Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Special-One. I record invernali e le curiosità del calcio in Veneto...

Stella del Natale… L’impennata invernale e la resistenza tra i pali di Giordano, estremo del Rio S. Martino, nella 15^ giornata di campionato, il turno del commiato dal 2017, ha toccato quota 620’.

In seconda fila si posiziona una new-entry: Melchiori dell’ Audace S. Michele Extra ha inanellato 425’. Terzo gradino per Ortali n° 1 del Fossò che ha incrementato il crescendo a 400’ . Prende consistenza e rafforza la propria posizione Cortina dell’ Alto Astico con 393’. Tra i portieri impegnati a intensificare la scalata della piramide regionale c’è  Filippetto (Zero Branco) salito a 360’ tondi.. Prende slancio anche il passo scandito da Vicentini dello Schio, solido da 372’. Ha incrementato il personale anche Boninsegna del Montorio immacolato da 380’. Da 292’ non raccoglie il pallone nella rete Isotti dela Miranese.  Altro estremo veneziano che dà forma al proprio personale è Baldan del Favaro 1948 immacolato da 280’ esatti.

Extra…bonus

E’ Alex Vianello a guidare i selezionati di…casa: il portiere del Lido di Venezia non raccoglie il pallone nel sacco da 484’…

Pollice verso…

Ammaina bandiera Onnivello: il guardiano del Fontanelle capolista della promozione D si è arenato a 301’; stessa sorte per Frison del Cassola S. Marco stoppato a 328’. Non ha resistito nemmeno Bozzetto del Felette infilato a 359’. Pure Simonato dell’ Atheste ha chinato la schiena nel sacco dopo 334’. Ha alzato bandiera bianca anche Nicoli del Malo 1908 colpito dopo 438’.  La beffa al 90’ ha fatto scivolare dalla piramide Beverato della Nova Gens. Il crescendo si è fermato a 373’. Ci mette sostanza e minuti Tieppo guardiano del Borgoricco solido da 331’.

Gol & no-gol…

Continua l’agonia sottoporta del Cornuda/Crocetta 1920  che non scuote la rete da 530’.

Il SaonaraVillatora fuori casa non insacca il pallone in rete da 435’ (Giorgione 2000).

La Sacra Famiglia finalmente a segno; i padovani hanno infranto il tabù a 514’.  

Gazzolo ha ripristinato il feeling con il gol a una manciata di giri di lancette dalla soglia dei 420’.

Dueville, in casa, in subisce gol da 414’.

La Contea: i vicentini in viaggio non insaccano il pallone a 420’.

E’ tornato al gol il Civè dopo 536’.

Provese si è riscattata nei sedici metri infilando la rete avversaria dopo 415’.   

Il Maserà ha ritrovato la via del gol dopo 283’.

Il no-gol ha contagiato il Codognè all’asciutto da 275’ e il Real Tremignon a secco da 295’.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 19/12/2017
Tempo esecuzione pagina: 0,69327 secondi