Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI AMATORI    

Il calcio, rinnova. Le 8 nuove regole a cui attenersi nei 90'...

Le nuove regole introdotte nel calcio in vigore dalla prossima stagione. Regole più flessibili, ma occhio ai cartellini...

1) VIETATA LA BARRIERA ALLUNGATA: Tale comportamento, giudicato antisportivo, non sarà più consentito. In parole spicciole i compagni di chi sta per tirare una punizione non potranno mettersi vicino alla barriera ma ad una distanza di almeno un metro.

2) SU RIMESSA DAL FONDO, LA PALLA NON DOVRÀ USCIRE DALL’AREA OBBLIGATORIAMENTE: Finora, quando un portiere doveva rimettere la palla in gioco dal fondo, la stessa doveva uscire dall’area. Dalla prossima stagione l’estremo difensore potrà passarla ad un compagno dentro l’area, ma gli avversari potranno intervenire solo dopo il primo tocco.

3) SUL RIGORE IL PORTIERE POTRÀ FARE MAX UN PASSO AVANTI: Finora infatti gli estremi difensori, anche se non tutti rispettavano la regola, potevamo muoversi solo in orizzontale sulla linea di porta e non in avanti fino al tiro. Dalla prossima stagione i numeri 1 potranno mettere un piede oltre la linea, ma solo uno, ed il Var potrà intervenire per far ripetere il penalty nel caso ciò non sarà rispettata tale regola.

4) CARTELLINI GIALLI E ROSSI ANCHE PER GLI ALLENATORI: Finora, i tecnici che “trasgredivano” le regole, potevano essere solo allontanati dai direttori di gara. Dalla prossima stagione gli arbitri potranno mostrare il cartellino giallo ed anche eventualmente il rosso ai mister. Aggiunta tra l’altro la raccomandazione di squalificarli sempre per il turno successivo in caso di espulsione.

5) TOCCO DELLA PALLA (DEVIAZIONE) DELL’ARBITRO NON PIÙ NULLO: Finora, anche se capita molto di rado, se l’arbitro veniva accidentalmente colpito dalla palla e tutto ciò si trasformava in un assist o addirittura in un gol il tutto era regolare. Dalla prossima stagione, SOLTANTO in uno di questi casi, lo stesso fischietto dovrà interrompere il gioco e annullare tutto.

6) GOL DI MANO MAI INVOLONTARIO: Finora, se un giocatore toccando la palla con la mano segnava ed il tocco era considerato involontario, il gol era convalidato. Dalla prossima stagione invece sarà fischiato fallo, a prescindere dalla volontarietà.

7) SOSTITUZIONI IN QUALSIASI PARTE DEL CAMPO: Finora, in caso di una sostituzione, il giocatore sostituito doveva lasciare il terreno di gioco a metà campo. Dalla prossima stagione, per evitare perdite di tempo, l’arbitro potrà autorizzare l’uscita dal campo dalla zona più vicina alla quale si trova il calciatore sostituito. Insomma non sarà più possibile vedere la classica scena da minuti finali del calciatore che sta per essere sostituito che si dirige dal lato opposto del campo per perdere tempo.

8) SPARISCE LA ‘PALLA A DUE’ SU INTERUZZIONE DEL GIOCO: Finora, nel caso in cui l’arbitro fermava il gioco per esempio per far soccorre un calciatore infortunato, la gara riprendeva con una palla a due e stava nel buon senso delle squadre accordarsi per chi doveva riprendere il possesso. Dalla prossima stagione il direttore di gara restituirà la sfera a chi ne era in possesso prima della sospensione e gli avversari dovranno essere distanti di almeno 4 metri.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 01/07/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,11776 secondi