Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Edizione provinciale di San Dona'


Eccellenza B. LIVE dallo Zanutto. Al 95' l'anticipo si chiude sul 2-1.

Vai alla galleria

Nella foto: il Real Martellago allo Zanutto di S. Donà.

Sandonà-Real Martellago 2-1

Sandonà: Memo, Uliari**, Brichese, Favret, De March, Montin, Scroccaro** (27' st Boem*), Cassia***, Zorzetto (33' st Zorzetto), Morbioli, Beccia (39' st Ianneo)

In panchina: 12 Gasparello***, 15 Pellizzaro**, 16 Zanninello***, 18 Modolo

Allenatore: Daniele Pasa

Real Martellago: Barbazza**, Barzan*** (34' st Leone***), Bello, Boscaro, Frison (1' st Tamburini*), Di Prisco (41’ pt Pradolin), Pettenà, Boccato, Bidogia, Conte, Manetti* (21' st Dordit**)

In panchina: 12 Rosetti**, 15 Gregorio*, 17 Schiavon****

Allenatore: Matteo Carrer

Arbitro: Andrea Mazzer sez. aia di Conegliano V.to

Assistente n° 1: Salvi  sez. aia di Padova

Assistente n° 2: Boato sez. aia di Padova

Reti: 9' st Morbioli, 29' st Boem, 31' st Conte

Note. Pomeriggio grigio e umido (ripresa piovosa), temperatura di 9 gradi, terreno molle ma in buone condizioni, spettatori 300 circa.

Ammoniti: Boscaro e Boccato

Recupero. pt 1’ st 4’ +1'

(***) under a referto nell’anticipo: *’97, **’98, ***’99, ****2000

San Donà di Piave. Il Sandonà fa proprio l'anticipo e con 24 ore d'anticipo guadagna il terzo gradino del podio... I precedenti allo “Zanutto” testimoniano che il derby di matrice veneziana esula dal pronostico. I recenti verditti fotografano il successo gialloblù del 24 aprile 2016 (0-1) e la pronta rivalsa biancoazzurra il 2 aprile scorso con il finale di 2-0. Alcune mosse (cautela) a referto privano i padroni di casa dell’impiego di Alberto Paladin (affaticamento muscolare), mentre in panca “Lele” Pasa dirotta Ianneo e Boem rilanciando al centro dell’attacco Carlo Zorzetto. Strategie tattiche a cui non si discosta “Teo” Carrer che disegna una linea “Maginot” muscolare, energia, uni sbarramento “mordi e fuggi”. E’ una sfida-anticipo che mette in palio tre punti di primaria importanza nel consolidare le posizione del playoff. Il Sandonà gioca con vigore, presidia la trequarti con diligenza e il Real è costretto a ripiegare e giocare un match di sacrificio. Sullo stretto la grinta dei gialloblù di mr. Carrer, sempre presenti nei raddoppi di marcatura, in più occasioni ha il sopravvento sul fraseggio rasoterra dei padroni di casa. Al 7’ il primo tentativo verso i pali è un pallone scoccato a rientrare di Morbioli che esce di un niente. Immediata la risposta ospite con un fendente in corsa di Angelo Conte smarcato sulla destra dal suggerimento di Bidogia. La partita dopo questi due lampi si arena in una disputa fisica a centrocampo. Il Sandonà sul piano pratico e della fantasia a modo di offrire al pubblico dello “Zanutto” un paio di giocate da stuzzicare l’attenzione, ma la porta di Barbazza resta tabù. Al 26’ l’occasione-gol se la mangia Zorzetto: sul taglio in area con il pallone che sfila sul secondo palo, l’attaccate di casa nell’affrontare Barbazza ha una evidente esitazione nell’allungare il compasso e scavalcarlo di esterno destro o di interno sinistro;  l’occasione sfuma nel controllo laterale del centravanti che non si capacita dell’occasione sciupata. L’intensità del match al 32’ altra palla gol a favore del Sandonà: traversone su palla inattiva di Beccia, lo spiovente nel mucchio è sfruttato da Morbioli che da sottomisura fionda il cuoio fuori dalla sagoma della porta. Si ripete l’undici di Pasa al 38’: taglio dalla trequarti di Scroccaro per la girata di testa della torre Zorzetto e Barbazza gli risponde plastico sul palo di sinistra. Finale di gara con il Sandonà tutto proiettato nella metà campo gialloblù. Al 39’ l’ultimo flash nel grigiore dello “Zanutto” Favretdalla destra pesca in area Morbioli e la conclusione si rivela infelice. Nel Real Martellago a pochi minuti dal riposo alza la mano capitan Di Prisco, uno degli ex con Boccato. Al suo posto entra Pradolin che ha modo di sciogliere i muscoli e preparare la ripresa. 16,01 la ripresa

Perso Di Prisco a fine della prima frazione, mister carrer in avvio di ripresa è costretto a rinunciare al centrale Frison (ec Comunale Fontanafredda) e al suo posto subentra Tamburini. E' un Real propositivo che sfrutta le incertezzein palleggio dei padroni di casa e tiene alto il baricentro del proprio gioco. Al 5' gran fiondata dai 22 metri di Angelo Conte e Memo non azzarda la presa a due mani; pallone sfila in corner. Sul ribaltamento dell'azione è captan Favret a indicare la strada della vittoria: il mediano si propone in allungo sulla destra, pennella un pallone a uscire sulla lunetta dei sedici metri e la volè di Morbioli di prima intenzione indirizzata a fil di palo, scuote la rete alle spalle di Barbazza. Il vantaggio spinge i padroni di casa a intensificare la pressione, ma l' undici di Pasa deve combattere contro la tenace caparbietà del Real che non molla un metro e raddopia ovunque. Al 21' mr. Carrer gioca la carta Dordit. Con la punta centrale, due esterni di fascia e Pradolin nel ruolo di trequartista i gialloblù alimentano l'intensità dell'azione in aggiramento e al 24' sul traversone dalla sinistra di Dordit, lo stacco, al limite di Bidogia non trova l'impatto ideale con il pallone che sfila sul fondo. Al 26' st gran ripartenza del Real Martellago, il 4 contro 4 vede Conte aprire il gioco su Pradolin, il sinistro è contratto la palla sulla carambola rimbalza sul dischetto per rigore, Pettenà la devia per l'entrata di Conte e il destro a colpo sicuro è sventatao da una miracolosa opposizione con il corpo di Memo. Ribaltamento biancoceleste e gol di Boem: l'ex laterale della Liventina su un pallone uscito dalal mischia incrocia basso nell'angolino. 31' calcio piazzato per il destro di Angelo Conte e gol sul palo di Memo. 32' altra mischia paurosa nell'area di casa, sbroglia De March. Il quarto finale è una autentica battaglia fisica e sul 9°: corner a favore del Real, il mediano Cassia di testa rischia l'autogol nel tentativo di liberare l'area di porta. Real Martellago a testa bassa e sul piano fisico il Sandonà accusa troppe pause. Boscaro al 37' st è il primo ammonito di un match cavalleresco diretto con la massima attenzione da Andrea Mazzer, sempre presente nel vivo del gioco. -3' al 90° e il Real calcia l'11° corner della sua gara. Sandonà in leggero affanno sul serrate finale dei gialloblù. Il recupero è pro-Sandonà e la formazione di Pasa si porta a casa i 3 punti del match. Domenica prossima l'esame contro la capolista Piovese.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 25/11/2017
 

Altri articoli dalla provincia...






Terza cat. a Nord-Est. Il primato non ha padrone. Juve in prima fila

Nella foto: mister Gorgogline tecnico dela Juventina Mugnai. La Terza categoria a Nord/Est. Riparte Belluno. Tolta la ruggine con la ripresa scandita dal trofeo “Dolomiti”, le 4 big che hanno guadagnato le semifinali  del torneo, puntano a aprirsi la strada che indirizza alla  Secon...leggi
28/02/2019


Sandonà. Il club del Piave solleva dall'incarico Giovanni Soncin...

Cinque sconfite flanti in casa, la clasifica che da qualche settimana fa acqua, il pericolo playout incombente abbinati al pareggio incamerato domenica allo "Zanutto" contro il St. Georgen, l'ultimo esane di riscatto (1-1), sono stati fatali alle sorti e alla panchina di Giovanni Soncin. Il tecnico che nella prima parte della stagione aveva ricevut...leggi
19/02/2019





Terza TV e Basso Piave. Strenne natalizie da S. Fior e CasierDosson...

Nella foto: il calcio S. Fior di nuovo in vetta a un torneo maggiore dopo 14 anni. E’ una Terza di…Marca. Padroni in casa e nel Basso Piave. Il calcio trevigiano spopola come dodici mesi fa. Il passaggio intermedio ha visto svettare, con merito, il Calcio S. Fior e il Casier Dosson, ma la po...leggi
19/12/2018





Il derby del Lemene. Juliasagittaria-Portogruaro st. 1-1...

Nella foto: la tribuna di Concordia a pochi minuti dal via. Juliasagittaria-Portogruaro 1-1 Juliasagittaria: Finotto, Montagner (40' st Segatto), Battstutta, Zanotel, Dassiè, Flaborea**, Costantini, Benedet (33' st Mannino*), El Khayar*, Pava...leggi
27/10/2018

Promozione D. Il derby del Lemene, un testa coda a rischio...

Nella foto: Stefano Della Bianca, il grande ex, in casacca del Città di Concordia nei trascorsi della serie D. Un derby da incorniciare, è il derby del Lemene…Sabato alle ore 15, 30, la succosa anticipazione a Concordia Sagittaria. E’ un testa-coda dalle mille sfaccettature. Se...leggi
25/10/2018



Triangolare. A Sandonà e Campodarsego, si aggiunge il Venezia...

Cambio di programma... Succede, in meglio. La prevista amichevole in calendario per sabato 11 allo "Zanutto" di S. Donà di Piave tra il Sandonà di Giovanni Soncin e il Campodarsego di Antonio Paganin sposta l'attenzione al "Mario Davanzo" a pochi passi dal centro cittadino. Una scelta...leggi
08/08/2018












Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,93429 secondi