Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Treviso


Eccellenza B. Al "D'Agostin" Careni Pievigina-Istrana 49' st. 0-1...

Vai alla galleria

Nella foto: il rigore trasformato da Massimo Zanatta dell'Istrana.

Careni/Pievigina-Istrana 0-1

Careni/Pievigina: Sartorello, Spagnol (35' st De Zotti***), Moretti*, Vanzella*** (1' st Damuzzo***), Di Maio*, Dal Compare, Zanetti (22' st Bozzon), Nicoletti, Janko, Dell’Andrea, Tibolla

In panchina: 12 Scotton***, 13 Alessandro Francescon**, 15 Lovisotto***, 18 Nardi

Allenatore: Stefano Della Bella

Istrana: Cavarzan, Manente**, Nolin, Gallina (38' st Lovisetto*), Furlanetto, Zugno, Doria, Niero, Zanatta, Shity**, Favaro*** (25' st Strippoli***)

In panchina: 12 Gemin, 13 Burbello**,16 Maschio***, 17 Cattarin***, 18 Bellè

Allenatore: Marco Marchetti

Arbitro: Stefano Grassi sez. di Forlì

Assistente n° 2: Nicola Zaltron sez. di Schio,

Assistente n° 2: Efrem Pantarotto

Reti: 12’ pt Zanatta su rigore

Note. Pomeriggio velato, temperatura di 15 gradi, terreno in buone condizioni, spettatori 120 circa

Ammonti: Spagnol, Moretti, Niero, Gallina, Zanetti, Tibolla, Manente, Zanatta

Espulso al 36' st Zanatta (gomitata in gioco aereo) 

Recupero: pt 1’, st 4’

(***) under della gara: *’97, **’98, ***’99, ****2000

Pieve di Soligo. Vietato spartirsi i punti del playoff… Al “D’ Agostin” la parola chiave è… vittoria. La cerca l’undici solighese imbattuto tra e mura di casa, aspira ad assicurarsela l’ Istrana di Marco Marchetti che in caso di verdetto avverso rischia di uscire dalla griglia che conta a favore della rimonta di Piovese e Lia Piave.

E’ una partita che l’avvio concitato le marcature strette e la pressione esercitata dai rispettivi pacchetti mediani, priva il match della scorrevolezza e di un giro palla di gradevole visione. All’ 11’ il vantaggio gialloblù è favorito da una palla filtrante che schizza sul terreno viscido: Zanatta si lancia all’inseguimento e in piena area a stretto nella morsa di Spagnol e Di Maio che caricano l’esperto attaccante ospite che va per le terre. Il romagnolo Grassi molto vicino all’azione e sulla direttrice del pallone indica senza esitare il dischetto. Dagli undici metri Zanatta piazza il cuoio alla destra di Sartorello. Il Careni ha un’immediata reazione e a 13’ è Zanetti a trovare lo spiraglio buono sulla destra, ma è Zugno che si stacca dal blocco centrale sul taglio basso, a “parare” il pericolo nell’area di porta protetta da Cavarzan. E' una partita nervosa e i contatti sono frequenti. Di Maio e Spagnol nel contenere il mobile e astuto e Zanatta spesso affondano troppo il piede e tra i tre fioccano le scintille che l'arbitro smorza con il "giallo" ammonendo Spagnol e Moretti. L' Istrana gioca con temperamento, presidia con autorità e fisico la mediana di casa che fronteggia a fatica il giro palla gialloblù. Dalle parti Caverzan il Careni vi arriva col contagocce e nemmeno sulle proiezioni sulle fasce la squadra solighese riesce a incidere. E' invece l' Istrana di mr. Marchetti a tessere il maggior volume di gioco che Zanatta cerca di capitalizzare con alcune astuzie e il conseguente fallo a favore. Al 39' proprio su un calcio franco è Furlanetto a godere del tiro dai 18 metri, ma la palla picchia sul "muro" di casa. Nel Careni/Pieve mancano le idee e le verticalizzazioni mai innescano allo scatto la "boa" Janko. Nel finale di frazione è Favaro ad accetrasi dalla destra, ma la stilettata mancina si perde oltre la trasversale (43' st). Riposo...

In avvio del secondo tempo mister Della Bella butta nella mischi Damuzzo per l'impalpabile Vanzella. Al 4' occasionissima per i padroni di casa: il pallone all'altezza della lunetta dei sedici metri taglia con il burro la difesa gialloblù, sul pallone si lancia Zanetti, il mancino di collo pieno indirizzato sul primo palo è però rarginato dall'esemplare gesto tecnico di Cavarzan che in precaria coordinazione, ribatte il pericolo opponendo il piedone. Sullo slancio dell'occasione sfumata, i solighesi insistono ma nel monitorare la prestazione del campo, sono troppe le smagliature e le ingenuità che affiorano in fase propositiva e nei ripiegamenti dei padroni di casa. Il match col passare dei minuti smarrisce l'ordine tattico, c'è parecchia confusione e il nervosismo è latente. Grassi inizia a sventolare il cartellino, tutto dovuto all'indisciplina di parechi giocatori che non conoscone le nuove regole a cui attenersi, proteste in primis dopo il fischio che interrompe il gioco. Al 16' un'entrata del nervosissmo Zanetti centra in pieno i garretti di Niero che rimane a terra. La gara spezzetata in ogni angolo del manto erboso, al 22' registra una conclusione a fil di palo di Damuzzo. Non c'è traccia di gioco in un finale di gara che privilegia i contatti e le immancabili proteste. Al 27' Dell'Andrea in aggiramento sciupa tutto con un centro telefonato...Il pallone è attanagliato il presa alta da Cavarzan. Il careni e mister Della Bella forza la mano e manca in campo l terza puunta, De Zotti. Al 36' la partita prende una piega a favore dei solighesi con l'espulsione (giustissima) di Zanata che ammonito 1' prima nel contendere una palla aerea a Dal Compare alza prevetivamente il gomito davanti agli occhi di Grassi che non ha esitazione nel sanzionare il gesto e il "giallo/rosso" manda il centravanti sotto la doccia. Doppio cambio nelle fila dell'Istrana che inserisce Strippoli e in fase offensiva Bellè, per tenere l'allerta nella difesa di casa. Ultimo assalto al 46' su calcio piazzato: il tiro a scavalcare la barriera di Dell'Andrea impegna i riflessi di Cavarzan che non trattiene; sul pallone che danza in mischia, Dal Compare spara la ghiotta occasione alle stelle (47' st).

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 31/03/2018
 

Altri articoli dalla provincia...


















Mareno Gialloblù. Torna in auge un club che ha fatto la storia...

Nella foto a sx: il "direttore" Ennio Bazzichetto e mister Camillo. Radici profonde… Affievolitosi l’eco sui trascorsi de La Marenese sodalizio che negli anni 80 sfiorò il salto in serie D nello spareggio contro il Montello, il calcio a Mareno da diverse stagioni non figura nell&rsquo...leggi
24/08/2018




Prima categoria. Il Sant'Elena riparte dopo la salvezza ai playout

Anno calcistico 2018/19, il Sant’Elena Calcio apre la nuova stagione per il 4° anno di seguito in Prima categoria con rinnovato cauto entusiasmo e molta fiducia nel futuro campionato.Naturalmente dopo un difficile e combattuto campionato terminato nella stagione precedente con la sofferta salvezza, ottenuta grazie alla vittoria ...leggi
30/07/2018


Campolongo Conegliano. In Seconda categoria, non da meteora...

Nella foto: il presidene Doimo e mister Alessandro Girotto. Un raduno alla spicciolata con qualche ritardatario (il segnale che parecchi ragazzi sono nel pieno del lavoro), ma alle 20,17 il Campolongo Calcio si è ritrovato compatto per il primo “assaggio” dell’annata sportiva. A ricevere vecchi e...leggi
24/07/2018

Promozione D. E' una Lovis Spresiano, matura per il poker...

Nella foto: il diesse Voltarel, il presidente Zanatta, mister Fornasier e il vice presidente Lucchetta. Outsider? C’è qualcosa di più ambizioso nei programmi della Lovis Spresiano al quarto anno (centrò il salto di categoria il 3 Maggio 2015 con il +2 sulla Plavis) ai nastri de...leggi
20/07/2018


Portomansuè. L'happening con il sorriso e tanta ambizione...

Nella foto: l'intero gruppo biancoverde 2018-19. Era 1968, cinquant’anni fa…Con la benedizione del campo del futuro Papa Luciani nasceva sulle sponde del Livenza il Portobuffolè calcio. 50 anni e non sentirli. Una freschezza sportiva, rigenerata, che sprizza adrenalina e ambizione da quando 16 anni f...leggi
05/07/2018







Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,92253 secondi