Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

 Resta connesso

 

oppure

effettua la registrazione al sito
×
 
 

Solagna-gol! Il Ripa La Fenadora piazza una vittoria importante. 0-1!!

nella foto di repertorio Tormen e compagni

Sommese-Ripa La Fenadora 0-1

Somma Lombardo. Acuto Ripa…Nel primo round degli spareggi nazionali la formazione di Parteli viola il terreno del Somma e mette un primo sigillo sulla finale.

E’ una pretattica numerico quella architettata da mister Spilli con lo spostamento di Paolillo e Max Di Caro a destra e l’ala di ruolo con compiti di trequartista. Max Parteli si affida alla vecchia guardia, con gli under Brandalise e Ponik a completare l’undici. I nero-verdi non disdegnano le due punte Sandro Tormen ed Herrera, con Solagna alle spalle e Mastellotto a fare da stantuffo in mezzo al campo. I bellunesi hanno un impatto con la gara titubante e timoroso e il pallino del gioco è in mano ai nerazzurri. La formazione di mr. Spilli domina il campo con il furetto Fumarolo che non dà respiro alla difesa nero-verde. Nei primi 25’ il Ripa si rintana nella propria metà campo nel tentativo di limitare i danni. La Sommese è carica come una molla e la spinta di Max Di Caro e compagni verso i pali di De Carli è costante. Manca però negli avanti di casa l’incisività e il colpo del ko. M. Di Caro e il possente Marzeglia con un paio di conclusioni provano a far vacillare la porta di De Carli, ma l’esperienza di Nicoletto e De Checchi consente ai bellunesi di arginare il crescendo di casa.

Attenuatasi la fase di maggiore predominio territoriale dei varesini, il Ripa La Fenadora ha modo di tirare il fiato e giocare con meno apprensione. Max Parteli corregge in corsa un paio di situazioni tattiche e la squadra combatte ad armi pari, senza però trovare il corridoio buono per incidere dalle parti del giovane Catena ’92 coperto al limite dell’area dall’esperto 40enne Marzio. Sullo 0-0 le squadre guadagnano il riposo. E la pausa porta consiglio… Max Parteli nello spogliatoio rincuora e carica al tempo stesso i propri ragazzi che ritornano in campo convinti che lo “spauracchio“ Sommese ha bruciato tante energie. E il tempo gli dà ragione. Al 7’ il Ripa gela lo stadio di Somma Lombardo con il vantaggio di Solagna: Mastellotto dalla destra fionda in area un pallone col contagiri e da posizione defilata la stoccata vincente di Solagna non dà scampo a Catena. Realizzato il gol del vantaggio i nero-verdi raddoppiano gli sforzi e ribattono colpo su colpo all’avanzata locale. Al 30’ è superlativo De Carli nel ribattere la conclusione di Marzeglia e subito dopo è Herrera a farsi tradire dal pallone che gli sfugge al momento della stoccata. Al 42’ il Somma potrebbe pareggiare su un calcio di rigore accordato ai nerazzurri per un fallo in area di Ponik sul lanciato Tino, ma dagli undici metri Marzio si fa ipnotizzare da De Carli. 
Mercoledì pomeriggio (ore 16) il match di ritorno a Fonzaso

Sommese: Catena, Tino, Pietroboni (19’ st Giacobbo), Marzio, Palmieri, Albizzati, Paolillo (27’ st Bianchi), Max Di Caro, Marzeglia, Fumarolo, Graziano (34’ st Marianovic)

Allenatore: Spilli

Ripa La Fenadora: De Carli, Ponik, De Checchi, Rimoldi, Nicoletto, Tomasi, Brandalise (15’ st Spinelli), Mastellotto, Tormen, Solagna, Herrera  

Allenatore: Massimiliano Parteli

Arbitro:Saggese sez. aia di Rovereto

Reti: 7’ st Solagna

Note. Pomeriggio di sole con leggera brezza, terreno in buone condizioni, spettatori 450 circa con quasi un centinaio di supporter bellunesi.

Ammoniti: Tino, Ponik e Solagna

Recupero: 1’+4’

(*) under a referto: *’93,**’94, ***’95  

Redazione www.venetogol.it

 
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Venetogol il 03/06/2012
Tempo esecuzione pagina: 0,52332 secondi