Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Treviso


Prodeco Montello. Nel pt. l'uno-due di Schiavon e Zanardo st. 2-1.

Vai alla galleria

Nella foto: la formazione del Prodeco Montello.

Prodeco Montello-Tezze 2-1

Prodeco M.llo: Bau, Bressan*, Fiorotto, Bettiol, Nicoletto, Scomparin, Zanardo, Suman (36' st Lorenzon), Bassan, Schiavon, Vettoretto (15' st Furlanetto)

In panchina: 12 Martignago****, 13 Lazzeri*, 14 Bytyci****, 15 Ziliotto, 17 Calore

Allenatore: Alessandro Silboni

Tezze Arzignano. Priante, Povolo, Cracco*, Busuio** (21' st Carlotto), Lucarda,  Ferrari, Frigo, Ramina, Tamiozzo (14' st Pozza), Pieropan, Bajramaj

In panchina: 12 Farinon****, 13 Viksani****, 16 Dessupoiu*****, 17 Verza****, 18 Ghiotto**

Allenatore: Paolo Castaman

Arbitro: Prince Tochukwu sez. di Rovigo

Reti: 38’ pt Schiavon, 41’ pt Zanardo, 39' st Bajramaj

Note. Serata umida, temperatura di 6 gradi, terreno molle, ma agibile, spettatori 130 circa con sparuto seguito vicentino.

Ammoniti: Nicoletto, Pozza

Espulso per doppia ammonizione Pozza

Recupero: pt 1’ st 5’

(**) under della gara: *’97, **’98, ***’99, ****2000, *****2001

Osservato 1’ di raccoglimento per ricordare il capitano della Fiorentina Davide Astori

Volpago del Montello. In assenza dell’impianto di illuminazione del “S. Carlo” la Prodeco ospita il match di andata delle semifinali del T.R. Veneto di 1^ categoria sul sussidiario, manto erboso e molle per la pioggia caduta nella notte e in mattinata, ma scorrevole e ben illuminato. L’undici di mr. “Ale” Silboni messa a profitto la precedente uscita dei quarti a S. Michele Al Tagliamento (Juliasagittaria) affronta la capolista del girone, un Tezze che nel precedente turno ha piegato la resistenza dell’Azzurra Sandrigo. Nel mettere nero su bianco al referto gara, l’undici di casa recupera dalla squalifica il laterale basso Fiorotto, ma deva rinunciare all’estrema Mine Vilela. Nel Tezze nel dare una lettura tecnica al “primo tempo” di coppa mister Castaman schiera un 11 d’emergenza. Il tecnico vicentino è infatti costretto a rinunciare al regista Roverato (ex Arzignano), al centravanti Fedele (entrambi squalificati) e a Vallarsa, leader della difesa.

L’approccio alla partita della Prodeco è determinato e l’intensità del palleggio di casa porta il Tezzea rimanere sulle sue. La formazione di Castaman bada a controllare la sfuriata di casa e ripartire. All’ 11’ il giochino riesce con una progressione di Bajramaj che l’estrema chiude con un diagonale che esce di mezzo metro dai pali di Bau. Il Montello risponde con un’azione articolata per linee laterali, ma non riesce a trovare sbocchi. Fino al 20’ la gara offre poche emozioni. Al 22’ il Tezze usufruisce di un calcio piazzato ai 20 metri e la palla a giro di Pieropan vola oltre la trasversale. La gara per lunghi tratti ristagna nella fascia centrale del campo e viene meno la fase di finalizzazione. Al 31’ l’unico vero tentativo è la staffilata in corsa di Vettoretto respinta a pugni uniti da Priante; sul pallone in uscita Vettoretto subisce una carica non sanzionata dal rodigino Prince. Preludio al vantaggio firmato da Shiavon dalla media distanza. Al 41’ il bis montelliano: affondo sulla sinistra di Fiorotto, splendido cambio di campo per Zanardo; impeccabili il controllo e il tiro che folgora la vista a Priante. Nel finale di frazione il Tezze abbozza una parziale reazione, ma Bau resta inoperoso.

Ripresa. Il Tezze spara le prime cartucce ma è sempre il Montello a tenere il campo. Al 7' palombella dai 20 metri di Zanardo e Priante è chiamato a recuperare la posizione tra i pali, toccare il pallone a fil di traversa e metterlo in corner. Al 12' ci riprova Zanardo, ma la traiettoria con Priante molto avanzato sfuma a fondo campo. Il match per l'undici di Castaman si fa in salita quando al 28' Pozza penalizzato dal due "gialli" in pochissimi secondi, finisce sotto la doccia. L'inferiorità numerica non demoralizza il Tezze che al 39' dimezza il divario: Bajramaj sul lancio dalle retrovie vince il duello corpo a corpo con Scomparin che cade a terra e libera l'estrena che in diagonale trafigge Bau.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 07/03/2018
 

Altri articoli dalla provincia...


















Mareno Gialloblù. Torna in auge un club che ha fatto la storia...

Nella foto a sx: il "direttore" Ennio Bazzichetto e mister Camillo. Radici profonde… Affievolitosi l’eco sui trascorsi de La Marenese sodalizio che negli anni 80 sfiorò il salto in serie D nello spareggio contro il Montello, il calcio a Mareno da diverse stagioni non figura nell&rsquo...leggi
24/08/2018




Prima categoria. Il Sant'Elena riparte dopo la salvezza ai playout

Anno calcistico 2018/19, il Sant’Elena Calcio apre la nuova stagione per il 4° anno di seguito in Prima categoria con rinnovato cauto entusiasmo e molta fiducia nel futuro campionato.Naturalmente dopo un difficile e combattuto campionato terminato nella stagione precedente con la sofferta salvezza, ottenuta grazie alla vittoria ...leggi
30/07/2018


Campolongo Conegliano. In Seconda categoria, non da meteora...

Nella foto: il presidene Doimo e mister Alessandro Girotto. Un raduno alla spicciolata con qualche ritardatario (il segnale che parecchi ragazzi sono nel pieno del lavoro), ma alle 20,17 il Campolongo Calcio si è ritrovato compatto per il primo “assaggio” dell’annata sportiva. A ricevere vecchi e...leggi
24/07/2018

Promozione D. E' una Lovis Spresiano, matura per il poker...

Nella foto: il diesse Voltarel, il presidente Zanatta, mister Fornasier e il vice presidente Lucchetta. Outsider? C’è qualcosa di più ambizioso nei programmi della Lovis Spresiano al quarto anno (centrò il salto di categoria il 3 Maggio 2015 con il +2 sulla Plavis) ai nastri de...leggi
20/07/2018


Portomansuè. L'happening con il sorriso e tanta ambizione...

Nella foto: l'intero gruppo biancoverde 2018-19. Era 1968, cinquant’anni fa…Con la benedizione del campo del futuro Papa Luciani nasceva sulle sponde del Livenza il Portobuffolè calcio. 50 anni e non sentirli. Una freschezza sportiva, rigenerata, che sprizza adrenalina e ambizione da quando 16 anni f...leggi
05/07/2018







Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,90511 secondi