Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Padova


Coppa Italia Veneto. La Belfiorese alza la coppa firmata, Ballarini...

Il centravanti argentino ex Visagio autore del rigore che ha sancito la vittoria veronese

Vai alla galleria

Pozzonovo-Belfiorese 0-1

Pozzonovo (4-4-2): Pavanello, Et Tahiry, Zanforlin*** (12' st Morello), Taribello* (11' st Guifo*), Boudraa; Pavan** (33' st Marian**), Loris Giordani, Polato (11' st Bortolotto), Pasetto; Rampin (21' st Bernardi), Mangeri

In panchina: 12 Malachin, 13 Bacchin

Allenatore: Massimiliano Sabbadin

Belfiorese (4-3-1-2): Berto; Fattori** (30' st Riolfi**), Bolcato, Artuso, Vignaga; Antolini***, Marconi***, De Cao, Volpara; Baltieri (36' st Ortega***), Ballarini (46' st Camparmò), Volpara (40' st Dolci***)

In panchina: 12 Tinazzo, 15 Barnaba, 16 Zopellaro*

Allenatore: Roberto Maschi

Arbitro: Michael Poto sez. aia Mestre

Assistente n°1: Luca Gibin sez. aia di Chioggia

Assistente n°2: Nicola Zandonà sez. aia di Portogruaro

Reti: 31’ pt Ballarini su calcio di rigore

Note. Pomeriggio soleggiato, temperatura di 12 gradi, terreno in ottime condizioni, spettatori 430 circa, 229 i paganti.

Ammoniti: Artuso, Pasetto. Boudraa e Et-Tahiry

Recupero: pt 2’ st 5'

(**) under a referto gara: *’97, **’98, ***’99, ****2000

Martellago.  Acuto Belfiorese, in una finale assai, grigia. I “black” veronesi allineano il proprio nome nell’albo d’oro delle rassegna tricolore regionale vinta nella passata edizione dalla Clodiense/Chioggia e da metà Febbraio rappresenteranno il Veneto nella fase nazionale che la opporrà al St. Georgen Brunico e alla vincente della finale (13/1) del FVG tra il Torviscosa e i triestini del S. Luigi. Una finale che non ha per nulla entusiasmato. Il calcio offerto nei 90’ + 5’ dell’extra concesso da Poto è stato avaro emozioni e di contenuti tecnici. La Belfiorese sul taccuino mette a bilancio il rigore trasformato da Ballarini, un paio di velleitarie conclusioni arginate da Pavanello più preoccupato a limitare i danni su cinque corner (a rientrare di mancino) calciati da Volpara e Baltieri. Il Pozzonovo troppo timoroso si è incaponito nel portar palla: ogni azione impostata sulla mediana non è mai sfociata prima di tre/quattro tocchi da parte dell’ispiratore di turno. Azioni che i padovani con i leziosi Pasetto e Polato non hanno mai fatto defluire in una giocata verticale e di prima intenzione. Mangeri centravanti “boa” si è dato da fare in ripiegamento, ma a 50 metri dalla porta non ha saputo garantire il peso fisico che si è trascinato per il campo. Molto sputato il “Pozzo” che non ha saputo sfruttare l’azione in apertura sulle ali, penalizzato da un palleggio confuso e condensato in un “torello” in un fazzoletto di campo, che il più delle volte ha portato i ragazzi di Sabbadin a perdere il pallone o liberarsene senza aprire l’azione in un preciso settore. Una finale per chi segue la Coppa Italia dal 1992 (un cammino a scrematura nazionale), brutta giocata singhiozzante, approssimativa e nulla nelle geometrie. Al fischio di Michael Poto, la Belfiorese a referto dopo la settimanali “manfrine” tattiche sui giocatori da impiegare conta dell’intero organico. Mister Sabbadin non rischia dal 1’ il solo Bortolotto (ex Tritium). Anche mister Roby Maschi può scegliere nell’intero mazzo. Per la Belfiorese (Belfiore d’ Adige) è la prima vetrina “Nazionale” e l’impatto con il campo motiva l’attesa. Evidente è l’attenzione e la praticità nella gestione del cuoio e nello “scarico” semplice di ogni giocatore veronese. Tocchi sicuri in attesa che la gara entri nel vivo. Il “Pozzo” che sul rettangolo di Martellago due anni fa ci lasciò le penne a favore del Lia Piave (3-1 la finale 2016), disegna uno scacchiere con alcuni punti fermi ben definiti. Tra i pali l’airone Pavanello, il quadrilatero mediano riportato a lucido dai cursori Bilal e Josè Pasetto fa leva sulla versatilità sull’estrema destra di Loris Giordani e sulle geometrie del ritrovato Polato. In avanti l’argentino Mangeri, troppo lontano dai pali di Berto e “ flash” Rampin tengono sulle spine la difesa scaligera. Belfiorese aggressiva da subito con Franco Ballarini, vertice alto pescato in ogni angolo del campo. Il “Pozzo” rilancia di rimessa ma l’azione si spegne in prossimità dei 16 metri. Il primo pericolo del match è un lungo traversone di Bolcato che Pavanello in uscita stacca in controtempo e il cuoio sfila a fondo campo tra la mano del portiere e il palo lungo. Al 25’ il portiere padovano sul 4° corner di Volpara molla la presa e innesca una piccola mischia. Il 5° calcio d’angolo lo batte Baltieri e la parabola si spegne tra i guantoni del portiere. Al 29’ dopo una lunga fase di noia e approssimazione c’è finalmente il rigore che Baltieri si crea infilando di forza i due centrali padovani. Poto che segue in verticale l’azione, non ha dubbi i allunga l’indice in direzione del dischetto. 2’ dopo dagli undici metri, Franco Ballarini di piattone destro infila Pavanello sulla sinistra. Il gol al passivo scuote il “Pozzo” che prova a far valere la maggiore fisicità. L’azione dei “bianchi” è però stroncata sul nascere dal’ordinata distribuzione delle maglie veronesi che alzano una prima barriera con i tre mediani e rendono impermeabile l’attacco alla zona tiro con una “linea a quattro” che non si sposta di un millimetro. Consegne rigide impartite da mister Maschi. Ripresa. Imperversa l’agonismo, il Pozzonovo prova ripetutamente l’entrata dai lati, senza riuscirvi. Al cross i ragazzi di Sabbadin mai si portano con la dovuta convinzione e l’alternativa in acrobazia si rivela un optional nello schema tattico. La Belfiorese ha buon gioco. Ballarini in attacco non dà riferimenti con il suo movimento laterale: tanti i palloni giocati con astuzia dall’argentino che tra falli e carambole a rasentare la linea laterale sul pressing padovano ha saputo dare respiro ai propri compagni e mantenere alto il raggio dell’azione. Al centro in questi frangenti si è prodigato Volpara. L’ex della gara non ha fatto il “diavolo a quattro” com’ è di suo costume sui terreni scorrevoli, ma nel ruolo di finta boa ha portato la difesa rivale ad abboccare la marcatura. Conclusioni a rete la ripresa ne ha fatto registrare di rado con un paio di palloni usciti in diagonale a fondo campo. Il “Pozzo” ha pure contestato Poto per un rigore non concesso, ma un giocatore che si muove e cerca di coordinare il gesto tecnico si possono amputare le braccia? Alla fine la direzione tecnica di Michael Poto è risultata efficace, ma quando in campo non c’è gioco, è inutile aggrapparsi alla direzione arbitrale, che si adegua… Il Pozzonovo che è uscito sconfitto per la seconda volta da Martellago tiri in porta ne ha indirizzato, uno… Poco per ambire al titolo. La Belfiorese si gode il successo e la rivedremo preso nella fase Nazionale.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 06/01/2018
 

Altri articoli dalla provincia...





Campodarsego sul filo di lana. Il Delta cede alla zampata di Raimondi

Il gol di Raimondi del 2-1. Raimondi mette a segno la zampata che vale i tre punti…Il Campodarsego batte il Delta Porto Tolle e ottiene il secondo successo nelle prime due gare di serie D, confermandosi a punteggio pieno in testa alla classifica. Campodarsego pericoloso sin dalle prime battute: con un sinist...leggi
23/09/2018

Serie D-C. L'Este si conferma, di misura, corsaro a Tamai

Tamai-Este 0-1 Tamai: Colesso***, Vedova**, Presello*, Borgobello, Colombera, Faloppa, Alcantara, Furlan (31’ st Terranova), Maccan, Giglio, Cuzzi***(25’ st Nadal**) In panchina: 12 Mason**, 13 Russian*, 14 De Biasi, 15 Salamon, 16 Dalla Vedova*, 1...leggi
23/09/2018

Luparense, Zarattini suona la carica. Parola d'ordine:"Vincere!"

ZARATTINI: "BISOGNA CHE, OLTRE ALLA SQUADRA, CRESCA ANCHE L'IMPEGNO DI TUTTI PER NUOVE STRUTTURE. NON ABBIAMO NULLA DA INVIDIARE IN PROSPETTIVA A REALTA' DI ZONA CHE GIOCANO IN SERIE B O IN LEGA PRO. MA C'E' BISOGNO DELL'AIUTO DI TUTTI PERCHE' NON E' POSSIBILE ALLENARSI A CASTELFRANCO O ARSEGO: DOBBIAMO SVILUPPARE LE STRUTTURE DELLA NOSTRA CITTA'"....leggi
07/09/2018


L'Hellas Verona Primavera si è assicurato la "Frutta del Doge"

L’Hellas Verona Primavera (nella foto) si è aggiudicata l’edizione 2018 del Trofeo “La Frutta del Doge” giocata nel weekend. Nella prima gara il Castelbaldo Masi-Luparense l’ha spuntata sui “lupi” di Enrico Cunico per 3-2 dcr. (0-0 al 45’). Nell...leggi
20/08/2018



Promo C. Castelbaldo Masi da primato. Rob.Salzano permettendo...

Castelbaldo Masi, allo start per lasciare il segno… Anche per il club rossoblù le vacanze sono finite. E’ un “Castel” che in fase di campagna acquisti non ha lesinato gli sforzi per garantire a mister Albieri, un team esperto, tecnico e di forte personalità. Il presidente Mc...leggi
08/08/2018

Tim Cup. Il Campodarsego in viaggio per Trapani, per il blitz...

Allenamento in doppia sedata ieri sul rettangolo di Reschigliano per il Campodarsego. Stamane la truppa biancorossa ha imboccato (in pullman) la strada per Napoli. In nottata la comitiva salirà sul traghetto per la Sicilia. L’ attende domenica l’esordio in Coppa Italia TIM sul rettangolo del “Provinciale”, ospite del T...leggi
27/07/2018

Serie D. Campanella nel pomeriggio per il nuovo Campodarsego

Il primo giorno del Campodarsego.La nuova avventura è ufficialmente cominciata. Nel pomeriggio, al centro sportivo 'Marconi' di Reschigliano, primo giorno di lavoro fisico per il Campodarsego 2018-2019. La formazione biancorossa si è ritrovata agli ordini del tecnico Antonio Paganin al primo impatto con l'inte...leggi
16/07/2018


Finali JR. Nazionali. Il "Campo" attacca la final-four scudetto...

Nella foto: il Campodarsego Juniores Nazionali in viaggio verso la Versilia. Lo Stadio dei Pini a Viareggio sede dello storico torneo “Carnevale”  è la sede che domani, giovedì, offrirà  a tifosi e a una folta schiera di osservatori la vetrina delle semifinali della rassegna Jun...leggi
12/06/2018

Eccellenza. Tombolo-Vigontina. I bianconeri affidati a Massimo Susic

Fiumi di parole... Alla fine la ruota si ferma nel trevigiano. Massimo Susic ex trainer del Ponzano, Treviso e tecnico alle giovanili del Bassano Virtus è il nuovo mister dei bianconeri della Tombolo/Vigontina. La trattativa che ha visto in lizza almeno tre mister, condotta dal diesse Gastone Pistore...leggi
11/06/2018

JR. Naz. La DIRETTA di Scandicci-Campodarsego finale 1-3...

Nella foto: il gol di Nalesso del 2-0 su calcio piazzato. Scandicci-Campodarsego 1-3 Scandicci: Martinelli, Rorandelli (9' st Achilli), Camilli (19' st Berlincioni), Sinisgallo, Tani (32' st Pofferi), Vignozzi, Santucci, Poli, Frascatore, Fornai (4...leggi
09/06/2018


Juniores nazionali serie D. Il Campodarsego pesca lo Scandicci...

E’ l’undici toscano dello Scandicci, l’avversario che mercoledì al Comunale “Gabbiano” il Campodarsego di Maria Josè La Cagnina incrocerà nei quarti di finale della Pole Nazionale della categoria Juniores. La Lega Nazionale Dilettanti, organizzatrice della manifestazione, in mattinata ha effettuato il sorteggio e gl...leggi
04/06/2018

JR. Nazionali. Ambrosiana-Campodarsego al 90' è 0-5...

Ambrosiana-Campodarsego 0-5 Ambrosiana: Salvagno, Zoppi, Rossi, Perina, Margotto, Castellani, Marco Dall’Ora, Turrini, Righetti, Simone Dall’Ora, Zardini In panchina: 12 Squadranti, 13 Varini, 14 Attah, 15 Magagna, 16 Zago, 17 Zorzi 18 Rebonato, 19...leggi
02/06/2018


Coppa Italia serie D. Il Campodarsego suona la carica al Buozzi...

La Coppa Italia Serie D 2017-18 s tinge di biancorosso. E’ il Campodarsego ad azarla al “Buozzi“ il centro Federale di Firenze dove qualche settimana fa, un altro team biancorosso, il St. Georgen si aggiudicò il trofeo nazionale dell’ Eccellenza. E un traguardo storico per il club del presidente Daniele Pagin, per la squadra, mister Fo...leggi
19/05/2018




Coppa Ita serie D. Campodarsego-Crema al 90' st 2-1. E' Finale!!!

Nella foto: Aliù e Kabine festeggiano il gol del vantaggio. Il Campodarsego c’è… La finale di Coppa Italia è nostra portata! Battendo per 2-1 il Crema nel retour-match di semifinale, i biancorossi nel pomeriggio hanno guadagnato l’accesso all’atto conclusivo,...leggi
02/05/2018

Coppa Italia serie D. Il Campodarsego strappa il pari a Crema

L'andata della semifinale della Coppa Italia Serie D tra Crema e Campodarsego si conclude a reti inviolate sul punteggio di 0-0. Qualche brivido iniziale sulle conclusioni di Porcino per i biancorossi, che trovano il primo tiro utile al 20' con Pietribiasi. Doppia respinta del portiere lombardo, prima su Beccaro e ancora con Pietribiasi al 25', sugli sviluppi di ...leggi
18/04/2018


Serie D. Uno-due di Aliù e Kabine e il "Campo" prepara la coppa...

Nella foto: mister Fonti, soddisfatto, ma da stasera concentrato sull'impegno di coppa. Con il cinismo delle grandi squadre, il Campodarsego passa per 2-0 sul campo di gioco dell’Este e rimane a ruota della capolista Vecomp con una grande prova collettiva. A decidere la gara, le due reti firmate da Aliù e K...leggi
15/04/2018




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,94839 secondi