Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Serie D. Il "Tornado" Como domenica atterrerà al Sandrini di Legnago

I lariani, ingabbiato il Mantova, cercano i punti per indirizzare la fuga. Un Como number-one, con i pali invalicabili

Nella foto: Mario Vittadello. Il tecnico si prefigge di dare scacco al Tamai.

Anteprima serie D, la 24^ giornata

Girone B

Segnali d’allarme sul fronte lombardo-veneto. Il tridente scaligero non riesce a risalire la corrente. E domenica non apre spiragli all’ottimismo. Il Legnago ospiterà al “Sandrini” la capolista Como impostasi nel weekend  scorso alla co-capolista Mantova, senza subire gol. Questo testimonia che Tonti n° 1 comasco non subisce gol da 324’; una ermeticità contagiosa, che si allarga anche fuori dalle porte del “Sinigallia”: lo stesso Tonti  e il collega di reparto Nuzzo, alternatisi a guardia dei pali lariani non raccolgono il pallone in fondo al sacco da 561’. In questo scorcio di torneo, tocca al “Villa” portare la croce… Assaporata e goduta a tutto tondo la vittoria sul Rezzato, i ragazzi di Alberto Facci nelle giornate seguenti hanno infilato 3 pareggi e due sconfitte con qualche gol di troppo (sono otto al passivo nelle 6 gare del girone di ritorno) ; l’ultima sortita casalinga con il marchio della vittoria risale all’8 dicembre, al risicato 1-0 conquistato nel derby contro il Legnago. Alle porte c’è il Ciserano cliente alla portata, ma tenace antagonista bel contendere l’alta posta in palio del playout. In un mare agitato cerca i punti d’appiglio pure l’Ambrosiana di Tommy Chiecchi. Rossoneri a disagio nell’infilare due vittorie di fila, mostrano un parziale impasse anche  in zona gol dove latitano da 305’: l’ ultimo sigillo l’ha fissato Alba (ex V. Vecomp Verona) nell’1-0 al Villa d’Almè. A Sesto S. Giovanni nella tana di un club tra i più solidi del torneo (6 successi 3 pareggi e la sola sconfitta contro il Como 2-3) che nelle retrovie in più gare si è mostrato ermetico.

Legnago-Como 2

Pro Sesto-Ambrosiana 1-X

Villafranca-Ciserano. 1-X

Girone C

Nel Triveneto arde la tensione alla base della piramide. Due le partite che alimentano il furore agonistico: Sandonà-St. Georgen e Tamai-Clodiense/Chioggia. L’undici di Giovanni Soncin allo “Zanutto” avrà il dovere di “violare” la negatività di cinque sconfitte filanti: gli “Jergina” archiviata la quaterna di Arzignano, confidano di replicare il blitz riuscito dieci gironi fa nel recupero di Borgo Valsugana (Levico) che ha permesso ai biancorossi di Patrizio Morini, di agganciare il Belluno (ora a 28 punti) per una settimana sul gradino più alto del podio dell’ “out”. In terra friulana, nella confinante Tamai, la “Clo” di Mario Vittadello sarà chiamata a confermare i segnali della riscossa. Vedo granata…Il Tamai stoppato dal ghiaccio di Levico, si riproporrà al pubblico di casa a due settimane dall’inattesa impennata sulla granata Adriese; la replica, in tinta… è d’obbligo per i ragazzi di mr. Bianchini che solo una vittoria rilancerebbe Maccan e compagni alla conquista delle posizioni dell’extra-season. Nella fascia rovente della classifica il balzo compiuto dall’Ital-Lenti Belluno, vittorioso nel recupero contro il Chions, è linfa…I gialloblù non vincevano a domicilio dal 22 dicembre, l'1-0 al Trento. Domenica al Polisportivo arriverà la capolista Adriese e il “Cobra” Corbanese e compagni torneranno in trincea, ma con la convinzione di essere in grado di incidere nei sedici meri. La classifica non fa dormire sonni tranquilli nemmeno al Monte. I biancocelesti di “Checco” Feltrin non lasciano il segno dal 6 gennaio, l’1-0 all’ Este e al “S. Vigilio” atterrerà la capolista ArziChiampo. C’ è inoltre un dettaglio da mettere in luce: è la disparità di gol fatti e subiti, 4/9 concretizzatesi nel girone di ritorno. Arzi/Chiampo nel puntare all’intera posta farà valere una parziale solidità dei pali di 268’. L’asticella subisce un’impennata in Campodarsego-Levico, confronto che ufficializzerà l’esordio sulla panca levicense di Paolo Favaretto. Il “Campo” reduce dalla sbandata di Adria sfumati i tre punti e superato al terzo posto alle spalle dell’ Union Feltre non potrà concedersi al nuovo mister e al Levico a caccia di punti. I bellunesi in positiva frequenza si esibiranno al “Fair-play” di Cartigliano. Un confronto che l’undici di mr. Andreolla  conta di fare proprio per “congelare”le distanze del binomio-guida. L’Este a Carlino e il Delta Porto Tolle al “Righi” di Bolzano in casa della Virtus contano di fare bottino. Un successo che stimolerebbe i polesani, vincitori a Trento a metà settimana, consapevoli che il ritorno in TrentinoAlto Adige dovrà qualificare un altro blitz dal tre punti. Da ultimo Trento-Chions e sul cammino dei friulani di Lenisa è il gialloblù a campeggiare. Chinato il capo a Belluno, il Chions “furlan” nel varcare i cancelli del Briamasco non intenderà fare da comparsa. La classifica ofre margini di serenità, ma in caso di una seconda battuta d’arresto, questa potrebbe riportare alla base Dimas e compagni.

Il cartellone della domenica

Ital-Lenti Belluno-Adriese X-2

Montebelluna-ArziChiampo X

Sandonà-St. Georgen 1-2

Campodarsego-Levico Terme 1

Cartigliano-Union Feltre X

Cjarlins Muzane-Este 1-2

Tamai-Clodiense/Chioggia 1-2

Trento-Chions X

Virtus Bolzano-Delta Porto Tolle 2

Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 14/02/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,73117 secondi