Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI AMATORI    

Edizione provinciale di Treviso


Caerano da urlo: 8 vittorie di fila e primato. La parola a mr. Pavan

I biancorossi stanno vivendo un periodo d'oro nel girone F di Prima categoria. Il tecnico: "Abbiamo ritrovato mordente e temperamento. Rimaniamo però con i piedi per terra, ci mancano tutti gli scontri diretti"

Si allunga la striscia positiva del Caerano. Quella di ieri contro il Cassola è stata l’ottava vittoria consecutiva per i biancorossi del presidente Luciano Carniello, balzati al comando nel girone F di Prima categoria insieme alla Fontanivese.
Un “magic moment” cominciato due mesi fa con il 2-1 ai danni del Salvatronda. Poi le affermazioni su Campetra (3-1), Bessica (1-0), Academy Plateola (3-0), Badoere (3-2), Union Rsv (3-0), Virtus Agredo Savio (2-0) e appunto il Cassola (2-1).
«I primi segnali di ripresa, sul piano dell’atteggiamento, si erano già visti nella partita di inizio dicembre con l’Union Dese, pareggiata 1-1 complice il gol degli avversari al 95’. Nelle uscite precedenti, invece, era mancato un po’ di mordente e temperamento, cioè la voglia di fare risultato spendendo energie fisiche e non solo tecniche», racconta il tecnico del Caerano Simone Pavan (in foto), che ieri ha battuto la sua ex squadra (in passato ha allenato anche Vedelago e SP Calcio 2005).
«Per risollevarci da quel periodo negativo, è dunque servito un lavoro mentale con i ragazzi, oltre a un riassetto tattico avendo cambiato modulo. Siamo infatti passati da tre a due attaccanti. Adesso per la prima volta ci troviamo in vetta, ma la classifica del girone F è cortissima (Caerano e Fontanivese 41, Eurocalcio 40, Carmenta 38, Ardisci e Spera 35, Virtus Agredo Savio 33, Salvatronda 31, Campetra 30, ndr). Regna l'equilibrio, quindi massimo rispetto per tutte le altre formazioni. Il nostro obiettivo è consolidare la posizione della passata stagione, puntando ai playoff: pur arrivando terzi, un anno fa non abbiamo potuto disputarli a causa della regola dei distacchi. La strada è ancora lunga, mancano 9 partite con tutti gli scontri diretti da giocare».
E' un Caerano che vanta l’attacco più prolifico di Prima F, grazie ai 14 centri dell'esperto capocannoniere Christian Gobbato, ma ha solo la nona miglior difesa. Troppe reti al passivo? «C’è stata una controtendenza rispetto all’anno scorso, quando la nostra fu a lungo la difesa meno bucata fino alla penultima giornata. In questo campionato, invece, abbiamo incassato tanti gol all’andata, mentre nel ritorno le cose stanno andando meglio».
Prossimo avversario l’Ardisci e Spera, indisponibili? «Da una decina di giorni è fuori proprio Gobbato, ma nulla di serio. In questa stagione si è rigenerato rispetto agli ultimi anni: si dà sempre da fare in entrambe le fasi, in difesa e in attacco. Sono sicuro che la squadra non farà sentire la sua assenza, come ha fatto peraltro nelle ultime due gare», conclude Pavan.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Alberto Zamprogno il 10/02/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



Primi bilanci. Santa Lucia Susegana: la parola al diesse Andrea Magoga

In attesa di conoscere l’evoluzione dell’emergenza Coronavirus e le successive decisioni della Federazione sui verdetti dei campionati (la cui chiusura anticipata è ormai dichiarata), proviamo a tracciare un bilancio per varie squadre. Questa volta è il turno del Santa Lucia ...leggi
03/04/2020








Panchine. Nella Marca hanno cambiato allenatore 22 società su 95

Tra esoneri e dimissioni, sono stati 22 i cambi di allenatore tra le 95 formazioni trevigiane dalla Serie D alla Terza categoria dopo tre quarti della stagione. La prima società ad aver cambiato mister è stata il Città di Asolo a inizio settembre, in Seconda categoria, con l'arr...leggi
24/03/2020

Eccellenza. Giorgione: operazione riuscita per Andrea Nobile

Operazione riuscita per Andrea Nobile (in foto). Nei giorni scorsi l’attaccante del Giorgione - girone A di Eccellenza - si è sottoposto a un intervento chirurgico per la ricostruzione del crociato sinistro, presso il policlinico San Marco di Mestre con il Dr. Manuel Sa...leggi
23/03/2020

Il Vittorio Veneto piange la scomparsa di Renzo Dalla Cia

Ha destato profondo cordoglio l’improvvisa scomparsa di Renzo Dalla Cia, per un decennio, difensore del calcio Vittorio Veneto negli anni ’70. Cresciuto nel vivaio rossoblù, Dalla Cia è approdato in pianta stabile in prima squadra agli ordini di Isaia Petrin nella stagione ’70/’71 in serie D. Ha...leggi
20/03/2020

Sergiu Moraru racconta l'esperienza negli Usa con il club di Del Piero

Con i suoi 29 anni, Sergiu Moraru è uno degli allenatori più giovani nella Marca a livello di prime squadre. All’inizio di gennaio è subentrato sulla panchina dell’Eagles Pedemontana, formazione di Crespano che milita nel girone G di Seconda categoria, ma ha alle spalle anche una sug...leggi
20/03/2020

Futuro dei campionati: il parere di Angelo Cesca e Luca Collodel

Prosegue la rubrica quotidiana dedicata a impressioni, pareri e auspici degli addetti ai lavori in merito all’emergenza Coronavirus "applicata" al calcio. Va precisato che tutti coloro che sono stati interpellati hanno premesso che la cosa più importante è la salute. Trattandosi di uno spazio calcis...leggi
17/03/2020

Futuro dei campionati: il parere di Mauro Tossani e Gaetano Destito

Prosegue la rubrica quotidiana dedicata a impressioni, pareri e auspici degli addetti ai lavori in merito all’emergenza Coronavirus "applicata" al calcio. Va precisato che tutti coloro che sono stati interpellati hanno premesso che la cosa più importante è la salute. Trattandosi di uno spazio calcis...leggi
16/03/2020

Futuro campionati: il parere di Riccardo Ceolin e Fabio Gobbo

Prosegue la rubrica quotidiana dedicata a impressioni, pareri e auspici degli addetti ai lavori in merito all’emergenza Coronavirus "applicata" al calcio. Va precisato che tutti coloro che sono stati interpellati hanno premesso che la cosa più importante è la salute. Trattandosi di uno spazio calcistico, proviamo comu...leggi
15/03/2020


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03684 secondi