Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Promo. I decibel del tifo "in" a Fontanelle e sul campo di Garda...

Nella foto: il Portomansuè chiamato a sfidare il Fontanelle per il primato assoluto del girone D.

I top-match della Promozione

Dopo la sosta forzata (in mezzo Veneto splendeva il sole…), una situazione di recidività dopo il flop organizzativo e la sospensione di due anni fa, quali sorprese dovremo attenderci alla ripresa dei tornei? Intanto la solita (!) emergenza ha puntualmente falsato (le squalifiche che si andranno ad accumulare e gli infortuni potrebbero guastare una stagione che, nell’imminente week-end doveva riprendere, per una trasparente regolarità, dal turno di sospensione) la scorrevolezza dei vari tornei. Ma 5 centimetri di neve sono l’ostacolo, insormontabile, per decretare la sospensione dei campionati? Ma se Trieste spira la bora a 120 chilometri e non si gioca, a Pordenone il C. R. del FVG  è in dovere di rimandare il tutto? Questo è l’ennesima “leggerezza” di un calendario penalizzato domenica scorsa di almeno una dozzina di scontri di vetta. Che risvolti avranno le gare sospese sette giorni fa e chi ne beneficerà a fine mese? Alle porte della 24^ giornata il vento spira forte sul Garda e la pentola del brulè bolle a Fontanelle. Sono le due sfide di vertice che tengono banco nel girone A e nel girone D. Non vanno sottovalutati gli incroci salvezza, i test imperniati a evitare le tenaglie del playout.

Girone A

Garda 40-Oppeano 36. (and. 2-1) E’ il confronto che potrebbe riaprire il contenzioso primato. Il Garda reduce dallo stop di Povegliano, in casa non ruzzola dal 12 novembre (0-1) Longare. L’Oppeano che conta di mettere a segno il bliz, in trasferta non incassa la sconfitta dal 3 dicembre, il 4-2 per mano del Croz Zai. La tradizione riallaccia il cordone ombelicale con un verdetto pro biancorossi: l’Oppeano nell’ultima visita. Il 2 marzo ’14 la spuntò per 3-2.

Castelbado Masi 33-Croz Zai 27. Playoff e zona salvezza mette il giusto pepe nella tappa di Castelbaldo. I padroni di casa imbattuti da 11 turni hanno collezionato 22 punti.

Montebaldina 25-Virtus Verona 22. La fascia “out” coglie l’occasione per mettere in vetrina in panne da due turni e una Virtus che ha inanellato 4 turni positivi (10 punti e 0 gol al passivo e la porta immacolata da 394’), una risposta concreta al 3-0 subito in casa dalla Croz Zai.

Girone B

Valbrenta 51-Mestrino 36. Il volo del Valbrenta non trova freno e in casa bassanese è ormai remoto l’ultimo ko patito tra le mura domestiche contro il Sitland (0-1) il 29 ottobre. Il Mestrino per tenere il passo dello Schio e non uscire dal playoff dovrà fare risultato.

Campigo 32-Godigese 34. E’ il derby trevigiano che potrebbe togliere e alimentare le speranze del vincitore. La tradizione è letale con i castellani. La Godigese infatti negli  ultimi due faccia a faccia ha fatto “bingo”: 2-1 il 2 novembre ’14 e un netto 3-0 il 29 settembre ‘15.

Trissino 24-Thermal Teolo 15. Per l’undici aponese la gara in terra vicentina espande un messaggio chiaro e forte: per salire sul treno “out” il Thermal dovrà solo vincere per colmare il divario di -7 dalla leader del supplementare.

Girone C

Vigolimenese 43-Luparense 54. Superare l’ostacolo “Vigo” per i ragazzi di “Rico” Cunico. I padroni di casa non vedono disco rosso in casa dal 12 novembre (1-2 dal Graticolato), solidità globale che annota 10 gare si dall’ultimo stop timbrato dall’Arcella.

Pro Venezia 16-Albignasego 23. Play-out appesi a un filo. L’attuale distanza condanna la “Pro”, ma l’occasione per ricucire lo strappo la offre i 90’ contro l’ Albignasego che pilota il quadrilatero salvezza. L’Albignasego in laguna rischia grosso a seguito delle 3 sconfitte filanti e 10 gol al passivo.

Loreo 11-Favaro 22. Per i polesani il tempo per rimediare si assottiglia e il test contro i bianco verdi offre un ultimissimo sbocco per tentare l’aggancio al Pro Venezia. Ma non potrebbe bastare perché la “forbice” sarà letale.

Girone D

Fontanelle 49-Portomansuè 48. E’ la partitissima della domenica. E mister De Pieri “skipper” dei giallo-neri, ex trainer del “Porto” contava di giocarsi la gara contro bianco verdi d Stefano Lombardi con il naso all’insù e la classifica a favore. Il +1 è un’inerzia ma una sconfitta non farà clamore. In fondo il Portomansuè, e lo esalta l’invidiabile gruppo, ha solo il dovere di vincere il campionato, che vincerà.  ll Fontanelle reduce da due ko, con la perdita del fantasista Greco concederà ai rivali l’asso del proprio mazzo che nella gara di andata fece la differenza. Nessun problema per De Pieri che 11 uomini in campi lì schiererà e 11 magliette finiranno nella lavatrice...Sulla carta e nei precedenti verdetti del campo, l’atteso derby ha una sola matrice: sono i successi inanellati dal “Porto” in casa giallo-nera. Il filotto conta su tre successi e un pareggio. Il 28 marzo ’05 il pallone rotolò due volte nella sacca di casa. L’11 novembre ’05 il confronto invece si arenò sull’ 1-1. La supremazia liventina riaffiorò il 16 novembre ’08 con un risicato 1-0 e l’ultimo, il 14 gennaio ’13 fu un copia & incolla con l’analogo finale. Il bottino e di 5 gol contro 1 in favore di Gnago e compagni.

Vazzola 37-Treviso 42. Altro match di richiamo. I gialloverdi di “Nando” Fornasier (trascorsi al Treviso in serie C) frenata la scalata del “Porto” proveranno a mettere il freno anche al team della Marca.

Lovis Spresiano 25-Villorba 23. Nella parte destra della classifica è il derby di confine a mettere il dito nella piaga “out. Partita aperta e la “ics” è il risultato bandito. Le due recenti sfide hanno fornito un acuto per parte: Villorba corsaro il 1° novembre ’15 (2-1); risposta di casa con il 2-1 dell’11 dicembre ’16.

Union Sile 12-S. Gaetano 17. Nella gara in cui è in palio la “maglia nera“ del girone il precedente risultato (26 febbraio ’17) rispecchia una prestazione in bianco…

Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 08/03/2018
Tempo esecuzione pagina: 0,73201 secondi