Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Treviso


L'Eclisse CareniPievigina scommette sui giovani 'fatti in casa'

Il club di Eccellenza si è rinnovato in ambito sia tecnico che dirigenziale, ma prosegue con la politica della linea verde

Nella foto: Luciano Tittonel, direttore generale della società di Pieve di Soligo.

Far crescere i propri giovani per portarli in prima squadra. È anche e soprattutto con questo obiettivo che l’Eclisse CareniPievigina ha iniziato la stagione 2017/2018. Il club si è rinnovato sia in ambito tecnico che dirigenziale, confermando comunque la nobile politica della linea verde.
«Dopo tre anni impreziositi da due campionati vinti, abbiamo concluso un ciclo aprendone un altro», racconta Luciano Tittonel, direttore generale del sodalizio nato dieci anni fa dalla fusione tra il Careni Pieve e la Pievigina 1924. «L’esperienza in Serie D è terminata con una retrocessione, ma è stata comunque utile. In estate la società ha cambiato presidente con l’arrivo di Gaetano Mattiola; è stato confermato il Consiglio direttivo del 2016/2017 e si sono aggiunti tre nuovi consiglieri. Dunque si è aperta un’altra epoca, ma andiamo avanti con le solite intenzioni: fare molto bene nel settore giovanile, allo scopo di promuovere i nostri ragazzi in prima squadra».

Prima squadra rivoluzionata per l’Eccellenza. In panchina il nuovo tecnico Stefano Della Bella.
«Del gruppo storico sono rimasti soltanto 4 giocatori – prosegue il d.g. Tittonel – La rosa attuale è giovanissima e comprende diversi ’97, ’98 e ’99 che hanno vissuto l’annata in D, rivelatasi importante per la loro valorizzazione. L’allenatore è nuovo e ha piacere di lavorare con i giovani. Dopo un rinnovamento così ampio, di solito il primo anno serve per formarsi, mentre nel secondo si cerca di raccogliere i frutti».

La formazioni giallo-rosso-blu ha cominciato il campionato col piede giusto: 4 punti in due partite. Bene pure la juniores del nuovo mister Giampietro Fantinel, capolista a punteggio pieno negli élite dopo i playoff del 2016/2017 nella categoria nazionali.
«Domenica a Sedico contro il San Giorgio avevamo 6 fuoriquota in campo dal primo minuto: ciò mi da un’enorme soddisfazione. Si tratta di giovani di qualità e come detto di esperienza, avendo alle spalle l’avventura in D. Inoltre la squadra ha dimostrato determinazione e carattere nel recuperare i due gol di svantaggio in terra bellunese, fino al definitivo 2-2 nonostante l’espulsione di Francescon. La settimana precedente invece avevamo battuto l’Union Qdp, complice un pizzico di fortuna».

Il prossimo turno di Eccellenza propone un altro derby, quello al "D'Agostin" con la matricola Vittorio Falmec, affrontata anche ieri sera nell’ultimo match della fase a gironi di Coppa Italia (3-1 per il CareniPievigina, ma entrambe le compagini erano già eliminate).
«Sfida di Coppa caratterizzata dal turnover. Quella in campionato sarà importante, anche se siamo ancora in fase di assestamento e dobbiamo fare i conti con qualche defezione, in particolare i due difensori centrali Dal Compare e Segato. Non vogliamo parlare di obiettivi in classifica: ogni domenica scenderemo in campo per far bene».

Organigramma societario

Presidente: Gaetano Mattiola
Vice presidente: Gabriella Campodall’Orto, Gianpietro Tittonel
Direttore generale: Luciano Tittonel
Tesoriere: Francesco Tittonel
Segretario: Pier Giuseppe Tonon
Consiglieri: Maurizio Cason, Denis Casagrande, Federico Chiesurin, Paolo De Nicolo, Igino Dorigo, Roberto Gervasi, Mario Piovesana, Denis Ruffoni

Staff tecnico

Allenatore Eccellenza: Stefano Della Bella
Preparatore atletico Eccellenza: Stefano Gallini
Fisioterapista Eccellenza: Alessandro Pancot
Preparatore portieri Eccellenza e Juniores: Stefano Moschin
Preparatore portieri Allievi e Giovanissimi: Gianluca Da Rodda
Preparatore portieri Esordienti e Pulcini: Mauro Breda
Responsabile settore giovanile: Fabio De Martin
Allenatore Juniores élite: Giampietro Fantinel
Allenatore Allievi 2001: Massimo Marcon
Allenatore Allievi 2002: Massimo Fava
Allenatore Giovanissimi 2003: Carlo Conte
Allenatore Giovanissimi 2004 ed Esordienti 2006: Marino Antonioli
Allenatore Esordienti 2005: Andrea Campodall’Orto
Responsabile Scuola calcio: Jonathas Mazzucco
Allenatori Scuola calcio: Nicola Canzian, Stefano Cattai, Carlo Conte, Gianfranco Nardi, Cirillo Lorenzetto

Print Friendly and PDF
  Scritto da Alberto Zamprogno il 21/09/2017
 

Altri articoli dalla provincia...



Seconda. Tarzo Revine Lago bello di notte e mai così in alto in Coppa

Tarzo Revine Lago bello di notte e mai così in alto in Coppa. Se in campionato la squadra naviga nella zona playout di Seconda R, nel Trofeo Veneto sta invece battendo tutti i record. Quest’anno non solo è riuscita a superare il quadrangolare iniziale (primo posto davanti a Itlas Santa Giustina, ...leggi
14/11/2017

Eclisse CareniPievigina: una prima parte di stagione da 8 e mezzo

8 ½ non è solo un capolavoro cinematografico di Federico Fellini, ma anche il voto che Luciano Tittonel (in foto), direttore generale dell’Eclisse CareniPievigina, dà alle squadre giallo-rosso-blu dopo i primi due mesi di questa stagione. Bilancio brillante su tutti i fronti:...leggi
28/10/2017

Stagione di rinnovamento per il settore giovanile del Ponzano

Stagione all’insegna del rinnovamento per il settore giovanile del Ponzano. A fare il punto della situazione sulla rinomata realtà gialloverde è Cristiano Ianna (in foto), nuovo responsabile del vivaio. «Abbiamo più di 200 iscritti e siamo Scuola ...leggi
13/10/2017

A tu per tu con il presidente del FC Casale ASD Claudio Pellegrino

Buongiorno Presidente, dopo la salvezza raggiunta la scorsa stagione, quali sono le aspettative e quali gli obiettivi per questo nuovo campionato che il Casale andrà a disputare ?La nostra aspettativa è poter continuare a lavorare, come società, in base ai nostri principi di “scuola calcio”. Il che vuol dire in...leggi
08/09/2017


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,77269 secondi