Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Treviso


Seconda R. L' anticipo TRL Tarzo-Sarmede finale 0-1...

L'undici in maglia bianco-verde spreca sul palo un calcio di rigore con Buzzatti...

Vai alla galleria

TRL Tarzo-Sarmede 0-1

TRL Tarzo: Dieme, Bottega (1’ st Er-Rachdi), Traore, Pam (25’ st Badji), Giole Bernardi, Sanogo, Tela, Alberto Bernardi (43’ st Sakho), Diedhou (30’ st Mera), Dal Favero, El-Habib; 16’ st Alessandro Marinello)

In panchina: 14 Davide Marinello, 18 Jerotic

Allenatore: Enrico Bolzan

Sarmede: M. De Martin, Carniel, Feltrin Sula, Gava, Dassiè, Barro (43’ st Fardin), Andreatta (34’ st Casagrande), Mattia  De Martin, Enrico De Luca (45’ st Carniel), Buzzatti (26’ st Simeoni)

In panchina: 12 Corbanese,  13 Baldassar, 17 Da Ros, 19 Uliana, 20 De Luca

Allenatore: Ado Segat

Arbitro: Pierantonio Franceschi sez. di Treviso

Reti: 36’pt Enrico De Luca

Note. Pomeriggio soleggiato, temperatura di 9 gradi, terreno in buon condizioni, spettatori 90 circa con buon seguito ospite.

Ammoniti: Pam, Traorè, Bernardi

Recupero: pt 1’ st 5’

Lago. Playoff, un solo obiettivo… L’anticipo pomeridiano sulle sponde del lago di Revine ha decretato, da tradizione, il successo del Sarmede. Un derby combattuto, frenetico, ma leale. Il peso del gol sulla finalizzazione mancina (il pallone era destinato a fondo campo di pochi centimetri) di E. De Luca, accidentalmente deviata di quel tanto dal bacino di Bernardi che ha mutato la traiettoria e ingannato Dieme, ha costretto il TRL a inseguire il passivo pel l’intera ripresa. Nell’affondare gli occhi sulle prestazioni del campo, i ricorsi stuzzicano l’appetito. E’ il Sarmede a giovarsene con due pareggi e altrettante squillanti vittorie: al 3-1 del 20 marzo 2016 c’è da annotare il pesantissimo 5-0 coniato dai rossoblù il 30 ottobre ’16. Il TRL da allora è cresciuto e lo testimonia l’ottima resa mostrata da ragazzi di “Rico” Bolzan, tenaci e impenetrabili in casa, ma leggerini nelle esibizioni esterne. Un segnale della forza tra le mura domestiche lo testimonia la lunga striscia di risultati positivi macchiati dall’ultima sconfitta che risale al 30 settembre, lo 0-1 contro il Ponte Alpi. Per mister Bolzan i 90’ contro l’ex Sarmede rispolverano i recenti trascorsi ai piedi del Cansiglio, un’annata che segnò il crescendo del club da due stagioni in pugno a Ado Segat, ex capitano del Cordignano nel quadriennio della serie D. Al fischio del laziale Pierantonio Franceschi, direttore di gara integrato dall’aia di Treviso, i padroni di casa concedono una pedina chiave: è l’assenza per squalifica dell’offensivo Sarr. Nel Sarmede mister Segat non può avvalersi del velocista Buffo e sulla mediana deve rimpiazzare i forfait di Dal Cin e Colle.

Alle 15,01 il via. E’ un TRL ben disposto in campo, le due linee di sbarramento metto in evidenza la statura e il fisico dei “colored” biancorossi armonici e tenaci nel takle. Il Sarmede in disposizione d’attesa bada a studiare l’avversario e ripartire. Sono azioni di disturbo che non impegnano più di tanto l’attento Dieme, ex Cordignano. Col passare dei minuti nei valligiani affiora la frenesia e parecchi tentennamenti nel dare sfogo al fraseggio. Evidente la titubanza nel giro palla che facilita l’ostruzione dei ragazzi di Sagat. La gara resta incerta, a sprazzi anche giocata. Al 28’ il primo campanello per Dieme suona al 28’: il pallone filtra nella statica difesa di casa El-Habib si lancia in scivolata con la punta del piede, manca la correzione, e Dieme di trova il pallone tra le mani. Scampato il pericolo al 34’ ne matura un secondo: Dieme sulla stoccata da fuori non trattiene il pallone che recupera in seconda battuta. Al 36’ nel dare fondo al forcing che porta al riposo il Sarmede va a segno. L’azione la “giostra“sulla destra Enrico De Luca, il trequartista con quattro avversari a ostruirgli lo specchio dei porta, vira al centro e dai 1 sfodera una sassata mancina che sulla traiettoria subisce una leggera deviazione, il pallone lambisce la base del palo e si spegne in fondo al sacco. E’ un vantaggio che coglie di sorpresa l’intera platea, ma è la sintesi dei tre attacchi portati dai bianco verdi nei primi 45’. La partita è viva e al 39’ il TRL crea le premesse per agguantare il pareggio: El-Habib (valida al sua prestazione nel contatto fisico e nell’allungo) vola in contropiede centra dalla sinistra e sul palo opposto Del Favero, liberissimo di colpire apre  il piattone e di contro balzo centra in pieno De Martin che fa un figurone. Una parata flash che salva la porta dalla capitolazione.

Ripresa. Nel TRL cambia la disposizione tattica e il Sarmede stringe le maglie. Mister Bolzan cerca di solleticare i rivali inserendo un giocatore offensivo, ma l’ammassamento sulla mediana crea solo confusione privando la squadre delle adeguate distanze tra i reparti. Il Sarmede che sfrutta le corsie laterali trova ampio spazio per allungare e la difesa di casa in certi frangenti si fa sentire con il fisico. Non si fa prendere la mano Franceschi (il direttore usa il cartellino con moderazione…) che tiene nervi saldi e si fa presente con il dialogo. Ma qualche testa “calda” in campo non accetta alcune decisioni e il fischio su contatti e cariche ostruzionistiche. La direzione del fischietto trevigiano nei 20’ finali non transige e il “giallo” compare di frequente. Al 21’ il Sarmede usufruisce di un penalty: è la leggerezza di Traorè (il veloce aggiramento il torsione del diretto avversario manda fuori giri il difensore che cerca in extremis il recupero, allarga il braccio e tocca il pallone: Franceschi vede l’infrazione e indica il dischetto. Il tiro dagli undici metri di Buzzatti centra la base del palo e torna in gioco. Superata la mezz’ora il TRL gioca il tutto per tutto in un finale assai animato. Al 32’ è De Martin ad anticipare in uscita l’avversario di casa; lo imita al 33’ Dieme interrompendo in uscita l’avanzata di Casagrande. Nemmeno i 5’ del recupero si rivelano decisivi e il Sarmede si porta a casa i tre punti che lo fanno volare a ridosso della vetta. Per il TRL è una sconfitta che non intacca la buona stagione, ma la squadra ha mostrato troppi limiti di personalità e di una mancanza di  egoismo nel dare concretezza alla finalizzazione.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 16/02/2019
 

Altri articoli dalla provincia...











Terza cat. a Nord-Est. Il primato non ha padrone. Juve in prima fila

Nella foto: mister Gorgogline tecnico dela Juventina Mugnai. La Terza categoria a Nord/Est. Riparte Belluno. Tolta la ruggine con la ripresa scandita dal trofeo “Dolomiti”, le 4 big che hanno guadagnato le semifinali  del torneo, puntano a aprirsi la strada che indirizza alla  Secon...leggi
28/02/2019









Promozione D. Dodicesimo esonero. Al capolinea anche Nando Fornasier

Club con l’arte sartoriale… E’ quanto emerge nel girone D della Promozione veneta che in poche ore ha troncato il feeling con la 12^ panchina. Annotato il distacco avvenuto domenica sera alla Juliasagittaria tra il tecnico Fabio Piva (in bilico già nel mese di novembre) e il club neroazzurro, è la volta della Lo...leggi
04/02/2019






Terza cat. S. Fior per la fuga; Union Lc per consolidare la vetta...

Nella foto: il S. Fior calcio capolista del girone A di Treviso e finalista di coppa. Riparte la Terza categoria a Nord/Est e sono i Comitati di Treviso, Bassano e Venezia a rompere gli indugi. E’ la Marca Trevigiana a offrire il meglio nella 1^ di ritorno con il big-match S. Fior-Padernello (and 0...leggi
16/01/2019





Terza TV e Basso Piave. Strenne natalizie da S. Fior e CasierDosson...

Nella foto: il calcio S. Fior di nuovo in vetta a un torneo maggiore dopo 14 anni. E’ una Terza di…Marca. Padroni in casa e nel Basso Piave. Il calcio trevigiano spopola come dodici mesi fa. Il passaggio intermedio ha visto svettare, con merito, il Calcio S. Fior e il Casier Dosson, ma la po...leggi
19/12/2018

Ecc. B. La Luparense inciampa e il S. Giorgio Sedico l'aggancia...

LUPARENSE – PORTOMANSUE’ 0-1 Luparense (3-5-2): Lovato 6; Beccaro D. 6 (st 43’ Callegaro sv), Marchiori 6, Gentile 6; Girardi 6 (st 31’ Savio sv), Di Cesare 5.5 (st 26’ Spadari 6.5), Rondon 6.5, Oliveira 6 (st 12’ Baido 6), Beccaro C. 6; Pietribiasi 5, Fantinat...leggi
16/12/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,96944 secondi