Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI    

Campionati regionali: nel 2021/2022 più gironi e da 14 squadre?

Da non escludere l'abolizione della Terza categoria

Secondo le indiscrezioni riportate ieri sera nella trasmissione "Sport in casa" su Rete Veneta, condotta da Alex Iuliano, nella prossima stagione i campionati regionali potrebbero avere un numero maggiore di gironi, ma composti solo da 14 squadre.

Si vocifera di 3 gironi da 14 squadre in Eccellenza, 5-6 gironi da 14 squadre in Promozione e così via.

14 potrebbe essere il numero ideale innanzitutto per avere più spazio disponibile per gli eventuali recuperi, che in epoca Covid sono sempre in agguato. Se necessario, permetterebbe inoltre di dare alla prossima stagione un avvio posticipato, qualora la situazione sanitaria non fosse ancora sotto controllo a settembre con i vaccini.

Se queste indiscrezioni si tramutassero in realtà, in Eccellenza si passerebbe dalle attuali 36 formazioni a un totale di 42, quindi con 6 ripescaggi* dalla Promozione: un numero relativamente basso, che non farebbe scadere la qualità del campionato. Per i criteri con cui stilare la graduatoria di merito, se ne sta occupando una commissione del Comitato regionale Veneto. Tra i club interessati all'eventuale ripescaggio c'è sicuramente il Treviso Ac.
*Ovviamente si dovrà tener conto anche di quante società venete retrocederanno dalla Serie D, ricordando che a giugno ci saranno comunque due promozioni dalla massima serie regionale.
E' sottinteso che tornare già ora a due gironi da 16 squadre in Eccellenza è quasi impossibile: può accadere solo in caso di mancata iscrizione di alcune società.

Tre gironi di Eccellenza potrebbero comportare l'esigenza di un triangolare a fine stagione per stabilire le due promosse in Serie D per il Veneto, con la perdente che magari potrebbe approdare direttamente agli spareggi nazionali: questa almeno era una delle ipotesi fatte nello scorso luglio, quando però le società - interpellate dal CRV in un sondaggio - scartarono le proposte dei gironi da 12 o da 14 squadre, preferendo in massa quelli da 18. D'altronde nella scorsa estate sembrava che il Covid fosse quasi sparito.

Con l'eventuale allargamento anche del numero di gironi di Seconda categoria, potrebbe esserci la sparizione del campionato di Terza (il condizionale è d'obbligo), che già ora ha un numero di società molto basso. Fra le principali conseguenze di questa eventualità, la mancanza di retrocessioni dalla Seconda.

Ecco il video della puntata di "Sport in casa" andata in onda ieri sera su Rete Veneta:

Print Friendly and PDF
  Scritto da Alberto Zamprogno il 01/05/2021
Tempo esecuzione pagina: 0,09079 secondi