Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Serie D. Il top al "Bettinazzi" di Adria, ma il pericolo out, incombe

Legnago al bivio Ciserano, Clodiense d'attacco contro il Montebelluna...

Nella foto: Gian Zattarin vive il magic-moment del suo Delta P. Tolle.

Serie D gironi B e C, la 23^ giornata

Il Legnago rifiata, il “Villa” boccheggia, ma l’Ambrosiana con il 3-0 incassato al “Martelli” di Mantova da domenica sera è finita sui carboni ardenti. E poi c’è quel poco lusinghiero “17” che i rossoneri di Tommaso Chiecchi dividono con i bergamaschi dello Scanzo/Rosciate (0-0 a Scanzo e media inglese a favore dei rossoneri della Valpolicella). Sono le note  in chiaro-scuro che arrivano dal girone B. E il prossimo turno non è per nulla rassicurante. L’ “Ambo” al Montidon avrà il suo da fare nell’imbrigliare il terzo Dream-Team del girone, il Rezzato. I bresciani spavaldi in casa, fuori dalle mura domestiche hanno pagato dazio a Sesto S. Giovanni (12 dicembre, 1-0).  Il Legnago (23) di Andrea Pagan regolato il fanalino Olginatese, nella trasferta a  Ciserano (19) dovranno raddoppiare le energie. La gara mette in palio “sei” punti che potrebbero aggiustare le gerarchie del playout. I bergamaschi in casa non brillano e l’ultima affermazione risale al  22 dicembre l’1-0 timbrato contro l’ Ambrosiana.  Il Villafranca di Alberto Facci imboccherà la strada della Valtellina e sul rettangolo di Sondrio cercherà l’impresa. Sondrio in balia di uno scadimento di condizione (2 pareggi e 2 ko), rigenerato domenica scorsa con il 2-0 al “Ferruccio” di Seregno.

Nel girone C è il top-match del “Bettinazzi” a infiammare la domenica in Polesine. Ma poco distante non passa inosservata la gara interna di un Delta Porto Tolle in superlativo recupero. La formazione di “Gian” Zattarin in questo momento, oltre  a essere la formazione più prolifica, ha dato vita a un recupero esponenziale e conta su una gara di recupero che potrebbe assestare i biancocelesti a -4 dalla vetta. Il Cjarlins Muzane che rantola sull’orlo del playout, è avvisato. Adriese e basso regime?  Ecco proporsi al comando della cloche del girone C, l’ArziChiampo che nelle proprie prestazioni  casalinghe ha spesso tentennato e il 3-4 strappato al “Dal Molin” dal Delta P.T. fa capire che la formazione di mr. Di Donato deve registrare qualche automatismo. A Arzignano scenderà un St. Georgen ringalluzzito dal prezioso acuto di metà settimana a Borgo Valsugana. Tre punti pesanti strappati al Levico che hanno permesso agli “jergina” di uscire dal tunnel del playout. S. Georgen che in campo riproporrà in difesa dal 1’Althuber,  per allargare gli spazi  e togliere i riferimenti ai vicentini  confermerà i rapido Piffrader e Orfanello, gli uomini che hanno cambiato l’inerzia davanti all’affannante Levico. I gialloblù di mr. Vitali domenica conteranno di rifarsi davanti al Tamai (la gara a Levico è in forte dubbio…) che a Borgo, se sarà confermata la sede in Valsugana, si giocherà un’ampia fetta delle aspirazioni salvezza. L’impennata contro l’Adriese ha corroborato l’ambiente biancorosso, ma non ha certamente luccicato gli occhi alle “furie”, concentrate al 100%. Clodiense/Chioggia-Montebelluna è gara d’azzardo. La “Clo” con l’arrivo al centro dell’attacco di Napello ha scoperto il fromboliere che potrebbe fare la differenza nel dare la scalata alle posizioni che indirizzano al supplementare. Il “Monte” non potrà quindi concedere il fianco: i 28 punti non garantiscono certezze con un paio di scivoloni i “coreani” rischierebbero di essere inghiotti nella fascia di crisi. Uno spiraglio di serenità cercherà confezionarlo con un verdetto rassicurante il Cartigliano in visita al Chions. Un ruolo determinate nel duello extra-regionale lo giocherà l’ Este: l’undici di Zanini affronterà il Trento  che chiede strada per lasciare uno dei due posti che segnano la totale criticità. Il rovescio della medaglia lo potrebbe giocare la Virtus Bolzano nei confronti del Sandonà che recupera un paio di effettivi. I biancocelesti del Piave rispetto alle prestazioni offerte allo “Zanutto” in trasferta nelle precedenti esibizioni hanno saputo mostrare i denti, convincendo nell’ultima uscita proprio in Trentino A.A. con lo 0-3 al Briamasco.

Girone B

Ambrosiana-Rezzato 1-2

Ciserano-Legnago X

Sondrio-Villafranca 1

Girone C

Adriese-Campodarsego 1-2

Arzi/Chiampo-St. Georgen 1-X

Chions-Cartigliano X-1

Clodiense/Chioggia-Montebelluna X

Delta P. Tolle-Cjarlins Muzane 1

Este-Trento. Arbitro 1-X

Levico Terme-Tamai 1-X

Union Feltre-Belluno 1905 1

Virtus Bolzano-Sandonà 1-2

Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 07/02/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,74458 secondi