Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI AMATORI    

Edizione provinciale di Verona


Final-Four Juniores Naz. In Versilia il Legnago si gioca lo scudetto

L'altra semifinale a Lido di Camaiore tra Aprilia-Aquila Montevarchi

Vai alla galleria

Nella foto: i piemontesi del Chieri Torino avversari del Legnago Jr.

La galleria. Nell'ordine: Legnago, Aprilia Rancing e Aquila Montevarchi.

Una torta-scudetto da dividere in quattro… Il concentramento finale ha confermato come Quartier Generale la Versilia. Domani (giovedì) la rassegna Juniores Nazionali farà passerella con le semifinali in partita secca. Alle 15,30 a Lido di Camaiore apriranno Aprilia e Aquila Montevarchi; alle 17 sul rettangolo di Capezzano Pianore saranno Chieri Torino e Legnago a contendersi l’accesso alla finale. Il primo round annuncia due incroci pirotecnici…Ci saranno da sfidare il caldo e la fatica accumulata nell’intero percorso stagionale. Sabato alle ore 11 la finale allo stadio di Forte dei Marmi.

In regione si guarda a Chieri Torino-Legnago Salus. Semifinale decisamente tosta per la band di mr. Nicola Corestini. Fortunatamente non c’è il fattore campo a fare la differenza. Nel prendere a dettaglio la forza casalinga del Chieri, la formazione biancoceleste ha fatto il pieno con 13 vittorie. Avversari alla mercé del team diretto da Marco Pecorari che nelle 13 gare interne hanno insaccato 46 palloni nella rete avversaria, subendo 10 gol. Due i picchi con una “sestina” che fanno contrasto con le risicate e limitate affermazioni per 1-0 contro la Caronnese e il Borgosesia.  Nel conteggio finale due le sconfitte subite nel corso della stagione dai piemontesi che hanno sfondato la porta avversaria con 79 palloni; 20 le reti subite. E’ un Chieri che dispone di un settore avanzato con tanto propellente. Le indicazioni fanno luce sulla forza del tridente: Candutto (13 gol), Bianco e Di Sparti (entrambi a 11). Ma nel cammino scudetto l’uomo più temibile oltre a Di Sparti e il centravanti Di Riggi, in gran forma. Una squadra omogenea” camaleonte” nelle rotazione dei titolari e dei ruoli, che sa articolare la fase offensiva con parecchi uomini  andati a segno con 7, 5 e 4 gol. La forza e l’equilibrio tattico manifestato dai ragazzi di mr. Pecorari ha elevato lo spessore tecnico con le due impennate della fase nazionale.  Superato il Savona (1-1 in Liguria) con lo stratosferico 7-0 nella gara di ritorno, l’undici torinese si è ripetuto a suon di reti contro il quotato Pontisola. Vittoria all’andata a Isola (BG) per 3-2  ed eloquente 4-2 casalingo, una quaterna che non ha bisogno di commento.  In questo percorso di 360’, la parte del leone l’ha fatto Di Sparti con 4 gol; 2 i palloni insaccati da Di Riggi. La direzione della gara è stata affidata a Simone Moretti della sez. di Valdarno.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 12/06/2019
 

Altri articoli dalla provincia...










Eccellenza. L'Arcella sbatte contro i legni: 1-1 col S. Lucia Golosine

Una gara senza storia e a senso unico: l’Arcella pareggia 1-1 contro il Santa Lucia Golosine, ma è una beffa incredibile perchè in tutto il match i bianconeri sono stati fermati dalla sfortuna, colpendo ben sei legni, e dal portiere avversario.Già nel primo tempo (iniziato con 9′ di ritardo per alzare le po...leggi
16/12/2019

Serie D. Campodarsego in fuga: 3-0 al Legnago e +6 sulla seconda

Serie D, girone C, 16^ giornata Il Campodarsego vola, rifila un tris maestoso alla terza in classifica e allunga in vetta al girone C, per effetto anche della sconfitta del Cartigliano, ora a sei punti di distanza. Una partita in cui la formazione di Andreucci rischia in un primo tempo molto equilibrato, ma poi rulla l'a...leggi
02/12/2019

Eccellenza A. Porte troppo basse: Abano-S. Lucia Golosine non si gioca

Domenica ai limiti del paradossale per l’Abano, che non ha potuto disputare lo scontro diretto per la salvezza con il Santa Lucia Golosine per un problema relativo all’altezza delle porte del campo di Bresseo.Alla segnalazione della compagine ospite, l’arbitro ha provveduto a far misurare la ...leggi
04/11/2019

Serie D. Filippo Strada è un nuovo giocatore del Villafranca Veronese

La societa' Villafranca Veronese comunica di essersi assicurata le prestazioni di Filippo Strada, attaccante classe 1997, figlio d'arte di Pietro Strada, ex calciatore professionista con 426 presenze tra i professionisti e 71 reti. Lo ricordiamo in particolare nelle squadre di Reggiana e Parma allenate da Carlo Ancelotti e oggi Resp...leggi
25/10/2019






Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04480 secondi