Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI    

Promozione: il riassunto dell'incontro online tra le società e il CRV

Anche qui la maggioranza preferisce i gironi da 18 squadre. Molti club chiedono l'annullamento del Trofeo Veneto

Si è da poco conclusa la riunione online tra il Comitato regionale Veneto e le società di Promozione (domani alle 16.30 toccherà alla Prima categoria e dopodomani alla Seconda), al fine di scambiare opinioni e consigli in vista della prossima stagione.

Secondo quanto è trapelato da alcuni dirigenti presenti, anche in Promozione la maggioranza delle società (indicativamente il 70%) ha votato per i gironi da 18 squadre. Una percentuale inferiore rispetto a quella di ieri in Eccellenza (dove pare fosse dell’87%), ma comunque una maggioranza.

Con i gironi da 18 squadre in Promozione, ci sarebbero 4 retrocessioni per girone, di cui due dirette e due tramite i playout. La vincitrice di ogni girone verrebbe promossa, e ci sarebbe il tempo per disputare i playoff: a differenza dell’Eccellenza, infatti, la Promozione non ha l’obbligo di comunicare entro un certo termine alla LND i club qualificati alla fase nazionale. Molte società hanno però chiesto l’annullamento del Trofeo Veneto e, se possibile, anticipare l’inizio del campionato dal 27 al 20 settembre. Ipoteticamente il campionato si giocherebbe dal 27 settembre al 16 maggio, con l’unico turno infrasettimanale il 21 ottobre.

L’ipotesi dei gironi da 12 squadre non è piaciuta.

Qualche gradimento, invece, per l’ipotesi dei gironi da 14 squadre. In questo caso si dovrebbe trovare una formula per promuovere 4 delle 5 vincitrici dei gironi, piazzando l’unica esclusa al primo posto nella graduatoria dei ripescaggi (a maggior ragione se non ci fosse la Coppa). Tre retrocessioni per girone. Se il campionato non venisse anticipato, l’andata inizierebbe il 27 settembre e si concluderebbe il 20 dicembre; ritorno dal 10 gennaio all’11 aprile. Tuttavia l’ipotesi dei gironi a 14 squadre (in pratica 5 gironi, per un totale di 70 squadre, contro le attuali 72), sarebbe fattibile se anche in Eccellenza si procedesse allo stesso modo, ma ieri l’opzione delle 14 squadre nella massima serie regionale è stata bocciata.

Questo è quanto raccontato da alcuni dirigenti.

Si spera inoltre che il protocollo sanitario per l’attività sportiva venga semplificato.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Alberto Zamprogno il 29/07/2020
Tempo esecuzione pagina: 0,10576 secondi