Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Belluno


Giovanissimi Elite. Al Boscherai un pirotecnico 3-3 tra Union e Vecomp

Vai alla galleria

Union Feltre-Virtus Vecomp Verona 3-3

Union Feltre: Dal Canton, D’Incà, Toniolo, Speranza (20’st Muraro) Sandonà (31’ st Visentin), Maset, Paquazzo, Veiceli, Moser, Cossalter, Paradisi

In panchina: 12 Brasesco, 13 Garbujo, 16 Rech, 17 Ferretti, 18 Zannini

Allenatore: Sandro Andreolla

Virtus Vecomp Verona: Tosi, Borin (26’ st Pegoraro), Pizzini (31’ st De Carolis), Scamperle, Iurato, Ferrari, Zuccher (20’ st Silvestri), Pinelli (35’ st Romano), Sacco, Simonelli (26’ st Calabres), Zukic (18’ st Murtezi)

In panchina: 13 Pegoraro, 14 Silvestri, 15 Bazzerla, 16 Calabrese, 17 Romano, 18 Murtezi, 19 De Carolis

Allenatore: Mauro Zanotti

Arbitro: Marco Zanella sez. di Belluno

Reti: 2’ st Cossalter su rigore, 15’ st Zuccher, 22’ e  40’ st Paradisi, 23’ st Secco, 37’ st De Carolis

Note. Pomeriggio soleggiato, temperatura di 26 gradi, terreno in ottime artificiale, spettatori 250

Ammoniti: Pasquato e Pinelli

Recupero: pt 1’ st 5’

Feltre. Fantasia, spettacolo, imbeccate con palle filtranti da stropicciarsi gli occhi e 6 gol con tempi da ingranaggio svizzero, nel pomeriggio hanno deliziato la platea del “Boscherai” nella gara di andata delle semifinali che assegnano il titolo regionale della categoria Giovanissimi. Il sintetico di Pedavena “spazzolato” in mattinata, ha offerto giocate da biliardo. L’ Union Feltre chiuso il proprio girone (B) alle spalle della Liventina, ha affrontato la Vecomp con il piglio e la sicurezza dei propri mezzi mettendo in vetrina saggi di palleggio sopraffino, incursioni in sovrapposizione che hanno strappato l’applauso del pubblico con palloni filtranti tra le linee che in più occasioni hanno “bucato” la retroguardia rossoblù.

Anticipata dal pressing altro dei verde-granata, la Vecomp ha faticato ad adattarsi allo scorrevole manto artificiale e per 25’ ha sofferto, ma ha saputo limitare le proiezioni di casa. E’ un’onda in piena l’Union Feltre del primo quarto offre un giro palla di certosina precisione. Al 9’ palla gol per Moser sul “ponte” dell’avanzato Sandonà: il centravanti in scivolata corregge la palla verso la rete, ma è tempestivo il recupero sulla linea bianca di Tosi. 1’ dopo gran bella torsione di Cossalter e il cuoio sorvola di un palmo la trasversale. Insiste l’undici di mr. Andreolla. All’11’ un’azione in mischia nell’area di porta non trova lo stoccatore. La Vecomp è in seria difficoltà. Al 14’ la cristallina articolazione della palla esalta lo scambio a tre: Toniolo in proiezione detta lo scambio veloce su Moser, l’apertura a sinistra pesca all’entrata Cossalter e il diagonale basso taglia l’intero specchio della porta. La Vecomp si fa notare dopo 20’ e lo fa con la puntata dell’egoista Zuccher che entra in area e calcia sulla faccia del palo esterno alla destra di Dal Canton. I compagni imprecano a centro area… 2’ dopo, in una fase in cui l’Union accusala fatica e non morde con intensità in prossimità dei sedici metri, è Sacco proiettato a rete a trovare lo sbarramento col corpo di Dal Canton.

La ripresa è una sagra di emozioni e gol. L’Union Feltre inizia di gran carriera e al 2’ l’arbitro Zanella, vigile e paterno nella gestione della gara, concede la massima punizione ai ragazzi di mr. Andreolla: il fallo di Iurato (il centrale ha giocato con le scarpe da calcetto) carica Cossalter e l’arbitro non esita nell’indicare il dischetto. Dagli undici metri Cossalter incrocia e firma il vantaggio. La gara a questo punto esalta la corsa e al 6’ è super Tosi nell’arginare la conclusione di Paradisi sull’imbeccata dalla linea di fondo di Veicelli. La forza d’urto dell’ Union non concede tregua alla disposizione difensiva veronese. All’11’ Tosi compie l’ennesima prodezza di corpo su Cossalter e sulla palla a uscire, Paradisi  di prima intenzione lambisce la traversa. Cerca anche le soluzioni dalla media distanza l’undici bellunese. Al 14’ lo fa con la legnata di D’Incà. La Vecomp che nella ripresa agisce a tutto campo, accentra Zuccher e al 15’ la stoccata dal limite dell’area del n° 7 ospite è imprendibile per il volo di Dal Canton scavalcato dal pallone. In questa fase del match sono i portieri i principali protagonisti di alcune parate. L’Union Feltre dal momento in cui ha subito il pareggio, ha pagato un parziale smarrimento e la fluidità dell’azione non è apparsa brillante e sicura. Ci è voluto il gol del 2-1 di Paradisi al 22’ a ridestarla: la palla filtrante offerta col contagiri da Cossalter ha messo le tenaglie alle gambe di 3 difensori rimasti su blocchi davanti al’ubriacante invenzione. La correzione a rete di forza (calcio con la punta del piede) dell’estrema mancina non ha concesso margine di reazione a Tosi. Il bello della gara lo esalta il pareggio 60” dopo della Vecomp. Il diagonale di Romano è una palla imprendibile per Dal Canton. Ma non è finita qui. La Vecomp cresce alla distanza e la difesa di casa davanti a un paio di attacchi laterali si lacera. Al 29’ il cross radente dell’avanzato Pegoraro non è intercettato in scivolata a centro area da due compagni di maglia. Al 32’ è ancora Paradisi a incutere timore in area e la giocata da sotto sfiora di una spanna l’incrocio del pali. L’Union Feltre graffia d’orgoglio e trova le energie per ribaltare l’azione. I verde-granata alzano le frequenze del match, ma si espongono alle ripartenze veronesi. Al 37’ la difesa belunese sul lato destro non copre con tempestività e il centro calamitato sul primo palo è un invito per la capocciata di De Carolis che ribalta il punteggio e l’inerzia della gara. E’ il 2-3. L’Union Feltre va sotto e dalle due panchine si intensificano i cambi. L’arbitro indica 5’ di recupero e, a forza di cozzare nei sedici metri, l’Union al 40’ pareggia con Paradisi. Ma il plauso va tutto a Cossalter che ancora lucido, gli ha servito una palla di cristallo tra tante gambe veronesi. La conclusione diagonale dell’ala è leggermente toccata con la punta delle dita da Tosi, entra nella rete e ripaga i ragazzi di Andreolla. Un gol di rapina che entra di millimetri tra la faccia del palo destro e la prima maglia della rete. Un colpo da… biliardo!

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 28/04/2018
 

Altri articoli dalla provincia...











Ore 10,44. Celarda imbiancato. Cavarzano-Fiori Barp al rinvio...

Cavarzano-Fiori Barp l'anticipo della 1^ categoria G volge al rinvio. Emblematica la foto che evidenzia lo stato del terreno di gioco richiesto dal club ggiallorosso per ovviare all'impraticabilità del Camp-de-Nogher. Vista la neve caduta ieri pomeriggio, il manto sintetico del rettangolo di Anzù di Feltre (foto scattata pochi minuti...leggi
02/02/2019













Il maltempo non frena l'Alpago Cup. Milan campione nel derby...

La mattinata piovosa e il rettangolo impraticabile di Chies d’ Alpago hanno costretto l’organizzazione dell’Alpago Cup Esordienti a dirottare le gare nel centro di Puos. In mattinata i verdetti degli ottavi hanno visto tre gare risolversi con i tiri dal dischetto Camp...leggi
02/09/2018






Union Feltre. Dalla Triestina arriva l'esterno "Ale" Celestri '98

Un nuovo innesto nelle fila dell'Union Feltre. Il club verde-granata nella serata di ieri ha tesserato il centrocampista esterno Alessandro Celestri, classe '98 nelle ultime due stagioni alla Triestina in serie D con 21 presenze (17 ingressi a gara in corso) e 6 presenze in Lega Pro con la maglia dell'Alabarda. L'arrivo di Celes...leggi
29/08/2018

La 20.a Coppa Dolomiti presentata a Belluno dal delegato Zanin

Il delegato Orazio Zanin alla consegna del Trofeo Dolomiti 2017-18 al capitano dello Schiara. La galleria: Lo schiara e il Ponte Alpi, le finaliste della passata edizioni sul rettangolo di Castion BL. Serra i tempi il Comitato Figc di Belluno e il Delegato Provinciale Orazio ...leggi
22/08/2018



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,01825 secondi