Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Treviso


La Promo rompe il ghiaccio con il 2019. Una dozzina le gare out...

Nella foto: Marco Fabbian mr. del Rosà atteso al confronto contro l'ex Godigese.

Anteprima Promozione, la 1^ di ritorno

Pronti a salpare… Il calcio regionale nel fine settimana torna a dare sfogo all’agonismo. La 1^ giornata di ritorno si porta in dote le nuove idee di un calcio in decadimento, che punta a spalancare le porte all’ulteriore impiego dei giovani (non sono sufficienti e scarsi coloro che già giocano?) la gran parte incapace di affinare i fondamentali. Idee brillanti (una su tutte era venuta alla luce una ventina di anni fa quando in D alternava il portiere under dopo 1’ di gioco) che indirizzeranno il pubblico (chi ha il seguito) a presenziare nei massimi tornei regionali pagando al botteghino 8/10 Euro e vedere calpestare il manto erboso gli Juniores provinciali. Questi sono i segnali del progresso tecnico che bisogna seguire  a 360° sui campi, che solo i pochi Elite impiegati, reggono a stento. Emblematici sono i verdetti che in campo nazionale riusciamo a esaltare. Immaginiamo quindi lo scadimento impostando le risorse e l’ambizione di una squadra di vertice sui “regionali e provinciali”. Questi 20 anni fa non avrebbero nemmeno completato il referto gara… Meglio quindi attenersi alle regole del calcio giocato, almeno nei restanti cinque mesi potremo seguire quel poco di buono che la componente tecnica ha messo in mostra nella fase ascendente.

Promozione a pieno regime. L’impatto con  la 1^ giornata del girone di ritorno non ammette riflessioni e calcoli. Ogni punto perso per strada, sfumerà nelle imprecazioni e com’ è di costume, in Italia, sarà sempre (!) colpa dell’arbitro. Le carenze tecniche della squadra, gli errori e i precari valori tecnici ( le basi dei fondamentali) dei singoli artefici, mai vengono evidenziati. Si va avanti e i primi 90’ del 2019 mettono nel frullatore l’essenza del playout. Sono una decina le gare in cui vibreranno i garretti.

Nel girone A l’imbattuta Castelbaldo Masi farà visita all’ Oppeano regolato all’andata con il classico 2-0. Le emozioni più veraci le esalterà la zona pericolo. Castelnuovo del Garda (15)-Chiampo (12) è una sfida da terno al lotto. I nero-cerchiati gardesani tra le mura di casa non hanno ancora vinto. L’ultima affermazione risale al torneo scorso (Caselle).
Non incanta nemmeno il trend esterno del Chiampo: nelle  trasferte sostenute, i gialloverdi sono usciti indenni in 3 occasioni (3 punti); a corredo contano di 4 sconfitte, due finalizzate da una pesante “manita”. La seconda gara a rischio è Povegliano (13)-Mozzecane (17). Molto magro il bottino interno della “Pove” che ha timbrato una sola affermazione, il 2-0 al Castelnuovo. Mozzecane corsaro? Il filotto di punti conquistati in viaggio (11) con l’unico intoppo a Ronco all’Adige (Albaronco), testimoniano la forza esterna dei ragazzi di Emanuele Pennacchioni ex esterno di fascia mancina al Legnago, S Lucia di Piave e Cerea.
La classifica in questo gruppo (11 team coinvolti nell’out e nella forbire di sette punti) non dispensa serenità nemmeno in Badia Polesine di mr. Ruggero Ricci (18)-Alba Borgo Roma (17). I polesani di Sandro Tessarin, in confortante ripresa, tra le mura domestiche non incassano (Manzoli) gol da 312’. Sullo stesso binario si posiziona l’ Alba capace di infilare 8 punti negli ultimi 360’; l’ultimo ko esterno giallo-rossi è datato 14 ottobre, il 4-2 a Nogara.

Nel girone B la pentola bolle nel fondo classifica con due sfide al cardiopalma. Il pressing tiene in scacco Sarcedo (14)-S. Giorgio Bosco (18). Analizzando il resoconto interno nel girone di andata, i vicentini non posso gioire: 10 punti frutto di 3 vittorie e un pareggio. I padovani “respirano” con 1^ vittoria e 4 pareggi; l’ultimo rovescio risale al 2-0 del “Maroso” a Marostica.
Cassola (11)-Summania (9), ultima chiamata? I bassanesi a domicilio hanno infranto il tabù interno nell’ultima fatica del 2018 con il 3-1 l Valdagno. Gira tutto storto nel team di Pioveve (1-0 in casa il 28 ottobre al S. Giorgio Bosco). In trasferta l’undici dell’Altovicentino zoppica di brutto e non vince dall’ultima esibizione dell’aprile scorso.
Nei quartieri alti incrocio da amarcord per Marco Fabbian (ex) e il suo Rosà che sfida la Godigese. Rosà imbattuto in casa (17 punti, 5 vittorie e 2 pareggi) dove non scivola dal 10 dicembre 2017 il 2-3 dalla Calidonense. La capolista Camisano pagato dazio con la sconfitta di Campigo conta di ripartire a tutto gas nel test casalingo contro il Valdagno sconfitto nel 1° turno dell’andata allo stadio dei “Fiori” per 2-1.

Nel girone C Con il Maerne ormai fuori dai giochi salvezza, la partita si gioca a evitare il coinvolgimento nel labirinto “out”. Una matassa che ingabbi 8 club. Nel fare chiarezza sull’evolversi Aurora Legnaro (18)-Torre (17) è il primo punto d’appoggio per le ritardatarie Union Cadoneghe (15) e Dolo RB (13). Il temperamentale derby della padovana sarà indice del riscatto del Legnaro (1^ sola vittoria in casa, Ambro/Treb.). la risposta del Torre qualifica gli acuti da tre punti infilati a Cadoneghe, Donada di PortoViro e Maerne. Non sfugge alle tenaglie della sofferenza Sao/Villatora (18)-Janus Nova  (18). Una sconfitta potrebbe incrinare l’arduo compito di mantenere il passo salvezza. Ma è lo Janus a dover correre ai ripari e rimediare le 4 sconfitte incassate negli ultimi 50 giorni. Salendo i valori della classifica da testare lo “spareggio off” (se questi a fine stagione avranno un significato…) Porto Viro (24)-Ambro/Treb. (23). I polesani in casa non inciampano dal 14 ottobre 0-1 dal Graticolato. Il derby mestrino tra le  confinanti Rob.Salzano (23)-Miranese (26) mette in chiaro il bilancio esterno dei bianconeri: 16 punti e una sola sconfitta rimediata il 16 settembre, 1-0 a Donada (P. Viro). La capolista Albignasego esordirà al “Montagna” contro l’ U. Cadoneghe sconfitto all’andata per 3-1.

Nel girone D le aspettative puntano la freccia sul “Chiggiato” di Caorle. La formazione di Thomas Giro ospiterà la Prodeco M.llo che nell’apertura di settembre chinò il capo al “S. Carlo” al fotofinish (50’ st). Nella prima tappa da scalare, Julisagittaria (15)-Vedelago (15) con un pareggio potrebbe appesantire la posizione di entrambi i club. La Julia ha salutato il 2018 con due pieni e sulle sponde del Lemene non sbanda dal 14 ottobre dall’1-4 incassato dalla Lovis Spresiano. Veneziani in salute pronti a testare in biancocelesti castellani che non vincono lontano dal “Bolge” dal 18 novembre a Cornuda. Un turno di campionato che vedrà l’esordio in panchina di mister Elio Comunello al Vedelago e di Riccardo D’Alberto allo Z.T.L.L. Sinistra Piave. I bellunesi nel vincere il freddo e i terreni ghiacciati sfideranno l’imbattuta capolista Portogruaro. L’ultima impennata riporta alla luce il 4-1 rifilato al Conegliano 1907 il 4 novembre. In proiezione salvezza nemmeno Conegliano (18)-Villorba (13) garantisce una valida copertura alle spalle. L’undici di mr. Vanni Moscon con i tre punti potrebbe staccarsi dal pericolo, ma i gialloblù di Giorgio Carniato non hanno scelta: serve la vittoria che in  casa gialloblù non va in porto dal 14 ottobre i 2-1 a Noventa di Piave. I ricorsi di queste gare. Al “Soldan” il precedente Conegliano-Villorba si è arenato sullo 0-0; altro pareggio (1-1) tra Opitergina e Favaro 1948 il 26 marzo scorso.

Girone A

Albaronco-Aur. Cavalponica 1-2

Badia Pol.-Alba Borgo Roma X

Castelnuovo-Chiampo X-2

Cologna V.ta-Cadidavid X

Nogara-Seraticense 1-X

Oppeno-Castelbaldo Masi X-2

Povegliano-Mozzecane X

Virtus Vr. Sitland Riv.1

Girone B

Camisano-Valdagno 1-X

Campigo-Virtus Cornedo X

Cassola-Summania 1-2

Rosà-Godigese X

Sarcedo-S. Giorgio Bosco 1-2

Schio-Mestrino/Rubano 1

Tezze Arz.-Marosticense X

Trissino-Longare 1

Girone C

Albignasego-U. Cadoneghe 1-X

Aur. Legnaro-Torre X

Dolo RB-Spinea X-2

Maerne-Azzurra Due Carrare 2

Porto Viro-Ambro/Treb. 1-X

Rob.Salzano-Miranese 1-2

Sao/Villatora-Janus Nova X

Vigolimenese-U. Graticolato 1

Girone D

Caorle La Salute -Prodeco M.llo X

Conegliano 1907-Villorba 1-2

CornudaCrocetta-Lovis Spresiano X-2

Fontanelle-Noventa  X

Juliasagittaria-Vedelago 1-X

Opitergina-Favaro 1948 X-1

Vazzola-Fossalta di Piave X

Z.T.L.L.-Portogruaro X-2

Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 31/12/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



Errori tecnici: Sarmede-Comelico si ripete sabato. Bronzola-Cavinese?

Nel girone R di Seconda categoria la partita Sarmede-Comelico (2-2 sul campo) si dovrà ripetere a causa di un errore tecnico dell'arbitro Cesco di Treviso, che sembra abbia erroneamente espulso Barro dei trevigiani. Si recupera dopodomani, sabato, alle ore 16. In Seconda Q è invece sub judice ...leggi
18/04/2019



Il 1. Quadrangolare "sior Perin" resta in casa. Vince il FelettoV.

Nella foto: Omar Gava sez. di Conegliano V.to con i due mister. Un pomeriggio di aggregazione e le due finali caratterizzate da un buon agonismo, hanno reso frizzante l’atto finale del 1° Torneo della categoria Juniores “sior Perin”. Una kermesse che ha visto al via del quadrangolare Giavera, Cordig...leggi
14/04/2019








Il valzer del diesse. Pieretto Tormena verso Motta, Fornasier a V.V.to

Nella foto: Nicola Fornasier direttore sportivo in uscita da Vazzola in direzione di Vittorio V.to? Si scalda il "mercato" dei direttori sportivi. A poco più di un mese dall'epiliogo stagionale (playoff e playout compresi), il calcio nostrano comincia a fornire alettanti soffiate sulle strategie di parecchie soci...leggi
08/04/2019




Lutto al Montebelluna. Si è spento nel pomeriggio pres. Marzio Brombal

Il mondo del pallone trevigiano si lista nuovamente a lutto. Dopo la perdita del presidente del Calcio Conegliano 1907 Dario Dall'Anese (ieri mattina i funerali), nel primo pomeriggio un'altra inattesa morte si è abbattuta su un dirigente di rilievo del calcio trevigiano, Marzio Brombal, il presidente del Montebelluna. Il "...leggi
07/04/2019



Seconda girone Q. Un altro punto di penalizzazione al San Floriano

Dopo il deferimento da parte della Procura della Figc, il Tribunale federale territoriale ha inflitto un punto di penalizzazione al San Floriano (il secondo stagionale), da scontare in questo campionato di Seconda categoria. Il motivo è legato all'utilizzo, in tre partite della stagione c...leggi
04/04/2019

Lutto al Calcio Conegliano. E' morto il presidente Dall'Anese...

Una tragica notizia ha colpito il mondo del pallone trevigano e il glorioso calcio Conegliano 1907. Nella notte è venuto a mancare (si ipotizza un infarto) il presidente gialloblù, l'avvocato Dario Dall'Anese (48 anni). Figura genuina, grande appasionato di calcio e del suo Conegl...leggi
03/04/2019


Ponzano, vetta raggiunta e sfida al Marcon. Silboni: "Grande gruppo"

La domenica perfetta del Ponzano. Battendo 1-0 il Sant’Elena al "Pizzolon" nel match clou di Prima H, i gialloverdi di mister Alessandro Silboni hanno agganciato in vetta il Marcon (raggiunto sull’1-1 a Cavallino al 92’), scavando un solco di 10 punti rispetto al terzo posto. Le ri...leggi
02/04/2019


Marco Fedato, 3 gol direttamente da calcio d'angolo nell'ultimo mese

Tre gol direttamente da calcio d’angolo nelle ultime quattro partite. Se non è un record, poco ci manca. L’impresa porta la firma di Marco Fedato (in foto), centrocampista classe 1994 dell’Union Feletto Vallata, nel girone R di Seconda categoria. Colpi del genere sono considerati rari, tanto da riev...leggi
30/03/2019



Panchine. Cambio pure al Monastier: domani esordio di Gianmarco Gobbo

Nella Marca si registra un cambio di allenatore anche al Monastier. Il club ha sollevato dall'incarico Matteo Sartorato, optando per una soluzione interna: a traghettare la squadra nelle ultime 4 giornate sarà infatti il vice Gianmarco Gobbo (in foto). Domani esordio a Mansuè contro il ...leggi
30/03/2019

Prima girone H. Vanin subentra a Crespan sulla panchina del San Biagio

Cambio di allenatore al San Biagio. La società ha accettato le dimissioni di Luca Crespan (in foto), il tecnico con cui l'anno scorso il club (denominato OlmiCallalta) è salito in Prima categoria attraverso i playoff di Seconda. Da matricola, il San Biagio ha trovato qualche difficoltà, alla luce del t...leggi
29/03/2019

A lezione da Bruno Tedino. Lunedì sera appuntamento alla Ghirada

Bruno Tedino in Ghirada, a Treviso. L’happening tecnico con l’ex mister del Treviso, S. Donà di Piave, Pordenone, in due tempi (ora ai box) trainer del calcio Palermo nella serie cadetta, è in programma per lunedì sera presso la sala convegni del Centro Sportivo della Ghirada nel capoluogo della Marc...leggi
29/03/2019



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,89200 secondi