Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Belluno


Giovanissimi Elite. Mezzomo manca la presa e la Liventina passa...

La papera del n.1 gialloblù nell'extra-time regala la vittoria alla capolista Liventina...

Vai alla galleria

Nella foto: la Liventina campione d'Italia della categoria, stamane assai fortunata. Vittoria nell'extra-time e primato consolidato.

Ital-Lenti Belluno 1905-Liventina 1-2

Ital-Lenti Belluno 1905: Mezzomo, Poggiato,Triolo, Bez, Filippin, De Rigo, Pavei (26’ st Zanon), Freniotti, Cortina (33’ st Nwoke), De Pellegrin, Molin (22’ st Sinani)

In panchina: 12 Di Tomaso

Allenatore: Cristian De Michieli

Liventina: Del Ben, Lorenzon, Dreon ( 25’ pt Piccinin), Damo (4’ st Pesciutta), Maritan, Tardivo, Ostolani (2’st Michelin), Spessotto (24’ st Botter), Tonon, Camolese (st Michelin), Nunez  (34’ st Piovesan

In panchina: 12 Filippo Zanette, 14 Xhaji, 17 Turchetto,  20 Cipelli

Allenatore: Marco Mariotti

Arbitro: Alessandro Pat sez. di Belluno

Reti: 29’ pt Ostolani, 1’ st Cortina, 36’ st Michelin

Note. Mattinata velata e umida, temperatura di 14 gradi, terreno in buone condizioni, spettatori 120 circa con buon seguito dolomitico  

Recupero: pt 1’ st 4’

Farra d’Alpago. La bocciatura arriva nell’extra-time…L’Ital-Lenti Belluno  stecca l’esame primato e forse dice addio ai sogni di centrare la final-for regionale. Nella gara che per l’undici dolomitico, in formazione rimaneggiata, poteva sancire l’entrata in pompa magna nel frullatore-primato è arrivato il break meno atteso, la sconfitta. La Liventina si porta a casa i tre punti che consolidano la leadership dall’incalzante Union Feltre, ma la “dea bendata” e il pasticcio (la mancata presa sull’interno destro di controbalzo di Michelin) di Mezzomo, decisivo nella ripresa con due interventi capolavoro, ha privato i gialloblù di un verdetto sul campo, meritato.  Nel Belluno in avvio pesa l’assenza del centravanti Rossi, mentre Zanon laterale di destra gialloblù siede in panca. Una batteria di riserve particolarmente ridotta nella gara che potrebbe decide le sorti e la scalata al piazzamento dei padroni di casa proiettati all’inseguimento dell’Union Feltre a quota 61. E’ un Belluno  deciso a intrappolare la capolista. L’undici di De Michieli parte dalla base di 54 punti e con due turni di favore, il recupero di domenica prossima contro il Nervesa e la sosta già scontata ha le carte in regola per attaccare la vetta. Il Belluno di mister De Michieli è subito pericoloso al 7’direttamente dalla bandierina: cross testo di Cortina indirizzato sul primo palo e Del Ben è determinato ed efficace nell’ allungarsi a pugni chiusi. Al 9 i gialloblù replicano la giocata di forza e il rasoterra di Molin è bloccato in sicurezza dall’estremo trevigiano.  La Liventina si scuote a sprazzi, ma in prossimità dei sedici metri Nunez e Tonon la vedono di rado. La pressione tattica bianco verde alla distanza cresce e la differenza la fa al 29’ l’inventiva di: il trequartista dal fianco mancino pennella il traversone nell’area  porta e lo stacco di Ostolani fredda sul tempo l’intervento di Mezzomo. E’ un vantaggio a sorpresa che la Liventina si è costruita con una saggia amministrazione del gioco.

Ripresa. Il Belluno abbassa  la testa e al primo attacco frontale piazza la zampata del pareggio. E’ un pallone gestito sulla linea del sedici metri da Cortina: il centravanti finta la battuta diretta, manda fuori tempo il diretto avversario e con la punta del piede destro indirizza il cuoio nell’angolino alla sinistra di Dal Ben, in ritardo nell’attaccare la presa bassa. Il pareggio  suona d’allarme per la capolista che deve stringere i denti. E’ una Liventina che nella panchina lunga trova ampie soluzioni. Mister Mariotti cerca di scrollare i propri ragazzi dal torpore e per ben due volte al 27’ e al 30’ Mezzomo si erge a salvatore del risultati. Nulla può invece sull’attacco finale della capolista, più fresca e pungente che al 36’ nel primo giro di lancette de recupero, trova il gol vittoria con il piattone  in ribattuta di Michelin.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 10/03/2019
 

Altri articoli dalla provincia...






Terza cat. a Nord-Est. Il primato non ha padrone. Juve in prima fila

Nella foto: mister Gorgogline tecnico dela Juventina Mugnai. La Terza categoria a Nord/Est. Riparte Belluno. Tolta la ruggine con la ripresa scandita dal trofeo “Dolomiti”, le 4 big che hanno guadagnato le semifinali  del torneo, puntano a aprirsi la strada che indirizza alla  Secon...leggi
28/02/2019












Ore 10,44. Celarda imbiancato. Cavarzano-Fiori Barp al rinvio...

Cavarzano-Fiori Barp l'anticipo della 1^ categoria G volge al rinvio. Emblematica la foto che evidenzia lo stato del terreno di gioco richiesto dal club ggiallorosso per ovviare all'impraticabilità del Camp-de-Nogher. Vista la neve caduta ieri pomeriggio, il manto sintetico del rettangolo di Anzù di Feltre (foto scattata pochi minuti...leggi
02/02/2019













Il maltempo non frena l'Alpago Cup. Milan campione nel derby...

La mattinata piovosa e il rettangolo impraticabile di Chies d’ Alpago hanno costretto l’organizzazione dell’Alpago Cup Esordienti a dirottare le gare nel centro di Puos. In mattinata i verdetti degli ottavi hanno visto tre gare risolversi con i tiri dal dischetto Camp...leggi
02/09/2018



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,86823 secondi