di Firenze) a Erba, sul Lago di Como, una tratta di 283 chilometri, il Giorgione 2000 Juniors Elite nella gara di ritorno delle semifinali scudetto conta di far valere la ...leggi
05/06/2017



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,02352 secondi