Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Belluno


Prima G. Limana-S. Martino C.U, decide il piazzato di Rista 0-1...

Nel st. in fase di recupero, Nicolò Lenisa ha fallito il calcio di rigore del 2-0...

Vai alla galleria

La punizione-gol di Rista S. Martino Colle.

Limana-S.Martino C.U. 0-1

Limana: Righes**, Lo Castro**, Bravin, Coppo, Cassol (32' st Sahli****), Paganin, Santomaso***, Entilli**** (30' st Mirejeru), De Nardi*, De Michieli, Anzolut***

In panchina: 12 Merlin***, 13 D’ Alessio***, 14 Ros**, 15 Granata***

Allenatore: Tiziano Schiocchet

San Martino Colle: Zanella, De Martin (18' st Mazzon), Mouchine Jalloul, Zampieri, Gava, Piccinin, Golemi (34' st Dal Cin***, Bortolin**, Lenisa, Rista, Da Grava (33’ pt Finotello**)

In panchina: 12 Da Rui, 13 Tomasella, 14 Dan, 17 Scottà

Allenatore: Andrea Gallonetto

Arbitro: Andrea Cavasin sez. aia di Castelfranco V.to

Reti: 17' st Rista

Note. Pomeriggio soleggiato, temperatura di 7 gradi terreno molle ma in discrete condizioni, spettatori 200 circa

Ammoniti: Cassol, Anzolut, Lenisa

Espulsi nel finale: Mirejeri e mr. Tiziano Schiocchet e il dirigente accompagnatore gialloblù  

Recupero: pt. 1’ st. 5’

(*) under della gara: *’97, **’98, ***’99, ****’2000

San Fior. Strenna natalizia… Sono i tre punti (è la 10^ vittoria stagionale), sudati, che il S. Martino Colle nel pomeriggio ha cementato nella vicina S. Fior, i 90’ più attesi dall’entourage vittoriese che hanno proiettano i giallo-viola in vetta alla classifica del girone G della 1^ categoria. Un primato costruito passo dopo passo, in punta di piedi, che rispolvera il precedente dopo tre lustri caratterizzati dall’unione con il Vittorio Veneto SMC, fino al rilancio del sodalizio avvenuto sette stagioni fa, partendo dalla Terza categoria. Il titolo d’inverno arriva ad hoc, alla vigilia di Natale, e questo successo intermedio ha elettrizzato l’ambiente e già proietta l’attenzione alla ripresa del 7 gennaio quando il S. Martino al “Bottecchia” ospiterà la Plavis.

Curiosità da leader. E’ la nota che illumina la boa di metà stagione e porta dritti all’ Epifania del 5 gennaio 2003: il S. Martino di 15 anni fa (campionato di Promozione D) con il successo per 2-1 sulla Pro Venezia agganciò l’Edo Mestre fermato sul pareggio (1-1).

Testa & coda...

Tra il Limana che ospita il match sul “neutro” (d’obbligo la scelta trevigiana per ovviare al ghiaccio del campo di La Cal e fare “cassetta”…natalizia contro un avversario di forte richiamo che dista a 2 chilometri) di S. Fior e la vice capolista S. Martino Colle, c’è un differenziale di 28 punti. Un abisso tra i giallo-viola di mister Gallonetto e i gialloblù dolomitici. Il posticipo sull’impeccabile rettangolo di S. Fior presenta un S. Martino imbattuto.

Il trend esterno inanellato dalla band di mr. Gallonetto, lo qualificano i successi a Fregona (0-3); a Cavarzano (2-3), a S. Lucia (0-5) e S. Giustina Bellunese (Plavis 0-1), intervallati dalle “ics” di Barbisano e Godega.

La tradizione pre-partita pone invece l’accento sull’ultimo test giocato tra i due club, vinto dal Limana (a La Cal…) per 2-0, il 24 aprile 2016, in Seconda categoria. L’effetto “botto” mostra la faccia più lucente della medaglia è questo lo fece brillare il 4-2  coronato dai gialloblù (poi retrocessi) di mr. Cima e lo infilarono nel torneo di Promozione D, il 7 novembre 2004. Nel dare spunto al travagliato cammino del Limana, l’11 dolomitico in casa non centra i tre punti dall’8 ottobre, il 3-0 rifilato al Fregona. Al pronti-via del castellano Cavasin, mister Schocchet a referto gara denuncia alcune defezioni di rilievo. Nel collaudato scacchiere di mister Gallonetto un paio di accorgimenti tengono in disparte Hassane Jalloul, mentre Mazzon siede in panca. Il confronto fin dalle prime battute fatica a decollare, il palleggio da ambo le parti si rivela approssimativo condito da grossolani errori in disimpegno, in appoggio al compagno e parecchi sono i palloni persi per iniziative personali. Non c’è gioco. Il S. Martino prova ad imporre la propria cadenza, spinge parecchio sul lato destro, ma ogni traversone si rivela sballato e privo di una esatta destinazione. Anche sulle palle inattive (corner) i giallo viola non ne hanno azzeccata una… Il Limana davanti alla “melina” articolata dai trevigiani ha saputo tenere a freno ogni iniziativa,portando sempre al largo l’azione di casa. Qualche sporadica conclusione a rete ha fatto lievitare la prima frazione, nulla fino al 33’. Superata la mezz’ora il S. Martino crea la unica palla gol della prima parte del match con un taglio basso del neo-entrato Finotello per l’entrata in spaccata di Lenisa che in area di porta non riesce a dare il colpo di grazia al pallone.

Ripresa. La potenziale capolista del girone G alza il ritmo del gioco, l’azione è meno frammentaria rispetto alla prima parte e qualcosa di meglio si vede. E’ però un’avanzata a singhiozzo che denuncia una certa imprecisione e non sfocia mai nel cross (pulito) perla testa di Lenisa. Va dato atto all’attenzione tattica esercitata in fase di ostruzione dal Limana che si difende con ordine e limita le conclusioni a rete dei ragazzi di mr. Gallonetto. Al 17 arriva la svolta…E’ un calcio piazzato di Rista a fare secco Righes, responsabile di aver concesso troppo spazio (barriera lunghissima) alla traiettoria del pallone che si è insaccato sulla propria destra. E’ un gol che rinfranca il morale dei padroni di casa, arruffoni e insufficienti anche nelle conclusioni da fuori area. Il Limana incassato il gol ha una discreta reazione, ma i tentativi dal limite dell’area si perdono tra le “stelle”… Il S. Martino ha buon gioco, ma in taluni casi si complica la vita nel dettare l’azione in uscita e nello snellire l’avanzata per uno/due tocchi di troppo che frenano il movimento di squadra e favoriscono l’aggressività riversata sul campo dal team dolomitico. Nella parte finale le polveri si riscaldano e al 46’ Cavasin concede il calcio di rigore (inesistente) a favore del S. Martino C.U. per una caduta di Finotello (scatto verticale), anticipato di netto in scivolata con pallone in corner dal diretto avversario. Le proteste del Limana sono vibranti. Ne fanno le spese il dirigente accompagnatore e Mirejeru (n°16) che si avvicina minaccioso al fischietto castellano. Il pallone appoggiato con cura sul dischetto da Lenisa placa gli animi. La rincorsa del centravanti fa ben sperare, ma la traiettoria schizza bel oltre la traversa e dalla panchina gialloblù si rincarano le rimostranze verso Cavasin e mr. Schiocchet è invitato dall’arbitro  a uscire dal rettangolo di gioco. A partita persa e pagato il dazio dell’inferiorità numerica, il Limana nei 5’ dell’extra si getta in avanti con tutte le forze e con il massimo orgoglio va vicinissimo al pareggio. Al 49’ infatti sull’ avventata uscita dai pali di Zanella, l’undici dolomitico vede sfumare sottorete il tap in di De Nardi che avrebbe lasciato di sale la fresca capolista...

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 23/12/2017
 

Altri articoli dalla provincia...






Il maltempo non frena l'Alpago Cup. Milan campione nel derby...

La mattinata piovosa e il rettangolo impraticabile di Chies d’ Alpago hanno costretto l’organizzazione dell’Alpago Cup Esordienti a dirottare le gare nel centro di Puos. In mattinata i verdetti degli ottavi hanno visto tre gare risolversi con i tiri dal dischetto Camp...leggi
02/09/2018






Union Feltre. Dalla Triestina arriva l'esterno "Ale" Celestri '98

Un nuovo innesto nelle fila dell'Union Feltre. Il club verde-granata nella serata di ieri ha tesserato il centrocampista esterno Alessandro Celestri, classe '98 nelle ultime due stagioni alla Triestina in serie D con 21 presenze (17 ingressi a gara in corso) e 6 presenze in Lega Pro con la maglia dell'Alabarda. L'arrivo di Celes...leggi
29/08/2018

La 20.a Coppa Dolomiti presentata a Belluno dal delegato Zanin

Il delegato Orazio Zanin alla consegna del Trofeo Dolomiti 2017-18 al capitano dello Schiara. La galleria: Lo schiara e il Ponte Alpi, le finaliste della passata edizioni sul rettangolo di Castion BL. Serra i tempi il Comitato Figc di Belluno e il Delegato Provinciale Orazio ...leggi
22/08/2018






Terza Belluno. Giovedì sera la finale della Coppa Dolomiti

Nella foto: il trofeo consegnato al Comelico 2017. La Coppa Dolomiti, appuntamento di spessore del calcio bellunese è pronta a far vivere una serata da mille e...una notte di bagordi. Lo è stato domenica sera per lo Schiara (54 punti) che grazia alla distanza accumulat...leggi
07/05/2018





Serie D. Scossone all' U. Feltre. Pagan si dimette, subentra Andreolla

Le dimissioni che meno t’aspetti. Dal pomeriggio, al termine della riunione tecnica allestita in tutta fretta dall’Union Feltre, il club verde-granata presieduto da patron Giusti e mister Andrea Pagan hanno deciso unanimemente di sciogliere il legame. E’ la notizia che rafforza le voci di sfiducia ...leggi
16/04/2018


Belluno 1905. Una frecciata al cuore l'esonero di mister Baldi...

Nella foto: Michele Baldi nel periodo più florido dell'Ital-Lenti Belluno 1905. Oggi l'esonero... Con un comicato stampa l'Ital-Lenti Belluno 1905 nel pomeriggio ha chiuso il rapporto tecnico con Michele Baldi subentrato a inizio stagione a Roberto Vecchiato (si è sparsa...leggi
30/03/2018




Campodarsego all'inglese. L'uno-due di Michelotto e Caporali...

Il Campodarsego torna alla vittoria e allunga in vetta: le reti nella ripresa di Caporali e Michelotto regolano il Belluno al Gabbiano, e permettono ai biancorossi di allungare, visti i pareggi di Vecomp e Arzignano, portando a tre punti il vantaggio sulla seconda e a sei punti quello sulla terza in classifica.LA GARA. Dopo una prima mezz'ora molto bloccata, ...leggi
11/02/2018




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,07667 secondi