Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Padova


Serie D. Il Tamai doma l'Abano all'inglese e l'Eccellenza è un passo

Vai alla galleria

Nella foto: il gol in slalom di De Anna, l'1-0.

Tamai-Abano 2-0

Tamai: Zonta***, Cramaro**, De Biasi*, Furlan,  Colombera, Cudicio, Alcantara, Pignat, Maccan (38’ st Sellan), De Anna (47’ st Basso***), Bezzo (40’ st Montagner**)

In panchina: 12 Grubizza***, 13 Russian**, 16 Nadal***, 17 Zambusi****, 18 Saccon***, 20 Faloppa

Allenatore: Luca Saccon

Abano: Bettin, Lacerti***, Manuel Cecconello, Turea* (34’ st Ridzal*****), Cherfa, Ceccarello***, Gashi***, Carteri (34’ st Barbiero*****), Mattia Cecconello*, D’ Alessandro, Franceschini

In panchina: Castaldo****, 13 Boreggio***; 14 Michelon Canton****, 15 Barison****, 16 Faggin**, 19 Omeragic**, 19  20 Boscain****

Allenatore: Gianluca Arnuzzo

Arbitro: Fabio Catani sez. di Fermo

Assistente n° 1: Mattia Regattieri sez. di Finale Emilia

Assistente n° 2: Emanuele Spagnolo sez. di Reggio Emilia

Reti: 15’ st De Anna, 26’ st De Biasi

Note. Pomeriggio grigio e umido, temperatura di 17 gradi, terreno in ottime condizioni, spettatori 350 circa.

Ammoniti: Carteri, Colombera, D’Alessandro

Recupero: pt. 1’ st. 4’

(*) under a referto gara: *’97, **’98, ***’99, ****2000, *****’2001

Tamai di Brugnera. Un successo che ci sta tutto, sofferto come il dilatarsi del tempo che non ripagava gli sforzi delle “furie rosse”. Il Tamai è tornato al successo (è la prima gioia in panchina per Luca Saccon) dopo 78 giorni; l’ultima affermazione risaliva al 28 gennaio, il 2-0 alla Clodiense Chioggia. Il Tamai che da settimane paga pedaggio per i forfait (gravi infortuni) di Battaino e Kriezyu, oggi a referto concede altri due pezzi nella risicata rosa a disposizione di mr. Luca Saccon. Il tecnico tamaiota è costretto ad attingere dalla formazione Juniores e sono 5 i ragazzi che siedono in panchina. L’Abano di mister Arnuzzo, un undici rinforzato dalla presenza del trequartista D’Alessandro, sulla mediana si avvale del dinamico Turea, ex Este. A vigilare la porta c’è Bettin ex Liventina e Montebelluna. La gara che vale sei punti è affidata al marchigiano Fabio Catani. E’ un Abano che in Friuli è chiamato a stoppare la serie “nera” di 10 sconfitte filanti e una sterilità sotto porta di 393’. In trasferta questa prende il largo con un astinenza di 467’ e l’ultima rete porta la firma di Rodriguez, a Porto Tolle il 14 gennaio. Un chiaro messaggio al fiducioso Tamai che al fischio di Catani deve lasciare nello spogliatoio la più rosea considerazione. La concorrenza in questo 31° turno di campionato incrocia le stesse difficoltà e Ambrosiana-Liventina, Clodiense-Calvi Noale e Montebelluna-Ital-Lenti Belluno in chiave salvezza e soprattutto playoff potrebbe avvantaggiare uno o più club che assesterebbero il bilancio degli scontri diretti.

Il via alle 14,59’. 7’: il Tamai porta il primo attacco dalla sinistra: sul traversone di Bezzo all’indirizzo di Maccan, il centravanti di petto smarca ai 25 metri Pignat e il proiettile è bloccato facile da Bettin. La formazione di Saccon lavora parecchi palloni sulle corsie laterali e al 10’ il cross per la testa di Maccan non trova lo specchio della porta. Al 14’ l’attaccante centrale di casa ci prova su una azione propiziata da Alcantara per Pignat, il mediano imbecca sul corto il n° 9 tamaiota che rientra e spara alle stelle. L’Abano accorto e pratico nel chiudere i varchi e ripartire palla al piede lo fa con uno/due uomini che tengono sulle spine la difesa biancorossa. Una dimostrazione al 19’: gran galoppata di Lucetti, il terzino  salito dalla linea di difesa, dalla destra converge, mette i piedi in prossimità dei sedici metri e la conclusione lambisce i pali di Zonta, che sta a guardare. Capovolgimento dell’azione e Maccan smarcato in area da un’abile triangolazione con De Anna si dimostra fin troppo altruista nel rimettere palla all’indietro e l’azione sfuma. Al 26’ veloce puntata di casa; la rotazione della palla è un invito all’entrata in sovrapposizione di Bezzo, l’estrema smarcato sul mancino con lo specchio dei pali a disposizione centra in pieno l’unico difensore che si oppone con il corpo e neutralizza il pericolo che Bettin avrebbe corso. Nel finale di frazione il Tamai si butta in avanti con orgoglio e tanta generosità ma affiorano troppi errori per coordinare un’azione degna di menzione.

Ripresa. Il primo quarto è alquanto blando e l’azione ristagna prevalentemente sula linea mediana. C’è da registrare solo un tiraccio di Furlan, che allarma Bettin.  Al 15’ la sete di gol è ripagata: Maccan sull’ angolo di destra lavora un pallone bizzarro (rimbalzo ad effetto che torna sui piedi dell’attaccante) incrocia il cuoio sul defilato De Anna, il n° 10 di casa da fondo campo s’inventa uno slalom tra due/tre difensori e dal vertice di porta fa secco (leggera deviazione che spiazza il portiere) Bettin nulla può a corpo proteso. E’ il gol che solleva il morale nei ragazzi di mr. Saccon che ottenuto il vantaggio segue in piedi la palpitante mezz’ora finale. Al 25’ con tutto l’Abano asserragliato nella propria metà campo, il pallone smistato sulla sinistra De Biasi è uncinato dal laterale mancino che si contro-balzo scarica un rasoterra imprendibile per Bettin. E’ il 2-0 e la partita è nel freezer. Il Tamai davanti alla prevedibile reazione aponese concede qualche metro di troppo, abbassa il baricentro e la difesa è costretta a sbrigare con energia. Al 32’ le furie confezionano una terza opportunità da rete per chiudere il confronto con un congruo bottino: De Anna avanza palla al piede, entra nell’arco dei sedici metri dove piomba come un siluro Maccan che il trequartista ignora preferendo il tiro che va a gonfiare la rete perimetrale del campo. Il finale non offre più nulla, mister Saccon guarda la panchina e con i tre cambi concede l’applauso a De Anna, Maccan e Bezzo. L'Abano lascia il Friuli con mestizia e sul groppone, oltre ai due gol subiti, c’è il peso di un attacco che non trasforma il proprio gioco in gol da 483’ con l’aggravante che in trasferta il pallone nero-verde non finisce nel sacco da 557’.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 15/04/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



Coppa Italia serie D. Il Campodarsego strappa il pari a Crema

L'andata della semifinale della Coppa Italia Serie D tra Crema e Campodarsego si conclude a reti inviolate sul punteggio di 0-0. Qualche brivido iniziale sulle conclusioni di Porcino per i biancorossi, che trovano il primo tiro utile al 20' con Pietribiasi. Doppia respinta del portiere lombardo, prima su Beccaro e ancora con Pietribiasi al 25', sugli sviluppi di ...leggi
18/04/2018


Serie D. Uno-due di Aliù e Kabine e il "Campo" prepara la coppa...

Nella foto: mister Fonti, soddisfatto, ma da stasera concentrato sull'impegno di coppa. Con il cinismo delle grandi squadre, il Campodarsego passa per 2-0 sul campo di gioco dell’Este e rimane a ruota della capolista Vecomp con una grande prova collettiva. A decidere la gara, le due reti firmate da Aliù e K...leggi
15/04/2018


Serie D. Il Campodarsego travolge l'Arzichiampo e fa Pasqua...

Semplicemente meravigliosi. Assolutamente straripanti. Il Campodarsego domina e vince lo scontro diretto d'altissima contro l'ArzignanoChiampo: al "Gabbiano" finisce con un roboante 4-1, che tiene i biancorossi ad un passo dal primo posto, ma con ancora una gara da recuperare, e che fa scivolare più lontana la formazione vicentina. Il grande successo della ...leggi
29/03/2018



Liventina-Campodarsego. Al "Samassa" la capolista cala la cinquina...

Nella foto: capitan Aliù, l'ennesima doppietta Chi sperava che la lunga sosta potesse togliere concentrazione alla squadra, è rimasto deluso. Il Campodarsego riprende la sua marcia rifilando cinque reti alla Liventina e riprendendosi momentaneamente la vetta della classifica, in attesa del match della Veco...leggi
24/03/2018


Coppa Ita serie D. Magico Aliù. L'1-2 del capitano vale la semifinale

Siamo in semifinale! Il Campodarsego con una doppietta di capitan  Aliù viola, in rimonta il “Romeo Galli” di Imola e centra la semifinale della Coppa Italia di Serie D. La squadra di Fonti accede così alla final-four  della competizione: si giocherà in doppio turno sui 180’ contro la vincente di Gozz...leggi
09/03/2018


Il Campodarsego capolista al Sandrini incassa il secondo ko...

Il Campodarsego cade a Legnago, dove la rete nella prima frazione del centravanti di casa costa alla squadra di Fonti la seconda sconfitta consecutiva. In vetta al girone, in ogni caso, non cambia la situazione: a Verona, infatti, anche la Virtus cede, in casa contro la Clodiense. In avvio di gara, privo dello squalificato Radrezza, il Campodarsego prova a gio...leggi
04/03/2018


Allo stadio delle Terme il Campodarsego mette i piedi sul...velluto

Il Campodarsego espugna lo stadio delle Terme, coglie la diciassettesima vittoria stagionale e prosegue la sua marcia in testa alla classifica. La squadra di Fonti batte i neroverdi 2-0, chiudendo la pratica già nel primo tempo grazie alla reti di Kabine - 12.ma stagionale per il capocannoniere biancorosso - e Michelotto. Nella prima frazione, quasi un monolo...leggi
18/02/2018

Coppa Italia serie D. Il Campodarsego al "Romeo Galli" di Imola...

Questa mattina nella sede della Lega Nazionale Dilettanti, è stato effettuato il sorteggio dei campi di gioco delle quattro gare (turno ad eliminazione diretta) dei quarti di finale della competizione tricolore, in programma il prossimo 28 febbraio. Il Campodarsego rappresentante del Veneto e del girone C è toccato, da abbinamento...leggi
15/02/2018

Campodarsego all'inglese. L'uno-due di Michelotto e Caporali...

Il Campodarsego torna alla vittoria e allunga in vetta: le reti nella ripresa di Caporali e Michelotto regolano il Belluno al Gabbiano, e permettono ai biancorossi di allungare, visti i pareggi di Vecomp e Arzignano, portando a tre punti il vantaggio sulla seconda e a sei punti quello sulla terza in classifica.LA GARA. Dopo una prima mezz'ora molto bloccata, ...leggi
11/02/2018



Serie D. La Virtus Vecomp Verona vince la sfida tra titani...

Un ko inaspettato... Il big match di Verona finisce 2-1: sul campo della Virtus Vecomp arriva una sconfitta per il Campodarsego, un ko che riapre il campionato e che fino al 48' della ripresa sembrava incanalato verso un pareggio che sarebbe stato pure stretto, alla squadra di Fonti. LA GARA. Il primo tempo dei biancorossi &egra...leggi
04/02/2018


Serie D. Campodarsego sull'altare del girone C dopo 16 mesi...

Il binomio patron Daniele Pagin-Gementi, si gode la vetta dopo mesi di sacrificio. Campodarsego. Il primato tracciato in un cammino, Gold… Il Campodarsego da oggi pomeriggio è la capolista in solitario  del girone C. Un primato che in casa biancorossa non si godeva dal prematuro avvio ...leggi
14/01/2018


Coppa Ita Regione. Belfiorese e Pozzonovo preparano un sabato al top

La galleria. A sx mister Massimiliano Sabbadin nella precedente uscita dal tunnel di...Martellago; a destra il passo deciso di Roby Maschi, l'esperienza che indica la strada del successo alla Belfiorese. Un arcobaleno Tricolore…La traccia di uno spaccato di ambizione la offrirà sabato il r...leggi
02/01/2018


Serie D. Il Campodarsego replica alla Vecomp nella volata d'inverno...

Nella foto: Attilio Gementi. Il diesse è al "settimo cielo" per aver creduto nel rilancio di Michelotto-gol (5). Il Campodarsego prosegue la sua cavalcata, battendo l'Adriese allo stadio Gabbiano e conquistando così la nona vittoria nelle ultime dieci uscite. Tre punti firmati da Kabine e Michelotto, prima...leggi
10/12/2017

Bomber Nalesso regala al Campodarsego il gol della sicurezza...

Con una grande rimonta nella ripresa, il Campodarsego espugna il difficilissimo campo di Tamai e continua la sua corsa a quota della Virtus Vecomp, scavalcando però l'Arzignano fermato sul pari dall'Este. Che la gara potesse essere difficile lo si sapeva, viste le numerose assenze: dopo la prima occasione di marca biancorossa, con la parte alta della traver...leggi
03/12/2017


Campodarsego a "forza 4". Dopo il Mantova al Gabbiano cade l'Este...

Nella foto: il binomio Pagin-Gementi, euforici per il buom momento della squadra. Il Campodarsego fa la voce grossa: messo nel mirino il Mantova, i biancorossi di Gianfranco Fonti hanno replicato la quaterna inchiodando anche l'Este. Il poker nel derby matura già nella prima frazione, un primo te...leggi
26/11/2017




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,03709 secondi