Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Edizione provinciale di Belluno


Eccellenza B. Union S. Giorgio Sedico-Union QDP, 50' st. 2-2

Espulso Vogli per un fallo su Sinameta, S.G.S rimonta, ma capitan Merotto lo riacciuffa

Vai alla galleria

Nella foto: l'Union QDP schierato al via.

San Giorgio/Sedico-Union QDP 2-2

San Giorgio/Sedico: Della Colletta***, Vogli***, De Col***, Pradebon, Brustolon, Loat, Scroccaro*, Dassiè, De Martin (18' st Radrezza), Pilotti (25' st Mastellotto), Marcolin (12' st Bez)

In panchina: 12 Gasparello***, 13 Vallata***,  15 Ferrarese*, 17 Doriguzzi*,  18 Salvador*,  20 Lazzarin***

Allenatore: Stefano Fin

Union QDP: Pazzaia, Serafin (35' st Markovic*), Yara**, Mognon, Merotto, Vigo, Sinameta*** (37' st Selvestrel***), Diomandè (36' st Gazzola),  Cvetkovic, Tessaro, Scopel**

In panchina: 12 Forner, 16 Trevisiol***,  17 Di Noto***, 18 Lorenzon****,  19 Andreolla***

Allenatore: Paolo  Fedato

Arbitro: Matteo Pezzini sez. di Verona

Assistente n° 1: Paolo Fiorese sez. di Bassano del Grappa

Assistente n° 2: Luca Allegro sez. di Vicenza

Reti: 6' st Scopel, 15' st Bez, 32' st Radrezza, 47' st Merotto

Note. Pomeriggio soleggiato, temperatura di 12 gradi, terreno in buone condizioni, spettatori 200 circa con parecchi addetti ai lavori

Ammoniti: Della Colletta, Vigo, De Col e Vogli Serafin, Diomandè, Markovic

Espulsi: 5' st Vogli per fallo pesante

Recupero: pt 1’ st 5’

(*) under del recupero: *’98, **’99, ***’00, ****’01

Sedico. E' un pareggio che affossa le speranze off dei bellunesi, mentre il QDP se lo gusta con piacere...A referto gara mister Fin testa le fatiche che la squadra è chiamata a sbrigare in otto giorni e il tourn-over tiene in panca Radrezza, Mastellotto e Bez, confermando sulla linea a quattro di difesa i baby Vogli e De Col. In avanti Dassiè si prende le redini del centrocampo con Pilotti nel ruolo di trequartista nel rombo dietro le punte Marcolin e De Martin. L’Union QDP che in questa trasferta bellunese ha tutto da guadagnare, non dispone dell’infortunato Bedin e porta in panchina Markovic e Gazzola. E’ una gara che il S. Giorgio/Sedico interpreta all’offensiva con le due linee di ostruzione e suggerimento molto alte.  E’ una spinta che costringe il QDP ad arretrare e difendersi nei venti metri finali.  All’ 11 il recupero del mercoledì fa registrare la prima conclusione dalla media distanza: sul collo destro di Pradebon l’intervento a terra di Pazzaia, ex della partita, ammortizza con disinvoltura il pericolo. Il controllo territoriale della mediana porta i padroni di casa a superare la mediana con 7/8 undicesimi e l’Union QDP a sprazzi approfitta degli spazi aperti per riversare il contropiede. Lo fa soprattutto sul lato di sinistra con le lunghe leve di Snameta che sulla sua strada incrocia il muscolare Vogli. Al 23’ l’azione di disturbo trevigiana si trasforma in pericolo con l’affondo verticale di Vuk Cvetkovic che Della Colletta uscito dai pali frena con un intervento ostruzionistico. Il piazzato non regala nessun brivido. E’ una partita comandata dai padroni di casa, ma il QDP si difende con ordine e ogni spiraglio che si apre davanti a Pazzaia è puntualmente tamponato dalla tenacia del “black” del Quartier del Piave.  Il S. Giorgio/Sedico nel farla da padrone fino ai sedici metri, in fase di finalizzazione indugia troppo e anche le puntate più scontate per liberare l’uomo al tiro si rivelano attacchi estemporanei.  Al 32’ la più nitida palla-gol l’ha sul mancino Marcolin:  innescato tra le linee l’attaccante in mezza torsione prova la giocata di potenza, ma la difesa trevigiana sbroglia con in scivolata con intervento in extremis di Serafin che recupera sull’ex castellano. Dalla parte opposta è un colpo di testa di Vuk a chiamare al recupero Della Colletta.  Nel finale di tempo due fiammate di casa: al 44’ gran girata a fil di traversa di De Martin con Pazzaia sulla traiettoria e 1’ percussione sul lato mancino di Marcolin che alza il lob sull’uscita di Pazzaia: la palla si accartoccia sull’esterno della rete. Squadre al riposo dopo 1’ di recupero.

Ripresa. Nell’’impatto con il campo il S. Giorgio Sedico non tarda molto a rendersi pericoloso nell’area trevigiana: Marcolin smarcato sulla linea del’are a di porta in precaria coordinazione calcia alto. E’ un monito che gli sprechi si pagano: capovolgimento dell’azione e sul lato destro Vogli carica pesantemente Sinameta e il veronese Pezzin estrae senza esitazione il “rosso”. E’ un segnale-avvisaglia che i ragazzi di mr. Fin non leggono. Al 6’ la difesa di casa si fa trovare impreparata sulla percussione centrale di Scopel, l’ala devia la corsa e in prossimità della lunetta dei sedici metri fionda il destro nell’angolino, una traiettoria che toglie il tempo dell’intervento a Della Colletta che non ci arriva. Il pareggio al 15' con il nuovo entato Bez che infila centralmente la difesa e di sinistra batte Pazzaia. Il gol scuote i padroni di casa che accentuano la pressione territoriale. Entra in campo anche Radrezza per De Martin fattosi vivo solo su un piazzato e una conclusione volante. Al 23' colossale occasione-gol per Bez: imbeccato sopra tra le linee, il centravanti dal dischetto del rigore calca forte di collo destro e manda il pallone a stamparsi sulla traversa. 26' st: punizione dalla destra di Tessaro, Vuk a centroarea svetta altissimo e palla incornata sul fondo dalla "torre" trevigiana. ma è la "vecchia guardia" e la panchina a cambiare le sorti del match che al 32' vede Andrea Radrezza defilato dalla porta infilare Pazzaia in uscita con un micidiale "scavetto". Finale di gara con il S. Giorgio tutto arroccato in difesa e al 42' la fulminea stilettata dai 18 metri di Tessaro è arginata in tuffo da un intervento capolavoro di Della Colletta. Scampato il pericolo l'arbitro Pezzini ndica 5' all'extra-time e il QDP si organizza per il piazzato dal limite: Gazzola con un sinistro a giro lambisce l'incrocio.  E il forcing trevigiano  è premiato sull'aggiramento a sinistra con il cross che di mezzo volo di interno destro Merotto insacca da sotto.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 20/02/2019
 

Altri articoli dalla provincia...




Juniores Nazionali. Domani gli ottavi con Modena-Union Feltre

Nella foto: il Modena Juniores Naz. fc. Modena. La final-four a vista…C’è il titolo e lo scudetto cucito sulle maglie della Reacanatese (in piena corsa per la riconferma) da conquistare. Modena-Union Feltre (gara di andata degli ottavi di finale), per l’undici di mister Capellaro è un biv...leggi
28/05/2019















Terza cat. a Nord-Est. Il primato non ha padrone. Juve in prima fila

Nella foto: mister Gorgogline tecnico dela Juventina Mugnai. La Terza categoria a Nord/Est. Riparte Belluno. Tolta la ruggine con la ripresa scandita dal trofeo “Dolomiti”, le 4 big che hanno guadagnato le semifinali  del torneo, puntano a aprirsi la strada che indirizza alla  Secon...leggi
28/02/2019











Ore 10,44. Celarda imbiancato. Cavarzano-Fiori Barp al rinvio...

Cavarzano-Fiori Barp l'anticipo della 1^ categoria G volge al rinvio. Emblematica la foto che evidenzia lo stato del terreno di gioco richiesto dal club ggiallorosso per ovviare all'impraticabilità del Camp-de-Nogher. Vista la neve caduta ieri pomeriggio, il manto sintetico del rettangolo di Anzù di Feltre (foto scattata pochi minuti...leggi
02/02/2019




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,91086 secondi