Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI    

Gli incontri in LND su 'return to play', green pass rafforzato e altro

Prossima riunione il 14 gennaio. Si attende un nuovo protocollo

Nella foto: Giuseppe Ruzza, presidente del CRV.

Oggi il Comitato regionale Veneto ha pubblicato un comunicato stampa, nel quale riepiloga gli incontri del 30 dicembre e del 5 gennaio tra i presidenti dei Comitati regionali e il Commissario straordinario della Lnd Giancarlo Abete.

Dell'incontro del 30 dicembre ne avevamo già parlato nei giorni scorsi, in particolare sul "return to play" (la procedura di rientro all'attività sportiva per i giocatori guariti dal Covid) e la richiesta di accorciarne i tempi.

Viene ora aggiunto un passaggio in merito all'obbligo del "green pass rafforzato". Su quest'ultimo aspetto, ci giungono indiscrezioni di situazioni difficili anche in alcune prime squadre che sono ai vertici in classifica, oltretutto in categorie regionali importanti. Situazioni che potrebbero richiedere addirittura la sostituzione dell'allenatore e la perdita di alcuni giocatori (i non vaccinati). Al momento non ce la sentiamo di fare nomi di soggetti e società, nella speranza che il problema si risolva durante la sosta.

In attesa del nuovo protocollo, viene inoltre precisato che il prossimo incontro con Abete si svolgerà il 14 gennaio.

Ecco il comunicato stampa del CRV firmato da Ruzza:

Giovedì 30 dicembre 2021 e mercoledì 5 gennaio 2022 si sono svolti due incontri tra i Presidenti regionali ed il Commissario Straordinario della LND, dr. Giancarlo Abete.

Gli argomenti all’ordine del giorno sono stati, principalmente, quelli riferiti alla perdurante grave situazione sanitaria causata da un aumento esponenziale dei contagi da COVID – 19.

Tale contesto ha portato la quasi totalità dei Comitati Regionali ad adottare, così come fatto da altre Leghe e dalla serie D, provvedimenti di sospensione temporanea dell’attività.

E’ emersa, comunque, con forza la volontà di riprendere l’attività privilegiando in senso assoluto i Campionati che si dovranno concludere ristabilendo l’aspetto meritocratico unitamente al merito sportivo.

Altro argomento fondamentale per un ritorno all’attività è il “Return To Play” e l’attesa di 30 giorni dalla negativizzazione per la nuova certificazione di idoneità.

Questo rappresenta il “problema dei problemi” e in tal senso sono già stati investiti i soggetti deputati (sportivi e governativi, compreso il Ministero della Salute) per un sollecito intervento risolutore a favore della riduzione dei tempi di attesa in considerazione che tale attuale disposizione è nata ancora quando la vaccinazione non era così diffusa.

Inoltre, al fine di consentire la continuità della stagione sportiva rispettando i tempi previsti per eventuali confronti nazionali (coppa Italia, spareggi tra le seconde classificate, ecc), si è deciso di non disputare nel mese di aprile il TDR (Torneo delle Regioni) di Calcio a 11, annullandolo e/o procrastinazione in altra data e con modalità eventualmente da stabilire.

Per il TDR di Calcio a 5, i Presidenti dei Comitati Regionali hanno demandato al Veneto (Comitato Organizzatore) ogni decisione in merito.

Si è ribadito con determinazione l’aspetto educativo e formativo dell’attività sportiva e, di conseguenza, sono state espresse perplessità in merito all’obbligatorietà del Green Pass così detto rafforzato per gli over 12 che causerebbe di sicuro una defezione certa dei praticanti vista la percentuale minore, rispetto agli adulti, del numero di vaccinati.

Tutti hanno ribadito la fiducia riposta nelle (frequenti) modalità di confronto del Commissario, dr. Giancarlo Abete, che si è già adoperato, accogliendo così le istanze del territorio, per attivare i soggetti istituzionali competenti.

Seguendo questa procedura, si comunica che il prossimo appuntamento con il Commissario Straordinario è programmato per la giornata di venerdì 14 gennaio 2022.

In attesa del Nuovo Protocollo, di prossima uscita, si segnala che ogni novità sarà tempestivamente resa nota a tutte le Società.

Il Presidente
Giuseppe Ruzza

Print Friendly and PDF
  Scritto da Alberto Zamprogno il 07/01/2022
Tempo esecuzione pagina: 0,13392 secondi