Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI AMATORI    

Edizione provinciale di Treviso


Calcio S. Fior. I 50 anni di storia coronati con il Trofeo 'Provincia'

Sabato sera la festa rossonera con oltre 430 presenti. Tanti i capelli bianchi di allora...

Vai alla galleria

Il taglio della torta del 50° anniversario rossonero.

I 50 anni del Calcio S. Fior, osannati dal trofeo “Provincia”. Il calcio S. Fior sabato ha riunito il passato e presente del club rosso-nero. Un weekend magico, baciato dal bel tempo… Un anniversario con i fiocchi, tracciato da un programma che ha preso quota sul rettangolo verde del Comunale con un partecipato Triangolare allestito dalle “vecchie glorie”, una sfida dove i muscoli arrugginiti hanno retto a fatica all’impatto agonistico, ma il trasporto e la gioia di essere interpreti per una mezz’ora di una passione che ha segnato gli anni più belli, ha alleviato il dolore e le smorfie tracciate sui volti degli “Over”. Il resto il gran numero di presenti, oltre 430 presenze, l’ha trascorso sotto il capannone in un revival culinario di antica tradizione. Una serata magica, introdotta dall’attuale patron, Andrea Leiballi, che ha allineato oltre una mezza dozzina di presidenti dei 13 che si sono succeduti nei 50 anni del club. Ricordi proiettati ai presenti, grazie a un corredo fotografico delle varie squadre che hanno illuminato i ricordi dei presenti, protagonisti del passato, di una S.S. Sanfiorese che negli anni ha perso qualche pedina. Immagini indelebili di un percorso (la Sanfiorese nella stagione ‘81-’82 ha militato in Promozione) che ha rispolverato il nome del primo mister, il prof. Manzardo, ex ala dell’ Inter e della Pro Patria, un attaccante entrato nel guinnes del calcio nazionale per aver realizzato in serie A uno del gol più veloci della storia dopo 34” di gioco con la maglia biancoceleste dei bustocchi. L’annata giocata in 3^ categoria per la dirigenza rossonera rappresentò la fase dell’apprendistato. L’anno seguente il primo trionfo con il balzo in 2^ categoria. Stratosferico il bilancio di quei tempi con 17 vittorie e 3 pareggi. Cartoline che in seguito rievocano il successo del ’69-70 nella coppa “Carniato” vinta al “Gipo Viani” di Nervesa contro la Fulgor Trevignano. Il trofeo Veneto di allora sfumò nel 1972-73, nei memorabili 180’ giocati contro il S. Pietro in Volta. Una vittoria in casa per 2-1 e la sconfitta per 3-0 in Laguna con i minacciosi isolani che sganciarono dal molo il barcone del ritorno in terraferma. Una autentica odissea… Tra le note acute della serata a cui ha partecipato Salvo Sciuto il preparatore del Brescia fresco di serie A, il picco è stato l’inanellare i presidenti che si sono succeduti. Dal geometra Cipriani, all’ imprenditore del mobile Eros Antoniazzi, il passaggio di mano a Noè Zambon a cui è seguito il vulcanico Vezio Tonon. La vetrina ha poi messo in luce la gestione di Gigi Rosada, di Sergio Leiballi, di Silvano Barban, del verace “pizzaiolo” Corrado Somma, di Lucio Soldà, imprenditore calzaturiero e di Ivan Zanette che ha segnato lo stop dell’attività. A un certo punto il Calcio S. Fior si è eclissato. Dopo un quadriennio il club rossonero è ripartito dalle giovanili con alla presidenza il giovane Adriano Lot a cui è succeduto Massimo De Nardi fino all’attuale presidenza consolidata nel biennio da Andrea Leiballi con il club nuovamente attivo a 360° e l’allargamento del tessuto agonistico alla prima squadra. Un presidente vincente, appassionato, ma non fanatico, che al secondo anno di gestione ha alzato il Trofeo “Provincia”, un alloro che spalanca le porte sulla Seconda categoria. Oltre alle figure istituzionali e economiche, la serata non ha mancato di ricordare le gesta dei tanti capelli bianchi presenti tra i tavoli, che al secondo anno di attività spopolarono e centrarono la vittoria del campionato alla giuda di mister Gianni Varnier. Partendo dai portieri Bruno Dall’Anese (per oltre un decennio segretario del calcio Parma di Tanzi e poi Sacilese) e “Tony” Collodel. Una formazione granitica (si giocava in 11 senza sostituzioni) che reggeva con la tenacia di “Pelè” Visentin, Silvano Modolo, Aldo Pastre, Renato Della Libera, Maddalozzo e Mario Zambon. La mediana che “mordeva” era composta da Gianfranco Rossetto, Sergio Leiballi e Sonego, dai trequartisti Salimbeni e Zanin per toccare l’apice con il bomber di allora, il piede pesante,  il mitico “Tabacchi” Poser e l’attaccante di classe, Policardi. Tra fiumi di birra l’ultimo ciack la serata l’ha riservata alla formazione 2018-19, un lungo applauso che ha anticipato il taglio della torta.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 27/05/2019
 

Altri articoli dalla provincia...








Promozione D. Treviso: Andrea Da Rold è il nuovo allenatore

Nuovo cambio di allenatore al Treviso Academy, nel girone D di Promozione. Gianfranco Bellotto (foto in galleria) ha infatti rassegnato le dimissioni. Per la sua sostituzione, la società del presidente Luigi Sandri ha optato per una soluzione interna, affidando la squadra ad Andrea Da Ro...leggi
08/01/2020

Promozione girone D. Vazzola-Treviso anticipata a sabato

Il match di Promozione Vazzola-Treviso Academy, nel girone D, si giocherà in anticipo sabato 11 gennaio alle ore 15. Entrambe le squadre cercheranno riscatto dopo aver iniziato il 2020 con una sconfitta, rispettivamente a Oderzo e al Tenni con il Vedelago. All'andata in campionato finì 1-1, mentre in Coppa...leggi
07/01/2020



Prima H. La Julia Sagittaria chiude il girone d'andata da imbattuta

Continua a volare la Julia Sagittaria, imbattuta in questo girone d’andata. Su un terreno quasi impraticabile, i nerazzurri si sono imposti di misura nell’anticipo con la Gorghense. A decidere è stato il senegalese Babacar Ndiaye (in foto).Concordiesi subito padroni del match. ...leggi
22/12/2019

Prima H. Zero Branco-Bibione 0-3 a tavolino: ricorso dei rossoblù

In Prima categoria, girone H, sconfitta a tavolino per lo Zero Branco, punito per non aver rispettato la regola del fuoriquota 1999 obbligatorio, nella partita con il Bibione (vinta 2-0 sul campo).Inibito fino al 27 dicembre il dirigente accompagnatore Mazzeo e multa di 50 euro alla società, che però farà ...leggi
11/12/2019

Tanti diesse e dirigenti alla "cena del lesso", lunedì sera a Ponzano

Anche quest’anno si è rinnovato l’appuntamento con la “cena del lesso” presso l’Osteria Da Marchi, a Ponzano, per direttori sportivi, allenatori e dirigenti calcistici della Marca trevigiana.Alla conviviale serata di lunedì, organizzata come sempre da Fiorenzo Conte e Luciano...leggi
11/12/2019


Consorzio "Treviso siamo noi": raggiunte le 61 imprese associate

C’erano più di 100 persone della famiglia Treviso Siamo Noi alla prima festa di fine anno del neonato Consorzio di impresa che si è svolta ieri sera al Park Hotel Villa Fiorita di Monastier di proprietà della famiglia Geretto consorziata anch’essa. Ospiti di eccezione Bepi Pillon e Gianfranco...leggi
06/12/2019



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03438 secondi