Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Treviso


Prima G. La doppietta di Lenisa cancella il tabù Bottecchia...

Vai alla galleria

Nella foto: i padroni di casa usciti vincitori.

San Martino C.U.-Vittsangiacomo 2-0

San Martino Colle: Girolami, Francesco Mazzon, Lucchese, De Martin, Gava Durollari, Breda (17’ st Dall’Anese), Gagliazzo (42’ st Marco Gava), Lenisa, Da Grava, Padovan (32’ st Dal Cin*)

In panchina: 12 Varaschin, 14 Salvador***, 16 Bortolin*,  17 Marion**, 18 Finotello*,  20 Da Rui

Allenatore: Agostino Bottega

Vittsangiacomo: Torres, Fier (2’ st De Luca), Francescon* (33’ st De Crignis**), Canzian, Diedhiou, Cerminara, Golemi, Ferri, Reginato, Zampieri (20’ st Lovisotto), Artico

In panchina: 12 Gallo***, 15 De Nardi, 16 De Nardi****,  17 Carnelos,  18 Saccon**

Allenatore: Mirco Collodel

Arbitro: Dario Lorenzon sez. di Treviso

Reti: 18’ st e 40’ st su rigore Lenisa

Note. Pomeriggio soleggiato, temperatura di 17 gradi, terreno in perfette condizioni, spettatori 280 circa.

Ammoniti: Zampieri, Dal Cin

Espulso al 24’ st Lucchese

Recupero: pt. 1’, st. 5’

(*) under del derby: *’98, **’99, ***’00

San Martino Colleumberto. L’anticipo-derby, all’ Ottavio Bottecchia cancella ma non risolve gli interrogativi che hanno intralciato fino ad oggi il cammino del team di mr. Bottega. Il S. Martino C.U., artefice nella scorsa di un torneo al top, da inizio autunno avanzava a fari spenti. Difficoltà affiorate nei verdetti casalinghi che hanno preceduto il derby del Meschio. I giallo viola a domicilio non vincevano da tempo e l’ultimo squillo di tromba riportava l’attenzione al 22 aprile, al successo per 2-1 sul Limana. Una cadenza che ha penalizzato la costanza di Lenisa (oggi doppietta) e compagni, decisi a riqualificarsi nella corsa al playoff. Il momentaneo pedaggio è scandito da tre sconfitte nelle ultime quattro gare corredate da un solo punto. Il cruccio di mr. Bottega è di non aver ancora violato il “Bottecchia”, un fortino inespugnabile fino a qualche mese fa. Non sprizza ottimismo nemmeno il “Vitt” in piena bagarre salvezza. Il team di S. Giacomo di Veglia in trasferta l’ha spuntata solo a Cison, il 30 settembre (2-0)  e nel testa a testa ai piedi del Calvario conta di dare ossigeno alla propria asfittica posizione.

Vita da derby. Nell’andare a ritroso, di aneddoti il confronto tra giallo-viola e bianconeri ne racconta a iosa. Riavvolgiamo il nastro, partendo dal presente…  E’ la presenza tra ospiti di tre ex di ritorno al “Bottecchia”: il portiere Torres, l’attaccante Golemi e il mediano Zampieri. Nel “Vitt”, a referto, mister Collodel schiera Dall’Anese (in panca) e Breda schierato nella cerniera del centrocampo. Le vicende passate spaziano invece nei numeri; gli ultimi due verdetti hanno sancito un pari e patta, due 1-1 scanditi nel 2017: il 15 ottobre; il precedente il 22 gennaio. Esisti che hanno riallacciato il campanilismo dopo un lungo periodo di stasi e la presenza in differenti categorie. Il S. Martino C.U. per anni presente ai nastri della Promozione, legò successivamente le proprie ambizioni al Vittorio Veneto. Il calcio al “Bottecchia”non lasciò più traccia. Per far rivivere l’antagonismo si deve indietreggiare agli anni ’90 quando Vitt ‘66 e S. Giacomo facevano cosa a sé. Con piacere ricordiamo un S. Martino-Vitt (Promozione D) dell’8 dicembre terminato sul 3-1. Qualche anno prima i due club si affrontarono in 2^ categoria con un finale di 0-0. Frammenti di storia che invece legano il S. Martino al S. Giacomo di Veglia si dilatano nel tempo: al 27 dicembre ’92 giornata in cui i giallo-viola firmano il 2-0 con i gol di Salvador e Roman; nella Primavera dello stesso anno (stagione ’91-’92) l’analogo risultato sancì l’acuto di casa con i gol di Tomasi e Zoia.

Il derby non dà motivo di esercitarsi in calcoli aritmetici: i tre punti pesano sulla serenità del S. Martino, ma al tempo stesso fanno gola a un Vittsangiacomo che vuole togliersi l’impiccio del playout. Il via alle ore 14.59 del trevigiano Lorenzon su un tappeto verde, invidiabile. L’inizio di studio è indice che le due squadre si temono. La paura di perdere col passare dei minuti centrifuga la tensione in un condensato di errori nel palleggio e nel dettare l’avanzata. Il S. Martino mette in vetrina una maggiore praticità che non trova però sbocco nei 20 metri finali. Il “Vitt” si rivela più manovriero, ma i ragazzi di Collodel troppo spesso privilegiano l’affondo personale e Golemi per tre volte sciupa tutto per un eccesso nel dribbling. Il primo pericolo il derby lo fa registrare al 13’. E’ in errore in disimpegno del “Vitt” a innescare il recupero sulla trequarti di Da Grava: il capitano centra basso per l’entrata-scivolata di Lenisa che da terra con un tocco di esterno destro prova a beffare l’attento Torres. Il Vittsangiacomo nello sviluppare l’avanzata mostra un discreta lucidità e al 17’ la rasoiata dalla sinistra di Artico è intercettata in tuffo da Girolami che devia in corner. Un’altra insidia tiene in scacco la difesa di casa: sfuriata sul breve di Golemi e Girolami con grande riflesso si para davanti all’ex. I giallo viola patiscono l’ordinata disposizione ospite e solo a 26’ fanno capolino al tiro dalla media distanza: il piattone di Lucchese filtra tra le maglie e Torres si fa trovare sulla traiettoria; si ripete l’estremo al 31’ in plastico volo arginando il piazzato di Da Grava. A conti fatti il derby non ingrana.

Il riposo porta consiglio e i primi cambi. Ma la partita sul piano tecnico non attrae  e qualche tifoso manifesta segnali di sbaglio. La scuote l’arma tattica della panchina. Al 17’ mister Bottega avvicenda un’ ex, Breda per il compagno Dall’Anese e sulla prima giocata il suggerimento verticale per Lenisa spiana la strada del gol al centravanti: Torres lascia i pali e l’amico Nicolò Lenisa con la punta del piede lo anticipo insaccando il pallone nella porta sguarnita. Rotto l’incantesimo la gara s’inasprisce, ma Dario Lorenzon la tiene ottimamente in pugno. Qualche contatto ci sta, ma è il derby a richiederlo. Al 24’ sull’out mancino  un brusco contatto in scivolata e la reazione priva il S. Martino di Lucchese che subisce, ma reagisce davanti agli occhi del fischietto trevigiano che estrae il “rosso”. S. Martino in 10 uomini e Vittsangiacomo che abbassa la testa e cerca il pareggio. E’ ancora Girolami  a salire sugli scudi e avvistarsi al 31’ a deviare in corner una delle poche conclusioni ospiti. Nel finale il pasticcio che segna la resa lo combina Diedhou: il difensore in uscita dall’area “accompagna” il pallone con un braccio e il rigore è sacrosanto. Dagli undici metri Lenisa spiazza Torres e consegna il successo ai tifosi di casa.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 17/11/2018
 

Altri articoli dalla provincia...









Terza cat. a Nord-Est. Il primato non ha padrone. Juve in prima fila

Nella foto: mister Gorgogline tecnico dela Juventina Mugnai. La Terza categoria a Nord/Est. Riparte Belluno. Tolta la ruggine con la ripresa scandita dal trofeo “Dolomiti”, le 4 big che hanno guadagnato le semifinali  del torneo, puntano a aprirsi la strada che indirizza alla  Secon...leggi
28/02/2019





Seconda R. L' anticipo TRL Tarzo-Sarmede finale 0-1...

TRL Tarzo-Sarmede 0-1 TRL Tarzo: Dieme, Bottega (1’ st Er-Rachdi), Traore, Pam (25’ st Badji), Giole Bernardi, Sanogo, Tela, Alberto Bernardi (43’ st Sakho), Diedhou (30’ st Mera), Dal Favero, El-Habib; 16’ st Alessandro Marinello) ...leggi
16/02/2019





Promozione D. Dodicesimo esonero. Al capolinea anche Nando Fornasier

Club con l’arte sartoriale… E’ quanto emerge nel girone D della Promozione veneta che in poche ore ha troncato il feeling con la 12^ panchina. Annotato il distacco avvenuto domenica sera alla Juliasagittaria tra il tecnico Fabio Piva (in bilico già nel mese di novembre) e il club neroazzurro, è la volta della Lo...leggi
04/02/2019






Terza cat. S. Fior per la fuga; Union Lc per consolidare la vetta...

Nella foto: il S. Fior calcio capolista del girone A di Treviso e finalista di coppa. Riparte la Terza categoria a Nord/Est e sono i Comitati di Treviso, Bassano e Venezia a rompere gli indugi. E’ la Marca Trevigiana a offrire il meglio nella 1^ di ritorno con il big-match S. Fior-Padernello (and 0...leggi
16/01/2019





Terza TV e Basso Piave. Strenne natalizie da S. Fior e CasierDosson...

Nella foto: il calcio S. Fior di nuovo in vetta a un torneo maggiore dopo 14 anni. E’ una Terza di…Marca. Padroni in casa e nel Basso Piave. Il calcio trevigiano spopola come dodici mesi fa. Il passaggio intermedio ha visto svettare, con merito, il Calcio S. Fior e il Casier Dosson, ma la po...leggi
19/12/2018

Ecc. B. La Luparense inciampa e il S. Giorgio Sedico l'aggancia...

LUPARENSE – PORTOMANSUE’ 0-1 Luparense (3-5-2): Lovato 6; Beccaro D. 6 (st 43’ Callegaro sv), Marchiori 6, Gentile 6; Girardi 6 (st 31’ Savio sv), Di Cesare 5.5 (st 26’ Spadari 6.5), Rondon 6.5, Oliveira 6 (st 12’ Baido 6), Beccaro C. 6; Pietribiasi 5, Fantinat...leggi
16/12/2018



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,04648 secondi