Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Treviso


Giov. Elite A. Il Giorgione vince e il Legnago scivola in classifica

Vai alla galleria

Nella foto: il Legnago Giovanissimi Elite A.

Giorgione 2000-Legnago 2-0

Giorgione 2000: Giovinazzo, Favero (27’ st Piovesan), Favretto (1’ st De Angeli), Marazzato, Ortolan, Milani, Franco (22’ st Gravillano), Baggio, Favarato, Pilotto, Misadaj (14’ st Polito)

In panchina: 12 Rizzante, 14 Zanatta, 16 Marchetti, 17 Perinasso

Allenatore: Umberto Beraldo

Legnago: Djukelic, Di Maria, Bonazzi (30’ st Segantin), Zerman, Agostini, Signoretto, Bonini (29’ st Bertoldi), Mantovani( 7’ pt Portici), Learso, Mariotto (21’ pt Corso), Bernamonte (8’ st Coraini)

In panchina: 12 Dumea, 14 Menani, 16 Zancanella

Allenatore: Marco Giarola

Arbitro: Ionut sez. di Castelfranco V.to

Reti: 33’ st Milani su rigore; 34’ st Gravillano

Note. Mattinata soleggiata, temperatura di 26 gradi, terreno in discrete condizioni, spettatori 130 circa

Ammonti: Portici e Favero

Recupero: pt. 1’ st 6’

Resana (TV) La vetta a +5 comandata da Villafranca e Mestrino è il tesoretto di punti che i “baby-reds” castellani si sono fatti sfilare di mano negli ultimi 140’. Pesa il ruzzolone casalingo contro il Tombolo/Vigontina, una punizione che ha esaltato l’undici tombolano (1^ sola affermazione…) e nel contempo affievolito le gambe nei ragazzi di mr. Beraldo. I 22 gol insaccati  nelle prime tre uscite avevano proiettato al vertice della classifica gli insaziabili padroni di casa, erano un messaggio forte alle rivali, ma al primo intoppo è seguito il sofferto pareggio a Campo S. Martino. Una reazione, concreta, era attesa contro il quotato ed ermetico Legnago (6 punti in trasferta e zero gol al passivo) e la reazione è arrivata. I vice-campioni regionali hanno brillato nella fase offensiva, ordinata e piacevole nel giro palla; in avanti solo le accelerazioni di Franco hanno ravvivato la presenza castellana nei sedici metri veronesi. Il Legnago gioca la propria gara, ma nella prima frazione perse per strada i due centrocampisti centrali. Lo sconquasso tattico sulla si nota e l’azione biancoazzurra col passare dei minuti smarrisce l’inerzia e in ripiegamento si aprono voragini che permettono ai padroni di casa di sciorinare un palleggio con palle filtrante per le sponde di Favarato e i cambi di ritmo esaltati dal veloce Franco. Al 5’ è l’estrema d casa a incunearsi dal settore destro, servire palla al centro e la difesa ospite sbroglia. Al 18’ l’entrata si ripete e Franco fa tutto da solo: l’ala secca in dribbling il diretto avversario, punta il primo palo e fionda alto. La spinta di casa si sviluppa a sprazzi, ma a parare l’avanzata ci pensa l’attento Djukelic che al 10’ argina con due interventi la deviazione “sporca” di Favarato e in seconda battuta rintuzza a terra la capocciata dell’ariete di casa. Il Legnano esce alla distanza con un fendente di Learco (20’) e al 33’ con un calcio piazzato a giro di Bernamonte che rasenta il montante alla sinistra di Giovinazzo.

Ripresa. Al 2’ è ancora l’estremo ospite a esibirsi in un ottimo intervento in presa. 60” dopo è il dirimpettaio Giovinazzo che stoppa l’assolo di Bernamonte. La partita sembra adagiarsi in un salomonico pareggio, ma il Legnago sulla spinta d casa arretra il baricentro e subisce. E’ un’ ingenuità difensiva a “spaccare” la gara: Favarato palla al piede (spalle alla porta) in uscita dai sedici metri in cerca di spazio è agganciato e per Ionut (incerto nell’assegnare il penalty) indica gli undici metri. Dal dischetto il piattone di Milani non dà scampo al volo di Djukelic. Sbloccata al gara il Giorgione 2000 pigia a tavoletta e 60” dopo la volata di Gravillano sgretola il fortino ospite e il diagonale va a gonfiare la rete per il 2-0 finale.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 14/10/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



Terza cat. S. Fior per la fuga; Union Lc per consolidare la vetta...

Nella foto: il S. Fior calcio capolista del girone A di Treviso e finalista di coppa. Riparte la Terza categoria a Nord/Est e sono i Comitati di Treviso, Bassano e Venezia a rompere gli indugi. E’ la Marca Trevigiana a offrire il meglio nella 1^ di ritorno con il big-match S. Fior-Padernello (and 0...leggi
16/01/2019





Terza TV e Basso Piave. Strenne natalizie da S. Fior e CasierDosson...

Nella foto: il calcio S. Fior di nuovo in vetta a un torneo maggiore dopo 14 anni. E’ una Terza di…Marca. Padroni in casa e nel Basso Piave. Il calcio trevigiano spopola come dodici mesi fa. Il passaggio intermedio ha visto svettare, con merito, il Calcio S. Fior e il Casier Dosson, ma la po...leggi
19/12/2018

Ecc. B. La Luparense inciampa e il S. Giorgio Sedico l'aggancia...

LUPARENSE – PORTOMANSUE’ 0-1 Luparense (3-5-2): Lovato 6; Beccaro D. 6 (st 43’ Callegaro sv), Marchiori 6, Gentile 6; Girardi 6 (st 31’ Savio sv), Di Cesare 5.5 (st 26’ Spadari 6.5), Rondon 6.5, Oliveira 6 (st 12’ Baido 6), Beccaro C. 6; Pietribiasi 5, Fantinat...leggi
16/12/2018












Ennesima provocazione razzista in Terza Treviso. Kouassi nel mirino...

Nella foto di Venetogol, il promettente Kouassi Francis Amon sez. di Treviso. L'entrata in campo dei campioni d'Italia (con al petto lo scudetto) della Liventina e i rossoverdi dell' Union Feltre. Ma cosa si aspetta a declassare la Terza categoria in torneo "amateur"? L'ennesimo caso di volgarità sportiva e di...leggi
15/11/2018













Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,98423 secondi