Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Spareggio Promozione A. Garda è d' Eccellenza, l'oasi felice...

Battuta la Seraticense arrivata allo spareggio con un filotto di otto vittorie filanti

Vai alla galleria

Nella foto: il Garda salito in Eccellenza A.

Garda-Seraticense 2-1

Garda: Lonardi**, Scala**, Dalla Pellegrina***, D’ Aquino****, Bnamini, Xhaferllari, Beverari, Castelletti*, Dorizzi (24’ st Bortolazzi), Soares (17’ st Davide De Zeni*), Avdullari***** (41’ st Fenner****)

In panchina: 12 Fanini, 14 Nicola Zeni****, 15 Galazzini***, 16 Dallora***

Allenatore: Paolo Corghi

Seraticense: Polo, Crema, Mucenij***, Alban, De Silveira, Bottiero, Castegnaro** (20’ st Nicenti**), Bresaola*, Spessato, Borotto, Anghel (37’ st Raniero)

In panchina: 12 Vignaga**, 14 Sperman**, 15 Cappelletto*, 16 Donadello**, 17 Sciuscio***

Allenatore: Luca Cortelazzi

Arbitro: Mattia Zambon sez. di Conegliano V.to

Assistente n° 1: Antonio Giangregorio sez. di Padova

Assistente n° 2: Nicola Salvi sez. di Padova

Reti: 19’ pt Dorizzi, 10’ st Soares, 23’ st Borotto Dalla Vecchia

Note. Pomeriggio soleggiato, temperatura di 28 gradi, terreno in buone condizioni spettatori 600 circa

Ammoniti: Alban,  Borriero, Bresaola, Crema, Dalla Pellegrina, Xhaferllari, DeSilveira

Espulso: al 47’ st De Silveira doppio giallo

Recupero: pt 1’ st 4’

(*) Under a referto gara: *’97, **’98, ***’99, **** ‘2000

Belfiore (VR). Garda oasi d’Eccellenza…la risorsa dello spareggio ha premiato i rossoblù di mr. Corghi e purtroppo a segnato la resa della Seraticense arrivata allo extra-season forte di 8 vittorie. Squadre al completo e la partita è tutta da vivere. Al via del coneglianese Zambon la miccia l’innesca la formazione rosobòlù. E’  il Garda al 2’ a  rendersi pericoloso con il traversone di cala per l’incornata fiacca di Dorizzi. La Seraticense nei primi minuti fa valere una presenza territoriale nella metà campo gardesana, ma la sua azione si rivela farraginosa. Lonardi in questo periodo esalta le proprie capacità acrobatiche e la tempestività nelle uscite. Finita la fase di studio mister Cortellazzi intuisce i primi pericoli e richiama a tono la media che concede un uomo di troppo. Alban da metodista non aggredisce e i compagni non ripiegano con rapidità. La formazione di Cortellazzi proprio nel settore nevralgico conquista parecchi palloni “sporchi” e nel dare profondità agli attacchi spinge l’acceleratore sullo stantuffo Scala.  Al 19’ lo spareggio prende una piega a favore del Garda: è l’ennesima proiezione-cross di Scala ad aprire le maglie della Seraticense. Il terzino per la terza volta in pochi minuti affonda l’allungo, la calibrata parabola scende sulla capoccia di Dorizzi che di piena fronte incorna e rompe l’equilibrio. La Seraticense non sta passiva e al 23’ è un salvataggio sulla linea gardesana a negare il gol. Al 28’ gran bella rovesciata di Soares e il pallone dà l’illusione del gol; palla di una spanna oltre i pali di Polo. La Seraticense mette in vetrina un finale generoso, ma sballa troppi palloni in fase di impostazione.

Ripresa. La Seraticense è subito viva e al 3’ la ghiotta palla-gol indirizzata verso i pali di Lonardi è respinta davanti alla porta da un difensore che si sostituisce al portiere. Il Garda prova a smorzare l’impeto vicentino con una ragnatela di assaggi, rallentando il giro-palla. Al 10’ sulla prima occasione in cui i rossoblù superano con decisone la mediana è un fallo al limite del’area a spalancare il cono della porta alla fucilata di Soares che indovina l’angolino alla destra di Polo. La gara vista la palese difficoltà di concretizzare da parte della Seraticense, sembra incanalata dal Garda che si rintana nella propria metà campo e soffre. L’undici di Cortellazzi capisce che sul piano fisico ha molto da spendere e al 20’ il suo coraggo e l’impegno profuso è ripagato sul calcio franco dalla magia mancina di Borotto Dalla Vecchia che arcua la velenosa parabola sul primo alo dove Lonardi in netto ritardo “buca” l’interveto in presa. E’ il gol che anima la band dei “verdi”, ma la giocata balistica che ha dimezzato il divario resta un flash sullo spareggio che al 47’ Spessato potrebbe riaprire, ma il centravanti in piega area in posizione angolata non incrocia il cuoio verso i pali di Lonardi con la dovuta determinazione.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 06/05/2018
Tempo esecuzione pagina: 0,75389 secondi