Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Treviso


JR. Elite. Il Pro Venezia cancella i ko di Pieve e Castelfranco V.to.

I bianco-verde-granata suggellano il successo per 3-2 sui svarioni di casa

Vai alla galleria

Nella foto: la punizione-gol di Ragazzi indirizzata nel "sette" alla destra di Bance che manca la devizione.

Vittorio Veneto-Pro Venezia 2-3

Vittorio V.to: Bance, Cella, Breda (39’ st Tomasella), Baido, Llaka, Piccoli, Paset (8’ st Zambon), Lavina (8’ pt Rupolo), Sanogo, Ndiaye, Troyer

In panchina: 12 Lazri, 13 Mognoli,  16 Pollesel

Allenatore: Massimiliano Beconi

Pro Venezia: Zennaro, Rosada (48’ st Cimarosto), Marquez, Penzo, Sambo, Righetti, Corò (29’ st Dal Missier), Fort, Junek, Senigaglia (40’ pt Finotto), Ragazzi (47’ st Simonato)

In panchina: 17 Baldin

Allenatore: Mauro Bovo

Arbitro: Francesco Tortomasi sez. di Castelfranco V.to

Reti: 4’ pt Junek, 24’ pt Sanogo, 5’ st Paset, 36’ st Ragazzi, 45’ st Dal Missier

Note. Pomeriggio soleggiato, temperatura di 16 gradi, terreno in erba artificiale, spettatori una trentina circa. Ammoniti: Righetti

Recupero: pt 1’, st 6’

Colle Umberto.  La sconfitta? E' il bilancio di troppi sbadigli difensivi e delle eccessive incertezze in disimpegno quando la pioggia caduta sul manto artificiale, ha reso "veloce" il controllo del cuoio. Il Vittorio Veneto ha pagato con la sconfitta una prestazione volitiva, ma caratterizzata da un impalpabile cinismo in fase di finalizzazione. La Pro Venezia invece si gusta il successo, marchiato dal crescendo fisico e atletico; il lagunari dopo i ko a Pieve di Soligo e Castelfranco V.to interrompono l’egemonia trevigiana che ha segnato l’avvio del girone di ritorno. E’ una sfida di centro classifica, ma il match prende subito slancio con il contatto (falloso) in area tra Junek e il diretto avversario che Tortomasi punisce con la massima punizione. Sul dischetto si porta lo stesso attaccante, Bance intuisce la traiettoria sulla destra, ribatte il tiro, ma è lesto il capitano a ribadire il pallone nel sacco da posizione defilata. L’intensità nel presidiare le zone del campo della formazione di mr. Bovo, al 13’ libera nuovamente alla conclusione Junek e la rasoiata è sventata sul primo palo da Bance. L’allegra disposizione difensiva rossoblù concede parecchio spazio all’avanzata ospite. Al 17’ la fiondata dal limite di Fort lambisce il “sette”. Il primo vero assalto di casa fa vacillare i pali difesi da Zennaro: è il montante di sinistra a salvare l’estremo lagunare che fa buona guardia sul tap in di Troyer. E’ il campanello d’allarme che suona nei sedici metri ospiti. Al 24’ il Vittorio Veneto pareggia con l’incornata di Sanogo: il centravanti attacca il pallone basso e lo indirizza nell’angolino alto (all’incrocio dei pali) rendendo vano il volo di Zennaro.

Ripresa. Il cielo grigio è una minaccia e la pioggia per tutta la ripresa non da tregua al confronto. Al 5’ il Vittorio Veneto rimette in ordine il punteggio : sul taglio basso dalla destra, velocizzato dal terreno bagnato, Paset in scivolata entra di prepotenza nell’area di porta e devia il pallone nel sacco. E’ il 2-1 in favore dei rossoblù. La reazione ospite non si fa attendere e al 13’ su una palla  filtrante dalla sinistra, Righetti sbuca alle spalle di tutti e defilato sul secondo palo, appoggia in rete di piatto destro. Per Tortomasi la posizione è viziata dall’offside e il gol è annullato. Con le squadre impegnate a far girar palla, l’azione ristagna sull’asse mediana e sono gli errori in prossimità dei sedici metri a creare i maggiori pericoli. Sono infatti le palle inattive a mettere l’allerta ai due portieri. Al 36’ l’occasione matura in favore del Pro Venezia, il tutto favorito da un pasticcio collettivo della difesa di casa. La punizione di Ragazzi indirizzata sul palo coperto da Bance piega le mani al portiere di casa, s’impenna e rotola alle spalle del giovane estremo, lambendo il “sette”. Ottenuto il pareggio, l’undici di Bovo aumenta l’intensità dell’azione e ci crede alla vittoria. Questa si concretizza al 45’: sul traversone dalla destra, l’incornata di Junek è deviata sulla traversa dall’istintiva deviazione di Bance e, a porta sguarnita Dal Missier con un morbido tocco di fronte piena mette i sigilli sul successo finale. Nei 6’ del recupero il Vittorio Veneto cerca di rimediare la sconfitta, ma Zennaro mai è impegnato con la dovuta concretezza.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 13/03/2018
 

Altri articoli dalla provincia...




























Allievi Elite B. Il Rosà espugna Colle e guadagna la salvezza...

Nella foto: il Rosà Allievi Elite, oggi in salvo. Vittorio V.to-Rosà 0-3 Vittorio V.to: Rosada, Minen, Rupolo, Viccaro, Mirko Casagrande, Furlan, Pregnolato, Dalla Torre (14’ pt Zorzetto), Vivian (27’ st Tamna), Dario (21’ st Bonaldo), Eleuteri In panchina: 12 Pizzato, 15 Pasquali, 16 Furlanetto, ...leggi
18/03/2018






Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,99545 secondi