Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Treviso


Massimo Franchetto taglia il traguardo delle 700 presenze tra i pali

Esperienza da vendere per il portiere classe 1977 del Fossalunga

41 anni e non sentirli. Massimo Franchetto (in foto) domenica ha collezionato la 700^ partita ufficiale in carriera, tra campionato e coppa, difendendo i pali del Fossalunga nel match casalingo con la Valdosport (girone Q di Seconda categoria). Passione infinita ed esperienza da vendere per il portiere di Quinto di Treviso, la cui carriera è iniziata al Santa Cristina. A seguire Union Quinto (vittoria del campionato di Promozione nel 1997), Carbonera, Preganziol (promozione dalla Prima categoria nel 2007), Scorzè, Ospedaletto e San Floriano. Nel 2012, dopo 6 mesi di pausa, è diventato l’estremo difensore del Fossalunga grazie alla chiamata di mister Michele Furlan. Con gli arancioneri ha vinto il girone di Seconda, centrando una storica promozione in Prima per il club del presidente Mario Dal Santo. Da allora è sempre rimasto a Fossalunga, dove 5 anni fa ha iniziato anche ad allenare nel settore giovanile: prima i Giovanissimi, poi gli Allievi e da questa stagione la Juniores. Allenatore sanguigno, con la prerogativa di dare la carica agonistica, come spiega lui stesso.

Come si arriva a 700 gettoni in carriera?
«Ci vuole tantissima passione e spirito di sacrificio, il resto viene da sé. I sacrifici ti portano a fare l’allenamento in qualsiasi condizione meteorologica, senza sentire la fatica. Passione che ho tuttora, essendo 7 giorni su 7 al campo sportivo. Il ruolo del portiere è delicato perché è sempre da solo. Lavora durissimo durante la settimana, poi paradossalmente spera che gli avversari entrino in area di rigore per dimostrare il suo valore. Il futuro? Finché sarò utile, non appenderò i guantoni al chiodo».

Partite memorabili?
«Me ne vengono in mente due. Una era un playout contro il Loreggia. Giocavo con l’Ospedaletto, avevamo perso 0-1 l’andata e vincevamo 3-1 il ritorno. Negli ultimi minuti ho compiuto una parata decisiva: ancora adesso non so come ci sia riuscito. Se avessimo preso gol, saremmo retrocessi. L’altra gara che ricordo con piacere è Fossalunga-Stella Azzurra Sant’Anna di tre stagioni fa, quando parai di tutto, compreso un rigore all’85’. Prestazione premiata da un 8 in pagella sul giornale».

I giovani calciatori hanno la tua stessa passione?
«La mia opinione in generale è che i ragazzi di adesso abbiano un po’ perso la voglia di fare sacrifici e fatica. Ad esempio si preoccupano quando piove, chiedendo se l’allenamento si svolga lo stesso. Una volta questo non accadeva. È un segnale che la loro passione sta svanendo, ed è triste notarlo per uno come me che ha cominciato a giocare all’età di 5 anni».

Un pensiero particolare a chi lo dedichi?
«Ringrazio tutti i miei allenatori e compagni di squadra incontrati in questi anni, nonché tutti gli avversari che sono stati molto affettuosi con me anche attraverso i social. Il mio pensiero particolare va ad Alfro Bettiol, mio storico preparatore che non c’è più e che avevo a Quinto. Poco prima di passare a miglior vita, fu proprio lui a passarmi un foglio di carta con la lista delle mie presenze: gli promisi di raggiungere quota 700, e finalmente posso dire di esserci riuscito».

Print Friendly and PDF
  Scritto da Alberto Zamprogno il 12/04/2018
 

Altri articoli dalla provincia...





Seconda Q. Dietrofront al San Floriano: il nuovo mister è Miglioranza

Dietrofront al San Floriano. Dopo le dimissioni del tecnico Dino Zago, la società che milita in Seconda categoria aveva deciso di affidare la squadra a Stefano Badalin, ma la collaborazione con quest’ultimo si è interrotta sul nascere. Badalin ha infatti lasciato l’incarico per problemi per...leggi
17/01/2019

Cappella Magg.-Vittsangiacomo. Il gol ospite è tabù da 613'

Vedo bianconero e l’arrapato Cappella Maggiore puntualmente raddoppia il dispendio di energie. Cappella-Vittsangiacono (1^ Categoria G) è un derby, un classico del comprensorio vittoriese, in grado di lasciare il segno…Una traccia che dipenderà dall’esito dei 90’ dell’anticipo in calendario sabato alle or...leggi
17/01/2019




Eccellenza girone B. Il Treviso esonera anche Renzo Rocchi

Dopo Cristiano Graziano e Daniele Pasa, il Treviso ha sollevato dall'incarico anche il tecnico Renzo Rocchi (in foto). La decisione del club arriva all'indomani dell'umiliante disfatta a Martellago, dove i biancocelesti sono stati travolti 7-1. A breve sarà ufficializzato il sosti...leggi
14/01/2019





Prima F. Salvatronda-Sandrigo sub judice per il reclamo dei castellani

Nel girone F di Prima categoria il match Salvatronda-Azzurra Sandrigo, terminato 1-3, potrebbe finire sub judice. Il Salvatronda ha infatti comunicato di voler preannunciare reclamo per un possibile errore tecnico dell’arbitro. Secondo la versione fornita dal club castellano, a circa 15&rsq...leggi
14/01/2019


Coppe di Terza categoria: domenica si gioca ovunque, tranne a Belluno

Ecco il programma di domenica 13 gennaio alle ore 14.30 per quanto riguarda le Coppe di Terza categoria. Semifinali di ritorno a Bassano, Rovigo, Treviso, Venezia e Vicenza. Fase a gironi a San Donà, Padova (ultima giornata) e Verona (penultima). A riposo solo le squadre di Belluno. ...leggi
11/01/2019

Mercato: Matteo Gentina all'Union Pro, Massimo Malerba al Conegliano

Nella foto a lato, da sinistra: il diesse Marcello Benedetti, il nuovo acquisto Matteo Gentina e il presidente Enrico Lorenzoni dell'Union Pro. In Eccellenza B l'Union Pro ha tesserato lo svincolato Matteo Gentina, centrocampista nato nel '99. Uscito dal settore giovanile dell’U...leggi
11/01/2019


Scocco il para-rigori: già 4 penalty respinti con il PortoMansuè

E con quello di domenica scorsa sono 4. Alberto Scocco (in foto) ci ha preso gusto a parare rigori in Eccellenza. L’estremo difensore del PortoMansuè, classe 2000 di Campagna Lupia, maggiorenne da un mese, in questo campionato ha già respinto due penalty con il Real Martellago, uno con l...leggi
10/01/2019



Promozione D. Gianluca Fabris è un nuovo difensore del Vedelago

In serata il Vedelago del direttore generale Giorgio Bortolotto ha ufficializzato l'acquisto di Gianluca Fabris (in foto con la nuova maglia biancoceleste), centrale difensivo classe 1994 in arrivo dal TomboloVigontina, club di Eccellenza. Fabris sarà a disposizione del nuovo mis...leggi
03/01/2019

Coppa disciplina: le graduatorie dei gironi P-Q di Seconda e Terza TV

Diramate le classifiche della Coppa disciplina dei gironi P e Q di Seconda categoria, gestiti dalla Figc di Treviso. Al termine dell’andata, il Cimapiave (P) e la Virtus Agredo Savio (Q) sono i due club più corretti, avendo accumulato meno punti di “penalità” sommando le sanzioni a calciatori, tecnici, dirigenti e società....leggi
03/01/2019



Seconda P. Il Marocco affida la panchina a Franco Dal Bo

Franco Dal Bo (in foto) è il nuovo allenatore del Marocco in Seconda categoria. L'annuncio è stato dato nella serata di giovedì dal presidente dei moglianesi Moreno Fornasier. Dal Bo esattamente un anno fa subentrava sulla panchina del Casal...leggi
28/12/2018



Panchina. In Promozione D, il CornudaCrocetta ingaggia Beconi...

Nella foto, in maglia rossa, Max Beconi (con Giampietro Fantinel mr. del Careni/Pieve) nuovo mister montelliano. Il CornudaCrocetta 1920 non si arrende. Il club del Montello che tra poco più di dodici mesi festeggerà i 100 anni di storia punta a consolidare la permanenza nel torneo di ...leggi
24/12/2018

Casale-Sant'Elena: un derby del Sile per la prevenzione oncologica

Partita amichevole oggi (sabato) tra FC Casale e Sant’Elena per raccogliere fondi a favore della ricerca di LILT, Lega Italiana Lotta ai Tumori, di Treviso. Prevenzione e ricerca, sono queste due le armi principali nella lotta al cancro, malattia che non smette di entrare nella vita delle nostre famiglie, grazie al...leggi
22/12/2018



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,96552 secondi