Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Treviso


2.a P. Refrontolo-Basalghelle, 6-5, un ping-pong da beach-soccer...

Pirotecnico anticipo tra la vice-copolista e un Baselghelle letale sui errori di casa...

Vai alla galleria

Nella foto: la clamorosa palla gol incornata di testa da Brino, una spanna oltre la traversa.

Refrontolo-Basalghelle 6-5

Refrontolo: Berna, Brino (24’ st Casagrande), Lorenzon, Villanova, Buogo, Pasin, Vettoretti, Arman, Simone Gerlin (4’ st Miotto), Zanin (28’ st Possamai), Alessio Gerlin (34’ st Signorotto)

In panchina: 12 De Min/Tona, 13  Bet, 14 Bottega

Allenatore: Michele Cavecchia

Basalghelle: Rosan (31’ st Lazzer), De Giusti (40’ pt Maronese), Seye, Bianchin, Bozzetto (1’ st Sylla)), Arrigoni (1’ st Slimani), Fabris (38 st Rossetto), Prataviera, Cancian, Ashanty, Sabari

In panchina: 18 Kone

Allenatore: Davide Carretta

Arbitro: Omar Gava sez. di Conegliano V.to

Reti: 12’ e 45’ pt Alessio Gerlin, 14’ pt Arrigoni, 18’ st Cancian, 37’ pt Simone Gerlin, 39’ pt Pasin su rigore; 4’ e 37’ st Sabari, 18’ st Lorenzon, 42’ st Bianchin, 48’ st Signorotto

Note. Pomeriggio velato, temperatura di 17 gradi, terreno in ottime condizioni, spettatori 130 circa

Recupero: pt 1’ st 5’

*Osservato 1’ di raccoglimento per ricordare i morti del terremoto de l’Aquila

Refrontolo. Scampagnata primaverile…Ma in un pomeriggio umido, il Refrontolo, molle e disorientato nei due primi quarti di gioco, corre troppi brividi alla schiena, subisce l’incredibile “cinquina” (i primi due gol evitabilissimi) davanti agli occhi delle “spie” della Virtus Agredo Savio, imminente avversario (mercoledì 10 a Falzè di Trevignano) nella finale del Trofeo Veneto di 2^ categoria. La gragnola di gol ha divertito i presenti regalando una prestazione da pallottoliere. Scelte doverose e massima precauzione da parte di mr. Cavecchia nel disegnare l’11 a referto. C’è spazio per le riserve-titolari capaci in ogni “prova del fuoco“ di assecondare le “prime scelte” del tecnico di Cison e non affievolire la forza del collettivo e la spiccata versatilità in fase di finalizzazione. La coperta è un po’ corta (torna in lista per onor di firma il cannoniere Signorotto, ma la presenza dell’attaccante è un’ incentivo per lo spogliatoio, e alla fine, rischiando l’impiego e lo strappo non rimarginato, il bomber biancoceleste risolve di potenza, in acrobazia il match), ma questo dettaglio non preoccupa il tecnico collinare che concede un break di riposo al portiere De Min/Tona, al centrale Mosè Pederiva e al trequartista Dall’Arche. Nel Basalghelle che si gioca le ultime speranze per tenere viva la fiammella dello spareggio permanenza, mister Carretta dà un’ampia rinfrescata all’11 titolare. Non è il solito Refrontolo al fischio di Omar Gava. La squadra sente l’impegno in calendario tra quattro giorni, ma non si spiega la leggerezza nel fronteggiare l’avversario. Il palleggio a singhiozzo e l’eccesso di slancio nello scandire i tempi del gioco facilitano la fase di rottura degli ospiti che si disimpegnano con profitto e praticità per quello che offre il bagaglio tecnico. Troppi i palloni sciupati dalla vice capolista nella fase introduttiva del match; i biancocelesti spingono poco sul fianco destro e con inutili lanci centrali cercano inutilmente la boa Simone Gerlin che non è certo un corazziere. Al 95’ il punteggio inflitto alla formazione mansuetana è pesantuccio, ma i biancocelesti tra le mura domestiche non vincevano largo dalle quattro gare “poker” contro Morosini Biancade (4-2), Monastier (4-2), Codognè (4-0) e Ardita Breda (4-2), l’ultimo in ordine di tempo scandito il 13 gennaio. I picchi stagionali a Codognè con il set (1-6) del 20 gennaio, un inverno furente completato alla “prima” di Primavera con il 6-0 a Biancade. Per il Basalghelle all’asciutto di vittorie in campo esterno, la telenovela in Seconda categoria è prossima a passare ai titoli di coda. Il Marocco che tra 24 ore ospiterà un tranquillo Uniongaia, con i tre punti in palio rafforzerebbe il vantaggio a +7 a 180’ dall’epilogo. Il pedaggio si specchia sul rendimento esterno della seconda parte della stagione, infarcita da 5 ko, un solo pareggio con 7 gol nel carniere. L’undici di Carretta non vince sui campi altrui dallo scorso marzo.

I tanti gol sono scanditi al 12’ dalla “spizzata” di Alessio Gerlin che incorna alle spalle dell’incerto Rosan il pallone del vantaggio. La partita si fa subito in discesa per i padroni di casa che al 14’ (leggerezza difensiva e marcature approssimative) subisce il pareggio di Arrigoni sbucato dalla matassa di uomini saltati a contendersi il pallone. Il gol al passivo manda nel “pallone” la disposizione tattica di casa, frammentaria nel palleggio, in affanno negli spazi stretti e nella gestione del cuoio. Al 18’ il bis rossoblù. L’azione-cross dalla destra si sposta sulla sinistra, la difesa non chiude su Cancian che rincorre il pallone fin sul vertice dell’area, questi si gira in assoluta tranquillità e fionda il diagonale radente che passa sotto il corpo di Berna. L’1-2 è uno smacco per l’atteggiamento mostrato dal Refrontolo. La carica scatta dopo la mezz’ora con il gol al 37’ di Simone Gerlin: aggiramento-cross dalla sinistra di Alessio e piattone al volo a incrociare sul palo lungo del centravanti. L’onda biancoceleste non si placa e al 38’ una palla persa dal Basalghelle innesca il contropiede di casa: S. Gerlin recupera il cuoio sulla linea mediana, smarca Zanin a rimorchio, la mezzala serve sull’estrema Alessio Gerlin che taglia l’assist all’altezza del dischetto dove Rosan a piede alto e S. Gerlin entrano in collisione. Rigore ineccepibile e gol di Pasin (39’). Al 45’ altra occasione di casa e Rosan si salva in corner.

Ripresa. Al 4’ il gol del pungente Sabari rimette in discussione l’impermeabilità della difesa di casa. Al 17’ palla-gol per S. Gerlin che sciupa da sotto. Al 18’ il 5-3 di Lorenzon con un pallone terra-aria dalla destra che s’infila nel “sette”. Al 30’ avanzata di Brino e il colpo di testa sfiora la traversa. Al 37’ il 5-4 su calcio piazzato che Berna non addomestica e Sabari insacca arrivando da dietro. Il Refrontolo torna in balia degli attacchi ospiti e al 41’ Berna si riscatta deviando il pallone in corner. Al 42’ è Bianchin a punire la distratta retroguardia di casa per l’incredibile 5-5. Finale con il Refrontolo tutto in avanti e l’ingresso di Signorotto garantisce il proprio peso. Al 44’ acrobatico salvataggio di Lazzer che si allunga sul palo alla propria sinistra. Al 48’, in pieno recupero, è Signorotto a togliere la castagne dal fuoco in mezza rovesciata con il pallone che entra a fil di palo. E’ il gol rocambolesco 6-5.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 06/04/2019
 

Altri articoli dalla provincia...




Final-Six di Romagna. I 4 gironi dell'Elite Allievi e Giovanissimi...

Final-six Allievi e Giovanissimi Elite Primi in Italia a pubblicare il sorteggio della fase finale che assegnerà lo scudetto della categoria Allievi Elite (campione uscente il Giorgione 2000) e Giovanissimi (campione uscente la Liventina), la rassegna Allievi vedrà i castellani nel triangolare A aff...leggi
11/06/2019

Juniores Elite. Varesina-Giorgione 2000 il primo round vale la finale

Lo stadio di Venegono Superiore (Varesina). Alla prova d’esame, Superiore… A Venegono, nel varesino, la juniores Elite del Giorgione 2000, nel primo round delle semifinali, va a caccia di un risultato che lasci il segno. L’avversario, la Varesina, ha vinto il girone A della Lombar...leggi
03/06/2019



Consorzio TV. L'Eccellenza è alle porte. Nervesa, il partner

I rumors di un club allargato prende sempre più piede e da una mese (le voci si sono allargate a macchia d'olio tra gli adetti ai lavori più presenti) c'è pure il punto estremo l'Eccellenza (la futura categoria in cui giocare). Il Consorzio Treviso è prossimo a salpare, in Eccellenza, e tutti lo d...leggi
11/05/2019



Torneo Città di Cordignano Giovanissimi. L'Orsago primeggia...

Nella foto: i vincitori del "Città di Cordignano". Nel torneo Giovanissimi Città di Cordignano 2019 è l’Orsago ad alzare il trofeo. Nell’atto finale, i primi 30’ hanno offerto un condensato di corsa con squadre sfilacciate nel rilanciare l’azione e rare occasi...leggi
03/05/2019























Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,99448 secondi