Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Tesseramento minori stranieri: la nuova procedura

Secondo quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2018, il tesseramento dei giovani stranieri avverrà con le stesse modalità previste per gli italiani

La Legge n. 205 del 27 dicembre 2017 (la cossidetta Legge di Bilancio 2018), entrata in vigore lo scorso 1° gennaio, riferisce che "i minori cittadini di Paesi terzi, anche non in regola con le norme relative all'ingresso e al soggiorno, laddove siano iscritti da almeno un anno a una qualsiasi classe dell'ordinamento scolastico italiano, possono essere tesserati presso società o associazioni affiliate alle federazioni sportive nazionali, alle discipline sportive associate o agli enti di promozione sportiva, anche para-limpici, senza alcun aggravio rispetto a quanto previsto per i cittadini italiani".
In sintesi, la Legge stabilisce che i giovani atleti interessati dal provvedimento, seppur di cittadinanza non italiana, possono essere tesserati con le stesse procedure previste per il tesseramento degli italiani. Ne consegue che la richiesta di tesseramento riguardante i predetti minori dovrà essere presentata all'Ente/Ufficio che effettua il tesseramento degli italiani e che lo autorizzerà, con gli stessi termini di decorrenza e di efficacia, verificata la confermità della documentazione presentata.

I calciatori minori stranieri, dunque, all'atto del tesseramento dovranno presentare la medesima documentazione richiesta per un giovane atleta di cittadinanza italiana, fatta salva l'obbligatorietà di presentare i seguenti. ulteriori, documenti:
- certificato rilasciato da istituti scolastici pubblici o paritari in cui sia attesta l'iscrizione del minore da almeno 365 giorni continuativi precedenti alla richiesta di tesseramento
- documento identificativo del calciatore
- documento identificativo dell'esercente la potestà genitoriale
- dichiarazione attestante eventuali precedenti tesseramenti per Federazione estera.

In caso di calciatori la cui potesta genitoriale non sia esercitata dai genitori biologici:
- provvedimento dell'Autorità Giudiziaria relativa alla nomina del tutore;
- autocertificazione del tutore relativa alla dimora/residenza e al mantenimento/cura del minore.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Venetogol il 26/02/2018
Tempo esecuzione pagina: 0,92693 secondi