Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Belluno


Ecc. B. Il S. Giorgio Sedico sblocca una partita patta all'over-time

Vai alla galleria

Portomansuè-S. Giorgio/Sedico 0-1

Portomansuè: Scocco***, Talamini*** (47’ st Dema**), Agyapong*, Hagan (23’ st Barattin), Perissinotto, Cofini, Carraro, Gnago, Bounafaa, Tartalo

In panchina: 12 Bolognini****, 14 Castellet***, 15 Catel**,  17 Edeobi** 18 Giacomini

Allenatore: Stefano Andretta

San Giorgio/Sedico: Gasparello***, Vogli*** (32’ st Vallata***),Malacarne, Dassiè, Brustolon, Loat, De Martin (11’ st Pilotto), Chitolina, Bez, Scroccaro*, Marcolin (43’ st Lazzarin***)

In panchina: 12 Della Coletta***, 13 Radrezza, 15 Dorigiuzzi*, 16 Salvador***, 18 De Col**  19 Fiori****, 20 Pilotti

Allenatore: Bruno Gava

Arbitro: Matteo Pezzini sez. di Verona

Assistente n° 1: Michele Botter sez. di Castelfranco V.to

Assistente n° 2: Edoardo Inviso sez. di Padova

Reti: 45’ st Dassiè

Note. Pomeriggio soleggiato, temperatura di 12 gradi, terreno in discrete condizioni, spettatori 350 circa con buon seguito bellunese

Ammoniti: Agyapong e Brustolon

Recupero: pt 1’ st 4’

(*) under della gara *’98, **’99, ***’00, ****’01

Mansuè. La fortuna premia gli audaci, ma di audacia e sicurezza, fin troppa, Cofini centrale di casa nell’impostare l’ultimo pallone in uscita ne ha mostrata a iosa: pallone perso, Scroccaro punta la linea di fondo campo, resiste con il corpo a protezione del pallone alla carica di tre difensori che non chiudono con energia sull’esile mediano ospite e la pennellata ravvicinata a rasentare la traversa vede Chitolina e capitan Dassiè catapultarsi sul pallone da incornare nel sacco. La spunta Dassiè che almeno una volta a stagione timbra il gol personale  E’ l’1-0 che decide il confronto tra il team allenato da Stefano Andretta e l’SGS dell’amico vincitore, Bruno Gava. A referto mister Andretta rinuncia all’impiego di Giacomini e posiziona nei panni di trequartista Bounafaa. La risposta bellunese è un chiaro tourn-over: Radrezza e capitan Pilotti vanno in panca. Gava dà spazio all’esordiente De Martin (ex Nervesa). E’ un S.G.S. votato al contrasto, ma in avanti il “lavoro sporco” di Ivo Bez mette l’allerta nella difesa di casa. Marcolin che gli gioca di lato manifesta un eccessivo individualismo e sono diversi i palloni persi dal mancino. Gara giocata con il freno a mano tirato. C’è parecchia prudenza nel disegnare le trame. L’azione da ambo le parti ristagna a lungo e defluisce oltre la linea mediana a singhiozzo, un’avanzata corredata da parecchie lacune tecniche. Il Portomansuè è assai timoroso nel giro-palla e il pressing esercitato dal S.G.S. lo obbliga a giocare per linee laterali. I bellunesi si fanno vedere in area trevigiana con un paio di palle inattive scodellate nei sedici metri, ma Bez non fa valere i centimetri di cui dispone. Il “Porto” gioca prevalentemente sulla forza di Gnago e sulle fugaci accelerazione di Bounafaa. Questi nel dare fondo alle proiezioni offensive si trascinano a rimorchio Cardin che al 28’ con un tiro da fuori centra la traversa. E’ l’unica nota di rilievo della prima frazione, avara emozioni.

Ripresa più convincente. Al 5’ è ancora Cardin a sfondare. L’ala entra dalla destra, conclude basso, Della Colletta smanaccia il pallone che prende un effetto a favore della rete e sulla linea è Scroccaro a sventare. 1’ dopo il “Porto” va in rete dal limite con il rasoterra di Tartalo; contemporaneamente al tiro c’è il fischio di Pezzini che ravvisa un blocco di disturbo di Gnago su Brustolon che apre il cono della porta alla conclusione dell’ argentino. Il gol è annullato con puntualità. E’ una gara che a tratti si rivela sonnolenta e tattica all’esasperazione. Tartalo la ravviva al 39’ quando palla al piede circuisce la lunetta dei sedici metri e in caduta incrocia il pallone sul primo palo dove le unghie di Della Coletta annullano il pericolo. Finale al cardiopalma e il gol che segna la delusione di casa è una condanna alla volitiva prestazione dei bianco verdi che meritavano la divisione della porta. Il S. Giorgio/Sedico incamera l’intera posta e questo dà ragione alla caparbietà di bellunesi di credere alla vittoria fino all’ultimo secondo.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 09/12/2018
 

Altri articoli dalla provincia...







Terza cat. a Nord-Est. Il primato non ha padrone. Juve in prima fila

Nella foto: mister Gorgogline tecnico dela Juventina Mugnai. La Terza categoria a Nord/Est. Riparte Belluno. Tolta la ruggine con la ripresa scandita dal trofeo “Dolomiti”, le 4 big che hanno guadagnato le semifinali  del torneo, puntano a aprirsi la strada che indirizza alla  Secon...leggi
28/02/2019












Ore 10,44. Celarda imbiancato. Cavarzano-Fiori Barp al rinvio...

Cavarzano-Fiori Barp l'anticipo della 1^ categoria G volge al rinvio. Emblematica la foto che evidenzia lo stato del terreno di gioco richiesto dal club ggiallorosso per ovviare all'impraticabilità del Camp-de-Nogher. Vista la neve caduta ieri pomeriggio, il manto sintetico del rettangolo di Anzù di Feltre (foto scattata pochi minuti...leggi
02/02/2019












Il maltempo non frena l'Alpago Cup. Milan campione nel derby...

La mattinata piovosa e il rettangolo impraticabile di Chies d’ Alpago hanno costretto l’organizzazione dell’Alpago Cup Esordienti a dirottare le gare nel centro di Puos. In mattinata i verdetti degli ottavi hanno visto tre gare risolversi con i tiri dal dischetto Camp...leggi
02/09/2018



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,85102 secondi