Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Padova


Piero Segna maestro di calcio tra le Ande, approda nella tana dei lupi

Il trainer che in Perù ha fondato la scuola calcio, si occuperà degli Esordienti della Luparense

Vai alla galleria

SAN MARTINO DI LUPARI. La famiglia dei lupi si allarga: il Presidente Stefano Zarattini, con il Direttore Sportivo Eugenio Castellan ed il Responsabile del settore giovanile Luca Moro, annuncia che lo staff rossoblù dà il benvenuto a Pietro Segna, nuovo allenatore degli esordienti.
Cittadellese, classe 1977, il nuovo mister ha un background tutt’altro che comune. Appassionato di calcio fin da giovanissimo, si avvicina al pallone all’età di sei anni. Nel 2001 parte con lo zio per il viaggio che gli cambierà la vita: trascorre, infatti, 3 mesi in Perù, nella capitale inca Cusco, vicino a Machu Picchu, sulle Ande peruviane.
Qui Segna si innamora di cultura, paesaggi, tradizioni e della sua futura moglie, Judit, tanto che dal 2001 al 2008 fa la spola tra Italia e Perù. Nel frattempo instaura una collaborazione con il Centro di Lingue dell’Università di Cusco e, nel 2011, decide di trasferirsi in pianta stabile in Perù.

CRISMA, L’ACCADEMIA SCUOLA CALCIO
Trasferitosi a Cusco, Pietro Segna prosegue con l’insegnamento della lingua italiana all’università Sant’Antonio Abate del Cusco e dà vita, assieme ad un sacerdote del posto, ad un progetto importante ed ambizioso: fonda, infatti, Crisma, un’accademia di scuola calcio per ragazzi di strada.
Ad oggi sono stati salvati dalla strada ed inseriti nel percorso didattico/sportivo, più di 200 ragazzi peruviani. Con la sua scuola calcio, Segna ha dato un futuro a ragazzi in difficoltà, in molti casi orfani o costretti in condizioni di vita al limite, permettendogli di avere un’istruzione e di appassionarsi allo sport.
Nel 2017 Segna ha deciso di tornare a vivere in Italia, per far studiare qui i suoi due figli, Giulio e Lia Adriana.
Eugenio Castellan, che conosce da diversi anni Segna ed il suo progetto peruviano, ha messo in contatto il nuovo mister e la società, facendo nascere questa importante collaborazione.

“Sono felice di essere stato accolto in questa grande famiglia”, commenta Pietro Segna. “Spero di portare un contributo importante, intanto intraprendo questo percorso con grande entusiasmo. I bambini non sono solo il futuro, ma il presente, perché non tutti possono diventare grandi calciatori, ma tutti possono diventare grandi uomini”.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Venetogol il 14/09/2018
 

Altri articoli dalla provincia...






Promozione: SaonaraVillatora a caccia di punti pesanti con il Maerne

Una vittoria, tre pareggi e cinque sconfitte. Penultimo posto solitario e una voglia matta di tornare a ruggire. In Promozione c’è grande fame di riscatto in casa SaonaraVillatora, dove dopo l’amara retrocessione dello scorso maggio la squadra si ritrova nuovamente a lottare con una classifica deficitaria....leggi
09/11/2018

Coppa Interprovinciale Venezia: Caminese-Pegolotte rinviata per nebbia

Nulla da fare per Caminese-Pegolotte. Il quarto di finale della Coppa Interprovinciale di Venezia (Terza categoria), in programma stasera alle 20.30 a Camin di Padova in gara secca, è stato infatti rinviato per nebbia. Il direttore di gara, con i due capitani, ha atteso circa mezz’ora, ma la sfida non &...leggi
08/11/2018

Coppa Italia stregata al Pozzonovo. Due finali perse e ora...

Nella foto: un deluso Max Sabbadin. POZZONOVO-MONTECCHIO MAGGIORE 2-3 Il periodo stregato del Pozzonovo costa anche l'eliminazione dalla Coppa Italia, con i biancazzurri che cedono in casa per 2-3 ai vicentini del Montecchio Maggiore e dicono così addio al sog...leggi
07/11/2018




Coppa Italia di Eccellenza: dopodomani solo Pozzonovo-Montecchio

Solo un quarto di finale, mercoledì 7 novembre, per la Coppa Italia di Eccellenza (fase regionale). Alle 14.30 Pozzonovo-Montecchio Maggiore, match di sola andata con i calci di rigore in caso di parità al 90'. Gli altri quarti si giocano il 14 novembre: alle 14.30 Caldiero-Sona e&...leggi
05/11/2018

Stasera dalle 21 'Speciale dilettanti' su Telecittà e PadovaSport.tv

Altra grande serata all’insegna del calcio dilettantistico veneto in programma lunedì sera (5 novembre) in diretta su Telecittà (canale 73) e in streaming sul sito PadovaSport.tv. Come ogni primo lunedì del mese faremo il punto su tutti i campionati, con tanti ospiti. Saranno in studio con noi il president...leggi
05/11/2018


Serie D. Il Campodarsego mette in riga la "Clo" con un tenace tris

Nella foto: il marcatore della 3^ rete, Florian. Vittoria toccasana per il “Campo” manda al tappeto una Clodiense in chara difficoltà e con il 3-1 finale scandito nelle due frazioni, riprende la marcia guadagnando posizioni nella lotta per il playoff. Per Antonio Andreucci (un ex per il passato al Sott...leggi
04/11/2018


La prima vittoria stagionale rialza le quotazioni della Grego Padova

La prima volta non si scorda mai. In Prima Categoria primo squillo di tromba della Grego Padova, che domenica pomeriggio ha sbancato per 2-0 il campo della Pro Venezia portando a casa tre punti fondamentali in chiave-salvezza. Prima della trasferta in isola a Murano, la compagine di Ma...leggi
31/10/2018




Linea verde e largo ai giovani: Piovese mina vagante in Eccellenza

Linea verde, coraggio e spregiudicatezza. In Eccellenza progetto tutto nuovo per la Piovese, che dopo l’addio estivo di quasi tutti i «big» ha scelto di voltare pagina e ripartire da zero puntando sulla valorizzazione dei giovani e su un lavoro di prospettiva. Dopo le prime sette giornate di campionato, la sq...leggi
24/10/2018


Tombolo/Vigontina. Beppe Camparmò è il nuovo timoniere...

Segnalato da oltre una settimana nell'orbita tombolana e il probabile sostituto di Massimo Susic, l'ex trainer della Vigontina Giuseppe "Beppe" Camparmò da stamane è il nuovo mister del Tombolo/Vigontina. Mister Camparmò sarà sarà chiamato a risollevare le sorti della squadra e il "primo tempo" d...leggi
23/10/2018

Fermento al TomboloVig. Si è dimesso il diesse Gastone Pistore...

Dimissioni, irrevocabili… Gastone Pistore (nella foto con l'ultimo arrivo, Papa) diesse del Tombolo/Vigontina comunica l’uscita di scena e di lasciare l’incarico a poche ore dalla scissione del rapporto tecnico tra mister Massimo Susic e il sodalizio dell’Altapadovana.  E’ un distacco analizzato e ponderato ...leggi
22/10/2018

Tombolo/Vig. Il club padovano solleva dal ruolo il trainer Susic...

Era una nota che aveva i giorni contati. Nell'essere più coincisi i 90' contati... La sfida-esame contro il Real Martellago doveva infatti decidere le sorti e la posizione di Massimo Susic sulla panchina del Tombolo/Vigontina. La pesante sconfitta, un 4-5 che non ammette lamentele, oggi è costata la panchina all'ex tecnico delle gio...leggi
22/10/2018

La vittoria di Salvatronda rilancia il Campetra di Stefano Tono

Il riscatto è servito. In Prima Categoria vittoria di importanza capitale per il Campetra, che con il 2-0 di ieri pomeriggio sul campo del Salvatronda ha messo in cassaforte tre punti fondamentali per risalire la classifica e uscire dalle secche del girone F. Un avvio di stagione tra al...leggi
22/10/2018

Prima Categoria: la matricola Villafranchese irrompe in zona-playoff

Quinto posto solitario in classifica con un ruolino di marcia di tre vittorie, altrettanti pareggi e una sola sconfitta. Nel girone E di Prima Categoria prosegue a vele spiegate il cammino della neopromossa Villafranchese, che con la vittoria di misura di ieri pomeriggio sull’Armistizio Esedra Don Bosco ha mes...leggi
22/10/2018



Serie D, il big match finisce in parità, 2-2 e tutto nel primo tempo

La prima di Andreucci sulla panchina del Campodarsego termina con un pareggio, uno scoppiettante 2-2 contro la capolista Adriese in cui accade tutto in un incredibile primo tempo. All'inizio è proprio la squadra di Florindo a portare i primi pericoli, con De Piccolo e Santi che spaventano Cazzaro senza trovare la porta, ma a...leggi
21/10/2018


SaonaraVillatora. Al capezzale arriva l'esperto Franco Gabrielli

Altro avvicendamento sulle panchine del calcio in Veneto. Il Saonara/Villatora da ieri sera ha un nuovo mister, Franco Gabrielli. La sconfitta subita, in casa, domenica scorsa per mano dell' Union Cadoneghe (un pesante 2-5), ha indotto la società padovana a confrontarsi con il tecnico Domenico Vallario, che ...leggi
17/10/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,89780 secondi