Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Juniores Nazionali: Pordenone, è tris al Real Vicenza! 3-0...

Pordenone-Real Vicenza 3-0

Pordenone: Benedetti, Da Frè, Cauz, Infanti, Mazzacco, Tulissi, Sakajeva, Cons, Dose (19’ st Bardus), Ceolin (19’st Baldassi), Costa (30’ st macripò).

A disposizione 12 Facchin, 16 Isteri, 17 Plotnikov.

Allenatore: Alessandro De Poli

Real Vicenza: Okroglic, Casolin, Zanandrea (6’ st Cogo), Porra (22’ st Gammarota), Canton, Calcagnotto, Pilan, Bosso, Bernardelle, Zocca, Pertile (30’ st Paganin).

A disposizione: 12 Rizzi, 13 Vivian, 14 Tresso, 15 Bellotto.

Allenatore: Massimo Paganin

Arbitro: Di Lorenzo sez. aia di Maniago

Assistenti: Corradin di Latisana e Dalai Pordenone

Reti: 7’ pt Infanti, 1’e 42’ st Sakajeva

Note. Pomeriggio grigio accompagnato da qualche goccia di pioggia, terreno in buone condizioni, spettatori 150 circa.

Ammonito: Sakajeva. Recupero: 1’+3’

Villanova di Pordenone. Cala il tris l’undici di “Ale” De Poli e i ramarri conservano il primato nel campionato Nazionale juniores dall’incalzante tampinamento del Real e della Sambonifacese, che nel pomeriggio ha perso per strada due punti pesanti al “Tizian” contro il SandonàJesolo e scende a -3 dai nero-verdi

Mister De Poli schiera tra i pali Benedetti per Facchin e deve rinunciare a due titolari, Carlon e Bounafaa aggregati alla prima squadra. Massimo Paganin ex terzino dell’ Inter nell’occasione rafforza il reparto arretrato con la collocazione al centro della difesa dell’ ex Nazionale dilettanti Calcagnotto, lo scorso anno all’Istrana e sulla destra piazza il fluidificante Casolin, giocatori prestati nella normale rotazione degli under da Tony Andreucci.

Il Pordenone vuole legittimare la leadership e nei primi minuti gestisce la partita con una rapida rotazione del cuoio che i bianco-rossi faticano a contenere. La supremazia di casa si conta nei calci d’angolo (8 nel primo tempo). L’intensità della azione nero-verde al 5’ sgancia al tiro d’incontro Infanti che dai 25 metri sfodera un collo pieno che Okroglic blocca al centro dei pali. E’ un assaggio balistico del mediano che al 7’ porta in vantaggio la propria squadra su calcio piazzato: il pallone a scendere tradisce l’avanzato estremo berico e va a infilarsi sotto la traversa. Il Pordenone gioca con intensità e la formazione di Paganin è costretta a ripartire con il baricentro molto basso. Il più attivo dei bianco-rossi è l’ala Pilan, ma la sue accelerazioni sono ben controllate dall’attenta difesa di casa. Il Real col passare dei minuti assume una maggiore padronanza del campo e gioca alla pari con la capolista. Al 22’ pregevole affondo di Casolin, ma la difesa imperniata sul possente Mazzacco non si fa sorprendere. Al 24’ il Real conquista un piazzato e Pilan sfiora la traversa. Il Pordenone non si lascia sopraffare e al 37’ replica dall’angolo: il pallone arcuato da Ceolin pesca l’entrata di Mazzacco che alza di poco l’incornata. La pressione di casa mette a dura prova l’equilibrio difensivo dei berici che 1’ dopo rischiano sullo scambio Ceolin-Costa il cui tocco da sotto da sotto oltrepassa i legni.

In avvio di ripresa arriva il bis. Al 1’ la difesa bianco-rossa si fa trovare spiazzata sul suggerimento filtrante di Infanti, il mediano libera alla conclusione ravvicinata Sakajeva che non tradisce emozione davanti al portiere. Incanalata la gara la capolista arretra e il Real prende campo. Con la linea di difesa una decina di metri più alta il Real Vicenza concede parecchio spazio al contropiede di casa e gli ospiti si affidano all’offside per frenare lo slancio nero-verde. Al 16’ Sakajeva pescato dalle retrovie elude la “trappola”, vola verso il portiere, ma la foga e tale e il destro si perde oltre la trasversale. Al 20’ si fa vivo il Real su calcio piazzato di Pertile: Benedetti in caduta con il palmo della mano strappa il pallone dai piedi di Bernardelle. I ragazzi di Paganin  vogliono uscire a testa alta dal “De Marchi”. Al 31’ piazzano il contropiede (bravo benedetti in volo), ma sul diagonale dal basso verso l’alto di Pilan il gol della bandiera resta tabù. Al 42’ Sakajeva completa il tris: sull’out destro lavora un buon pallone Macripò, il centro basso taglia la difesa ospite e “Saka” di interno destro gira il pallone in rete rendendo vano l’intervento in tuffo di Okroglic.                 

Fla. Cip. www.venetogol.it

Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 13/10/2012
Tempo esecuzione pagina: 0,59982 secondi