Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI AMATORI    

Edizione provinciale di Verona


Caldiero Terme al via. Parola d'ordine, salvezza. In quale girone?

Vai alla galleria

Nella foto: il riconfermato Cristian Soave.

La serie D è realtà… Con l’entusiasmo che contagia il noviziato di un team che per la prima volta nella storia approda al torneo Interregionale, il top del dilettantismo nazionale, il Caldiero Terme affidato al riconfermato Cristian Soave, da domani, con la “prima” sul rettangolo del “Berti”, toccherà con mano la nuova realtà. E’ un Caldiero Terme che ha costruito la propria scalata partendo da lontano, per gradi, tra difficoltà, retrocessioni, repentine risalite e un’ultima cavalcata trionfale, coronata con la finale di Coppa Italia, persa contro i pugliesi del Casarano già promossi in serie D. Nel dosare i vari passaggi dell’ultimo ventennio, il club gialloverde dopo cinque stagioni in Promozione A (dal ‘99-’00 al ’03-’04) è scivolato il 1^ categoria (era il 9 maggio 2004). Tra alti e bassi il club termale risale la corrente nel torneo 2007-8 relegando al piazzamento il Sarego (68/55). Ancora tre stagioni in Promozione A e nell’annata 2010-11 è il playoff a proiettare i gialloverdi nell’olimpo regionale. La cavalcata riesce tampinando il Vigasio vincitore di una spanna, 58 punto contro i 57 dei gialloverdi. L’annata seguente si risolve con un sofferto “out” a spese della Vigontina. Non migliora la classifica dodici mesi dopo e la retrocessione rispedisce il club in Promozione. Il salto d qualità tecnica e organizzativa si completa con il balzo in Eccellenza nel ’14-’15. Quattro stagioni che hanno scandito un costante crescendo e la stabilità ai vertici della classifica. L’Eccellenza con due piazzamenti al 3° posto e il ruolo di damigella nelle due ultime annate alle spalle del Cartigliano e del Vigasio, proprio nell’ultimo torneo giocato in parallelo con una straordinaria cavalcata in Coppa Italia (Dro, S. Luigi TS, Canelli e Bagnolese) hanno regalato a Zerbato e compagni il sogno della serie D. Un torneo che tra un mese vedrà la rinnovata e ben strutturata formazione gialloverde al via della Coppa Italia. Chi di questi tempi si è prodigato in toto per allestire un gruppo efficiente, esperto e un paio di ciliegine sulla torta e il factotum (diesse) Fabio Brutti, il collante con l’ambizioso “pres” Berti.

Direttore è una serie D che da domani (lunedì) toccate con mano…“E’ il primo passo di un crescendo societario, tecnico e organizzativo dove la sapiente mano del nostro appassionato presidente ha fatto la differenza. Per presentarci alla serie D in forma e collaudati sul piano organizzativo abbiamo già completato i lavori sulla tribuna (divisione dei settori), rifatta la sala stampa, ampia e ospitale ripristinando inoltre il manto erboso. Sul piano puramente tecnico, abbiamo allestito una squadra, un mix tra vecchi e giovani per puntare alla salvezza. Dico salvezza, perché al momento non conosciamo la collocazione e per noi la serie D sarà una conoscenza settimanale, che faremo tappa dopo tappa”.

Il Caldiero come altri club punta sul portiere giovane…

Anderloni è un 2000, ma ha dimostrato nella scora stagione, nel parallelo campionato- coppa di avere i requisiti per essere un punto di forza, una valida sicurezza per il reparto. Non dimentichiamo che alle spalle c’è sempre l’affidabile Fortunato che di esperienza ne ha maturata parecchia e sarà una valida alternativa al pari del giovanissimo Sega al quale mister Soave spalancherà la porta in più occasioni”.

L’asse verticale del campo vale però molto in proiezione a un torneo di serie Ddi natura fisico, usurante e servante, soprattutto nella volata di Primavera…

“Con Colman Castro e Dall’Ara, giocatori che da anni calcano i campi della D abbiamo rimpiazzato le uscite di Tonolli e Pisani. Una piacevole scoperta sarà vedere all’opera Boudhra. Sulla mediana non manchiamo di esperienza, di dinamismo e di quel pizzico di talento garantito da Viviani (ex Hellas) e Negri arrivato dal Ponsacco. A sostegno potremo contare sull’energia e sulla spinta di Filiciotto, Baschirotto, Baldani, ma sono curioso, e sarà una scommessa, di capire quando sapranno dare in categoria gli under proiettati in prima squadra dal nostro settore giovanile”.

L’attacco invece presenta un paio di pedine top per la categoria…

“Le “pescate” di Gustavo Ferretti e Santi le reputo due ottime scelte. Quest’ultimo ha rimpiazzato Fioretti che abbiamo dovuto abbandonare per problemi fisici. Non dimentichiamo però che Cristian Soave potrà inoltre contare su Brunazzi e Zerbato, ragazzi-spogliatoio, dello “zoccolo duro” per noi pedine indispensabili per raggiungere la salvezza”.

Con le due “torri” in area avversaria, cambierà l’atteggiamento tattico è l’azione in profondità, per favorire il gioco in acrobazia, il punto di forza del “Rulo”e della boa umbra?

“Sicuramente dovremo fare tesoro delle qualità e delle caratteristiche dei nuovi arrivati, ma sappiamo qual è l’importanza delle verticalizzazioni e dell’uno contro uno garantito da Zerbato. Sicuramente vedremo un Caldiero Terme determinato e con più armi nell’attaccare i sedici metri avversari. La parola d’ordine è assolutamente, la SALVEZZA! Ora lasciamo a mister Soave e ai diretti collaboratori il compito di plasmare un Caldiero che diverta e avvicini il pubblico al “Berti”.

La rosa a disposizione di mister Cristian Soave

Portieri: Anderloni ‘00, Fortunato, Sega ‘02

Difensori: Colman Castro (dal Campodarsego), Dall’Ara (dal Levico Terme), Boudhra (dal Pozzonovo), Sacchetto ‘00 (dal Vicenza), Baschirotto ’00, Vanzetta ’00, Braga ’01 (dalla Virtus Vecomp), Baldani ’00, Mamadou ’01, Cazzola’01

Centrocampisti: Viviani, Filiciotto, Negri (dal Ponsacco), Marini ’99, Laperni ’01, Rossignoli ’01, Campaldini ‘0

Attaccanti: Zerbato, Gustavo Ferretti (dall’ Imolese), Santi (dall’ Adriese), Brunazzi e Sbabi ‘01

Lo staff tecnico e sanitario

Allenatore: Cristian Soave

Vice: Silvano Bendinelli e Giampaolo Boggian

Prep. dei portieri: Paolo Riccardi

Prep. atletico: Fabio Gaspari

Fisioterapista: Alessandro Pajolo

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 21/07/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



Serie D. Campodarsego in fuga: 3-0 al Legnago e +6 sulla seconda

Serie D, girone C, 16^ giornata Il Campodarsego vola, rifila un tris maestoso alla terza in classifica e allunga in vetta al girone C, per effetto anche della sconfitta del Cartigliano, ora a sei punti di distanza. Una partita in cui la formazione di Andreucci rischia in un primo tempo molto equilibrato, ma poi rulla l'a...leggi
02/12/2019

Eccellenza A. Porte troppo basse: Abano-S. Lucia Golosine non si gioca

Domenica ai limiti del paradossale per l’Abano, che non ha potuto disputare lo scontro diretto per la salvezza con il Santa Lucia Golosine per un problema relativo all’altezza delle porte del campo di Bresseo.Alla segnalazione della compagine ospite, l’arbitro ha provveduto a far misurare la ...leggi
04/11/2019

Serie D. Filippo Strada è un nuovo giocatore del Villafranca Veronese

La societa' Villafranca Veronese comunica di essersi assicurata le prestazioni di Filippo Strada, attaccante classe 1997, figlio d'arte di Pietro Strada, ex calciatore professionista con 426 presenze tra i professionisti e 71 reti. Lo ricordiamo in particolare nelle squadre di Reggiana e Parma allenate da Carlo Ancelotti e oggi Resp...leggi
25/10/2019





Coppa Ita Eccellenza. Un buco nero. Castelbaldo-Speme a rischio...

Nella foto galleria: l'arbitro Ferron sez. di Vicenza e i collaboratori. Acque agitate a S. Martino Buonalbergo. La Coppa Italia di Eccellenza oggi al via con il 1° turno dei quadrangolari, rischia di patire ad handicap con l’assegnazione dei primi tre punti a tavolino. La partita in causa &eg...leggi
25/08/2019




Caldiero. La presentazione nell'incantevole oasi verde del...Giunone

Una serata indimenticabile un paio d’ore trascorse nella meravigliosa location delle Terme di Giunone per dare il “la” alla nuova avventura in serie D del Calcio Caldiero. Terme. Una stagione che per la prima volta nelle propria storia vedrà il sodalizio presieduto da Filippo Berti confro...leggi
31/07/2019


Caldiero Terme. I 7 innesti del ds Fabio Brutti per un Caldiero top

Nella foto: il diesse Fabio Brutti con Mattia Negri ex Ponsacco. In questi giorni il club del patron Filippo Berti, grazie all’opera del direttore dell’area tecnica Fabio Brutti, ha ufficializzato sette colpi di mercato. Rivoluzionata la difesa, con ritocchi anche a centrocam...leggi
09/07/2019



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03877 secondi