Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI AMATORI    

Edizione provinciale di Padova


Portomansuè falcidiato dagli infortuni sbanda, ma resiste al Tombolo

Vai alla galleria

Nella foto: il rigore di Siega del 2-2.

Portomansuè-Tombolo/Vigontina 2-2

Portomansuè: Scocco***, Pederiva, Talamini***, Hagan (1’ st Catel***), Cofini, Cardin, Dema**, Carraro, Fusciello, Tartalo, Barattin

In panchina: 12 Bigaj****, 13 Dedej***, 14 Edeobi*, 15 Castellet***, 17 Petiti****, 18 Maurutto****

Allenatore: Stefano Lombardi

Tombolo/Vigontina: Dainese***, Toso*, Pilotto (17’ st Fabris**), Papi*** (17’ st Beghetto), Stocco, Segato, Topao (35’ st Mazziotti**), Brugnolo*, Fusco (1’ st Vopato***), Siega, Rampin

In panchina: 12 Milesi****, 13 Fracasso*, 15 Pastrello**, 16 Mazziotti**

Allenatore: Massimo Susic

Arbitro: Riccardo Liotta sez. di S. Donà di Piave

Assistente n° 1: Elia Bettello sez. di Bettello

Assistente n° 2: Andrea Bianchin sez. di Treviso

Reti: 2’pt Dema, 19’ pt Fuscello, 24’ pt Fusco su rigore, 38’ st Siega su rigore

Note. Pomeriggio soleggiato, temperatura di 26 gradi, terreno in ottime condizioni, spettatori 300 circa.

Ammoniti: Hagan, Catel e Dema

Recupero: pt 1’ st 4’

(***) under della gara: *’98, **’99, ****’00, ****’01

Mansuè. Le due facce della medaglia… Portomansuè straripante nei primi 45’; ripresa, un monologo tombolano. L’uscita di Hagan (stiramento), il 5° della rosa bianco-verde e l’entrata tra i biancorossi di Beghetto nel ruolo di vertice basso, hanno rovesciato le sorti di un match che il “Porto” non ha saputo chiudere… Al Tombolo/Vigontina, nella seconda parte, propositivo, equilibrato e più solido a contrasto, va il merito di aver creduto nella rimonta creando più di un pericolo davanti alla porta di Scocco. Il liev-motiv del match del 4° turno dell’Eccellenza B ha un solo obiettivo, la vittoria. Il Portomansuè la invoca dopo il passo falso di Martellago; il Tombolo/Vigontina, cresciuto di tono con l’innesto al centro dell’attacco dell’ esperto Fusco, punta a cancellare il black-out del derby contro i “Lupi”, attenuare la delusione al pari interno (il 2-2 biancoceleste al 47’ st…) contro il Treviso e togliersi dalla scomoda posizione di fanalino del girone.. La formazione di Masimo Susic non ha ancora vinto, ma la qualità e l’esperienza non fa difetto ai biancorossi decisi a uscire dalle secche della classifica. E’ un “Porto” in piena emergenza, l’11 che a referto Stefano Lombardi disegna. La contemporanea assenza nel quadrilatero difensivo di Giacomin e di Perissinotto, di Bounafaa e soprattutto di Gnago, la punta dell’iceberg bianco verde, indirizza il mister a scelte mirate. Cardin assume il ruolo di centrale con Cofini in marcatura, in mediana Carraro e Hagan spalleggiano l’under Dema, mentre Tartalo va a occupare il ruolo di suggeritore alle spalle di Fusciello e di Barattin, per caratteristiche, il vice-Bounafaa. Nel Tombolo rinforzato dalla presenza dell’esterno basso Toso arrivato dall’ArziChiampo, l’unica varante operata da mister Susic è il sacrificio in mediana Beghetto per l’under Papi, molto acerbo nel condurre il pressing e nello smistare il gioco. La parte avanzata rispecchia le scelte del mister che si affida alla velocità di Topao, al gioco di sponda di Fusco sostenuti alle spalle dal mancino Rampin.

Il via del sandonatese Liotta alle ore 15,32.  Apre le ostilità un piazzato di Tartalo che chiama alla deviazione volante Dainese (1’). 60” dopo il gol che sblocca il match: angolo teso di Fusciello, nel mucchio che attacca il primo palo è Dema a toccare il pallone che rotola nel sacco. Al 6’ gran fendente dalla sinistra di Taralo e la traiettoria lascia la scia davanti alo specchio della porta. Il “Porto” è padrone del campo: Hagan e Carraro si rivelano inesauribili frangiflutti e le prendono tutte. Il pressing e i raddoppi di marcatura portati dai padovani sono timidi e privi di energia. Al 19’ i bianco verdi sullo slancio di una supremazia territoriale schiacciante, concedono il bis: Fusciello sulla deficitaria chiusura della diagonale padovana detta il veloce “dai e vai” a Barattin e il piattone dell’ex Treviso entra dritto nell’angolino basso alla sinistra di Dainese. Il 2-0 vale parecchio, ma il “Porto” nelle retrovie qualche pasticcio se lo concede. Sono concessioni inammissibili come il rigore che Carraro procura: nell’avanzata del Tombolo Fusco con i piedi all’altezza del dischetto chiama il pallone, va in rapida torsione e il mediano di casa lo stende. Rigore che Fusco trasforma di classe. Scampato il pericolo il Portomansuè cede metri e viene meno nella brillantezza. Al 37’ il secondo “blackout” tattico: Siega recupera un pallone sulla trequarti punta l’unico difensore che si para contro, va in dribbling e contro dribbling, ignora lo smarcato Fusco liberissimo al centro dell’area, incespica e chiude sul fondo.

La ripresa offre l’altra faccia della medaglia. Il Portomansuè con quattro attaccanti che non difendono dilata le maglie, il solo Carraro, sfiancato dal gran correre, non riesce più a ostruire le linee di passaggio e con il baricentro schiacciato in prossimità dell’area, il “Porto” non riesce più a prendere slancio. L’undici di Susic che lascia Fusco (dolori muscolari) in spogliatoio è un'altra squadra. Assestate le marcature e distribuiti gli spazi e i compiti tattici, i biancorossi mettono a profitto il gioco sulle corsie laterali e davanti a Scocco la tensione è altissima. Di azioni nitide il Tombolo in mancanza della “boa” Fusco” ne crea pochine, ma il presidio dei venti metri permette ai biancorossi di rendersi minacciosi con alcuni traversoni e i tiri da fuori. Al 38’ l’azione chiave che porta al pareggio ospite è frutto del secondo rigore concesso da Liotta (il 5° contro il Portomansuè in 180’). E’ Carraro ormai in “riserva” di fiato a sollevare Siega da tergo e costringere l’arbitro a puntare l’indice sul dischetto. Siega di piatto destro infila il pallone che dà ossigeno alla classifica dei ragazzi di Susic. Nel finale con le squadre molto lunghe il Portomansuè non concretizza un contropiede due contro due, mentre dalla parte opposta è Stocco e fiondare la palla a mezzo metro dal palo.

Operazione di mercato. E’ il Tombolo/Vigontina a cercare di concluderla con il tesseramento del difensore destro Papa Elhadji Diakhoimpa 2000 (foto galleria) da due stagioni in Italia nel S.G di Torino e Novara.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 30/09/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



Serie D. Vigilia di derby, domani c'è Campodarsego-Luparense!

Arriva il momento del derby, e che derby! Domani alle 15 lo stadio “Gabbiano” apre le sue porte alla supersfida dell’Alta Padovana tra Campodarsego e Luparense. Una rivalità territoriale che, stavolta, assume un significato ancor superiore vista la posizione di classifica delle due contendenti, appaiate al s...leggi
19/10/2019


Abano. Maicol Murano: "In Eccellenza ci manca un po' di continuità"

Dopo le prime cinque giornate di campionato nel girone A di Eccellenza, il bilancio dell’Abano parla di due vittorie (Godigese e Arcella) e tre sconfitte (Camisano, CastelbaldoMasi e San Martino Speme).Risultati che hanno portato in classifica 6 punti preziosi e che testimoniano sia la bontà del l...leggi
11/10/2019





Stasera parte in tivù la nuova stagione di "Speciale Dilettanti"

Parte stasera (lunedì) la stagione di Speciale Dilettanti 2019/20, vetrina televisiva dedicata al mondo del calcio veneto dalla serie D in giù, realizzata da PadovaSport.tv in collaborazione con la storica emittente regionale Telecittà (canale 73). Alla conduzione Salvatore Binatti, con la squad...leggi
09/09/2019


Tombolo. Il rilancio dalla Promozione B, proiettato sul play-off...

Il Tombolo oggi al lavoro. Alle 19,30 la carovana è partita per il Piancavallo, sede del ritiro. Ligi al programma preparato nella pausa agonistica, il Tombolo al via del torneo di Promozione B, oggi nel tardo pomeriggio ha riunito le fila. Tanti i volti nuovi, molti i giovani al primo impatto con la formazione ma...leggi
01/08/2019

Campodarsego al raduno. Il primo giorno di lavoro è già alle spalle...

Appuntamento al…”Gabbiano”, E’ iniziata nel pomeriggio la stagione 2019/2020 del Campodarsego. Tutti i ragazzi convocati, i reduci dello scorso anno e i nuovi acquisti inquadrati nella rosa biancorossa. Il presidente Pagin con accanto il diesse Andrea Maniero e mister Andreucci nell'occasione ha voluto rivolgere un pensiero...leggi
22/07/2019

Campodarsego. Alberto Gomes de Pina l'arma in più dell'attacco...

Alberto Aladje Gomes de Pina, noto anche semplicemente come "Aladje" nato in Guinea il 22 ottobre  1993, ma è di passaporto portoghese è il nuovo attaccante del Campodarsego. Punta ancina, cresce nel vivaio del Padova per poi passare al Chievo e Sassuolo. Dopo il prestito all'Aprilia, dal 2014 milita in Lega ...leggi
18/07/2019

Castelbaldo. Quattro serate di finale nell' 11. Donato e Smanio

Nella foto: la Juniores del Castelbaldo Masi. Il calcio giovanile spopola Castelbaldo Masi. Sarà un finale settimana festa per le quattro categorie in cui è imperniato l’11° torneo “Donato & Smanio” rassegna che nella bassa padovana ha richiamato il fior fiore dei vivai padani....leggi
28/05/2019




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03142 secondi