Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI AMATORI    

Edizione provinciale di Belluno


Giov. Elite B. Nel match-clou U. Feltre e Liventina finisce pari...

Vai alla galleria

Nella foto: la capolista Liventina Giovanissimi Elite.

Sotto l'ampia galleria delle foto del confronto.

Union Feltre-Liventina 1-1

Union Feltre: Canova, Sacchet (1’ st Schievenin), Kassama, De Min, Jonathan Zanette, Dalla Costa (1’ st Solagna), Comiotto (14’ st Ticli), Pavarini, Ballestin (24’ st Ghirardini), Dal Pont, Faraon

In panchina: 12 Pasquazzo,  13 Dalla Zanna,  14 Sommariva,  15 Perez,  20 Divina

Allenatore: Marco Mognon

Liventina: Del Ben, Lorenzon, Dreon, Damo, Maritan, Gusso (31’ st Peschiutta), Ostolani (21’ st Benedetti), Spessotto, Tonon, Camolese (23’ st Nunez), Rossi (35’ st Cipelli)

In panchina: 12 Filippo Zanette, 13 Tardivo, 14 Piccinin, 16 Xhaji, 17 Botter

Allenatore: Marco Mariotti

Arbitro: Emanuele Bez sez. di Belluno

Reti: 22’ pt Ballestin, 2 st Tonon

Note. Mattinata soleggiata, temperatura di 11 gradi, terreno in fondo artificiale, spettatori 150 circa

Recupero: pt 1’ st 4’

Pedavena. Un 1-3 da cancellare… E’ la sintesi del verdetto scaturito nella gara di andata al “Samassa” di Motta di Livenza, un passo falso che nel remake ai piedi delle Dolomiti, il faccia a faccia tra i baby verde-granata e i bianco verdi trevigiani, mette sul piatto parecchio pepe. La capolista Liventina non si nasconde e punta a uscire dal Boscherai con un risultato che le permetta di conservare la leadership, un primato che l’ Union Feltre, il Montebelluna e in particolare il Belluno 1905 (mercoledì 6 marzo i gialloblù recuperano la gara contro il Nervesa, 70’ chiave in proiezione alla final-four regionale) contano di insidiare fino all’ultima giornata. E’ un confronto che i numeri dettagliano l’efficienza-gol (98 all’attivo) dell’ Union Feltre che sarà chiamata a picchiare contro il muro mottense, il pacchetto difensivo più ermetico del girone (10 gol al passivo, 3 dei quali subiti nello scontro diretto). E’ una Union reduce dallo sfuocato 0-0 di Montebelluna, un passaggio indolore contro una diretta rivale, ma una testimonianza che la sconfitta interna di quindici giorni fa contro il Lia Piave ha innescato un periodo di stanca. E’ una sfida di vetta che al fischio del bellunese Bez entra subito nel vivo. Al 2’ è l’Union Feltre ad esercitarsi nell’affondo laterale, ma la puntata evapora al tiro. 2’ dopo è la Liventina a farsi largo nei sedici metri di casa: Dreon sfonda sulla sinistra, centra per Ostolani che a 5 metri dalla porta strozza il piattone-gol e la difesa allontana. La spinta bianco verde applica una trama scorrevole che al 6’ smarca alla percussione frontale Rossi (l’ala trevigiana è nel mirino degli osservatori della Lazio) in posizione invitante; l’estrema spara alto a tu per tu col portiere. E’ una Liventina che attacca con organizzazione e all’ 11’il tiro dalla media distanza scoccato da Spessotto è bloccato in due tempi dal portiere di casa. Il palleggio preciso  a un tocco è l’arma che la formazione trevigiana sviluppa con solerzia e nel dare vigore alla rotazione dell’azione, questa taglia e apre le percussioni sulle fase di Dreon, puntate che mettono a dura prova la disposizione difensiva rossoverde. Al 14’ i bianco- verdi liventini ci provano da fuori con il calcio al volo di Gusso. Il ribaltamento dell’azione al 15’ libera al tiro Faraon e Del Ben vola sul primo palo. Al 22’ il gol di casa: gran legnata dal limite di Ballestin e Del Ben lanciato sulla traiettoria che accarezza il palo, nulla può. La reazione della Liventina è immediata. I tentativi portati verso i pali di casa si moltiplicano, con tiri da fuori e azioni avvolgenti sciupate nella finalizzazione, ma l’ Union Feltre regge e si porta al riposo con il vantaggio ben saldo.

Ripresa. Al 2’ la capolista agguanta il pareggio con Tonon; sul primo tentativo il centravanti centra la base del palo e sulla respinta è lesto a insaccare. L’Union non ci sta. Al 9’ è Dal ben a esibirsi plastico sul primo palo a bloccare. Ci prova anche De Min da distanza ragguardevole e la traiettoria del pallone si perde oltre i pali. Nella parte centrale la gara accusa una flessione tecnico tattica. La Liventina in palese difficoltà nella corsa e nel dare sfogo ai raddoppi di marcatura, arretra il baricentro e filtra di conserva. L’Union che mostra di non possedere alcuna riserva di energie si rivela lento nelle verticalizzazioni e ogni attacco indirizzato ai sedici metri trevigiani è arginato dalla difesa bianco verde dove emerge la fisicità del laterale Lorenzon, pratico ed essenziale nel spazzare il pericolo. In minuti finali giocato a singhiozzo e con le maglie molto lunghe privano il confronto di nuove emozioni e il match-clou si congeda sul pareggio che rispecchia (nella prima frazione la Liventina si è distinta, sprecando parecchio)  l’andamento dei 70’.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 24/02/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



Primi bilanci. Cavarzano: la parola al mister Massimiliano Parteli

In attesa di conoscere l’evoluzione dell’emergenza Coronavirus e le successive decisioni della Federazione sui verdetti dei campionati (la cui chiusura anticipata è molto probabile), proviamo a tracciare un bilancio per varie squadre. Questa volta è il turno del Cavarzano Oltrardo...leggi
10/04/2020

Record minimo di pareggi nel girone G di Prima categoria

Record minimo di pareggi nel girone G di Prima categoria. Nelle 22 giornate disputate fino allo scoppio dell'emergenza Coronavirus, il raggruppamento trevigiano-bellunese ha fatto registrare solo 31 gare in parità: vale a dire il 18% del totale. Un dato nettamente infe...leggi
08/04/2020



Serie D. Belluno-Ambrosiana 1-0: decide un eurogol di Simone Corbanese

Con un bellissimo gol del bomber Simone "Cobra" Corbanese (in foto), il Belluno si è imposto 1-0 sull'Ambrosiana, conquistando tre punti preziosi in ottica salvezza. Nel secondo tempo il capitano si coordina a centro area ed effettua una straordinaria rovesciata (cross di Masoch), diretta all'incroci...leggi
17/02/2020




Coppa Italia Serie D. Union Feltre-Campodarsego vale i quarti

Il posticipo Union Feltre-Campodarsego, in calendario domani (mercoledì) alle ore 20 al Boscherai di Pedavena, completa il quadro degli ottavi di finale della Coppa Italia di Serie D. Match di sola andata, con i calci di rigore in caso di parità al 90’. Dirige l’incontro Silvera della sezione di Valdarno, c...leggi
19/11/2019




Serie D. Il Belluno ufficializza l'arrivo di Busti e Vuolo

L’A.C. Belluno 1905 comunica di essersi assicurata le prestazioni sportive dei calciatori Alessandro Busti (classe 2000, portiere) e Raffaele Vuolo (classe 2000, difensore).Alessandro Busti, nato in Canada da genitori italiani, può vantare già una presenza da titolare con la nazionale maggiore canadese, nel...leggi
10/09/2019

Prima categoria G. Limana-Cisonese 3-1 a giudizio del G.S...

Errore, leggerezza... Il Limana rschia di perdere la gara contro la Cisonese per 0-3. Il nodo da risolvere è la squalifica comminata a Gianluca Tormen espulso al 13' pt di ZTLL-Juliasagittaria (playout) e mai scontata dal mediano, oggi impegato da mr. Speranza... In settimana le decisione del giudice valuterà il referto ma la sconfitta...leggi
08/09/2019



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03339 secondi