Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Prima a tutto tondo con Prodeco-S. Martino C.U. all'apice

Tezze, Union Cadoneghe e Valpolicella nel post coppa dovranno, sudare...

Nella foto: mister Denis Lazzaron. La ricorsa del suo Monteviale al Tezze non si è affievolita.

In Prima è volata, serrata. Il valore aggiunto nel terzo torneo regionale è anticipare gli eventi e mettere i puntini sulla “i”, il peso del Trofeo Regione Veneto. Tre delle quattro finaliste capeggiano le rispettive graduatorie. Se per l’Union Cadoneghe di Valeriano Fiorin leader del girone E con un +9 dal Ballò Scaltenigo, per il Tezze di mister Paolo Castaman battistrada nel girone C con un +4 dal Marola e la Prodeco Montello di “Ale” Silboni capolista del girone G con un +2 sulla rivale S. Martino Colleumberto, l’avvicinamento alla vetrina della Promozione è una meta da costruire e consolidare, La coppa apre l’orizzonte a 360°. Questo lo sarà anche per il quarto incomodo del Trofeo Regione Veneto, il Valpolicella, che da semifinalista, con i tre club promossi d’ufficio, potrebbe salire di categoria, ma dribblando nel girone A il pericoloso playout. Altra ipotesi da non sottovalutare e una finalina tra le perdenti. Se Prodeco e Valpolicella daranno via libera a Union Cadoneghe e Tezze (promosse), il trofeo regionale obbligherà le perdenti a giocare una ulteriore finale, il “supplementare” che assegnerà il posto nel torneo superiore. Per i ragazzi di mister Cristofaletti, nulla è perduto, importante che le dirette avversarie coronino il loro traguardo.

Intanto incalza il campionato che riparte dalla 24^ lasciandosi alle spalle una griglia di confronti testa/coda in cartellone nella 23^.

Nel girone A i verde-nero cerchiati del Castelnuovo del Garda saranno ospiti del Valpolicella che dovrà stringere i denti dopo l’intermezzo di coppa. L’undici di Cristofaletti rilanciato in campionato da 10 punti in quattro gare interne (11 gol all’attivo), spera di frenare la marcia dei gardesani. In seconda fila il Pedemonte sul rettangolo del fanalino Team S. Lorenzo ha le carte in regola per far propri i tre punti.

Nel girone B allarga la forbice a quattro aspiranti. La capolista Nogara (43) sarà ospite del Tregnago. Obiettivo dei veronesi ricucire il gap dal playoff. L’Isola Rizza (42) tra le mura domestiche testerà le risorse salvezza (out) dello Scaligera la “maglia nera”. Il terzo incomodo, il Cologna V.to (41), troverà pane per i propri denti al “Tizian” ospite della Pro S. Bonifacio. Chiude il Valdalpone Roncà di passaggio a Cerea. Il “Piccolo Toro” ha ridato ossigeno alla classifica, ma il Valdalpone non può mollare ora…

Nel girone C la capolista Tezze con i recuperi di Vallarsa, Fedele, Scavazza e del play Roverato riceverà il temibile Montebello vittorioso 15 giorni fa a Fara. La diretta antagonista, il Marola metterà a ferro e fuoco la difesa del Grisignano (ultimo), la più bucata con 52 reti al passivo. Non dispera il Monteviale di Denis Lazzaron che a -5 dalla vetta a Gambellara cercherà di piantonare i padroni di casa a una strenua volata salvezza.

Nel girone D il braccio di ferro Scardovari (45)-Aurora Legnaro (44) non ha fine. I “pescatori” di Fabrizio Zuccarin cercheranno di fare capolino nella calda Cavarzere, avversario chiamato a ridurre il divario “out” dall’Atl. Conselve e Bassa padovana. L’undici di “Pippo” Maniero dovrebbe fare faville contro l’ormai condannato Crespino Guarda V.ta.

Nel girone E porte aperte al cammino del Cadoneghe. Il mirino dei ragazzi di Fiorin è fare 17… contro il Campetra. In coda l’attenzione lievita in Rubano-F. Massanzago un spareggio vero e proprio…

Nel girone F superata la “crisi” passeggera, lo scatto del S. Giorgio in Bosco ha fatto il vuoto. I padovani saranno ospiti dell’Azzurra Sant’Anna alla quale nel girone di andata hanno rifilato una quaterna di palloni. In coda sarà tutta da vedere U. Ezzelina-Pianezze 90’ che valgono 6 punti...

Nel girone G appuntamento di quelli tosti al “S. Carlo” di Volpago. La Prodeco M.llo riceverà l’imbattuto S. Martino Colle. L’andata giocata al “Bottecchia” segnò un roboante successo giallo viola per 4-1. I montelliani domenica al completo sono pronti e concentrati per assestare la rivincita e prendere il largo. Chi incalza e farà tesoro del test di vertice è lo ZTLL che non troverà la strada spianata nel derby ospite il Cavarzano. L’andata fu ad appannaggio dei ragazzi di Sandro Tormen (3-2), che punta al bis. In coda Fregona-Plavis, al vincitore, potrebbe togliere qualche spina di troppo.

Nel girone H la lepre Juliasagittaria uscita negli quarti di coppa, da quel momento ha badato a gestire il sostanzioso margine di punti accumulati, ma la Promozione è sempre più vicina. I neroazzurri riceveranno il Città di Paese (and. 2-0) per far propri i tre punti e festeggiare il salto di categoria prima della Pasqua. Nella “zona rossa” Postioma-Casale mette sul piatto un più ampio margine di sicurezza.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 09/03/2018
Tempo esecuzione pagina: 0,69369 secondi