Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI    

Respinti i ricorsi di San Giovanni Lupatoto, Arre Bagnoli e Liventina

Tutti per vizi di forma. Preannuncio di reclamo di Real Grezzana Lugo e Lido di Venezia, ancora nessuno sviluppo su quelli di Garda e Schio

Il giudice sportivo regionale di primo grado ha dichiarato irricevibili i reclami di San Giovanni Lupatoto (girone A di Promozione) e Arre Bagnoli Candiana (girone D di Prima categoria), omologando i risultati San Giovanni Lupatoto-Cadidavid 0-3 e Granzette-Arre Bagnoli Candiana 3-2. In entrambi i casi l’irricevibilità è dovuta al fatto che "al reclamo non è stata allegata la documentazione comprovante l’assunto come è specifico onere della reclamante".
Il San Giovanni Lupatoto lamentava la posizione irregolare del giocatore Davide Zorzella, che non avrebbe scontato la squalifica inflittagli con il comunicato ufficiale n° 64 dello scorso 19 febbraio.
L’Arre Bagnoli Candiana segnalava un fatto analogo, in riferimento al giocatore Stefano Romanini.

Intanto in Prima categoria c’è un prennuncio di reclamo sia del Lido di Venezia (contro il Marghera nel girone E), sia del Real Grezzana Lugo (contro l’Atletico Vigasio nel girone A).

In Coppa Italia di Eccellenza non ci sono ancora sviluppi riguardo i reclami di Garda e Schio contro Valgatara e Montecchio Maggiore.
Come previsto, 0-3 a tavolino, un punto di penalità e 600 euro di ammenda al San Martino Speme che, contro la Belfiorese, "pur essendosi presentato all’impianto e consegnata la lista dei giocatori presenti, ha comunicato per iscritto di non voler scendere in campo per motivi tecnici e di salute, come da documento allegato al referto". Va ricordato che il San Martino Speme, peraltro sconfitto 0-11 nella prima giornata e fresco di rinuncia ai campionati Under 17 élite e Under 15 regionali, da diversi mesi sta affrontando alcune problematiche societarie.
Sempre in merito alla Coppa Italia di Eccellenza, la Corte sportiva d’appello territoriale ha dichiarato inammissibile, in quanto tardivo, il ricorso della Liventina dopo la sconfitta per 0-3 a tavolino con il Sandonà. I mottensi, battuti 1-2 sul campo, sostengono di aver rispettato la regola dei fuoriquota obbligatori.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Alberto Zamprogno il 23/09/2020
Tempo esecuzione pagina: 0,11236 secondi